Show Player

VIDEO Il capolavoro di Valentino Rossi ad Assen 13 anni fa: partito 11°, vittoria davanti alla Ducati di Casey Stoner



È stata una gara incredibile. Forse tra le migliori cinque della mia carriera! Partire dalla undicesima posizione ci porta sicuramente fortuna perché ho vinto diverse volte ormai partendo da lì, compreso l’anno scorso al Sachsenring. Stanotte non ho dormito benissimo e non mi sarei mai immaginato che la gara potesse finire così, anzi ero un po’ preoccupato dopo le qualifiche e oggi non sapevo che cosa aspettarmi! Quando sono partito però mi sono accorto di avere un gran passo per cui ho cercato di mettercela tutta per superare tutti perché sapevo che solo così sarei arrivato a Casey (Stoner ndr.). Quando l’ho raggiunto ero piuttosto stanco e anche le gomme lo erano, per di più lui stava andando davvero forte ed era difficile superarlo, ma la mia M1 oggi ha funzionato alla perfezione e negli ultimi giri sono riuscito a passarlo e a vincere”.

Erano queste le parole di Valentino Rossi, dopo la sua strepitosa vittoria ad Assen (Olanda) del 2007. Sono passati esattamente 13 anni da quel trionfo e Valentino è ancora in MotoGP, pronto a sfidare piloti più giovani, cresciuti nel suo mito e desiderosi di ripercorrere le sue gesta. Quella corsa olandese fu una delle sue perle perché ben pochi avevano scommesso su una sua rimonta: le qualifiche erano state disastrose e Rossi pareva in crisi con la sua M1. La domenica, però, fu tutta un’altra storia e la zavorra di quell’undicesima casella fu alleggerita da una prestazione di classe pura.

Loading...
Loading...

Tutti i rivali sverniciati l’uno dopo l’altro dalla guida aggressiva e chirurgica del “46”. E poi l’ultimo confronto, con l’australiano Casey Stoner che, secondo tanti, era il pilota che avrebbe dovuto “pensionare” Valentino. Una sfida di nervi, sfruttando tutto il nastro d’asfalto, portando al termine pieghe neanche contemplabili dai comuni mortali. A quattro giri dal termine la staccata decisiva del “Dottore” e anche l’aussie dovette alzare bandiera bianca. Le ultime tre tornate furono quelle della fuga e di una vittoria con dito sul casco a zittire i critici che lo avevano già dato per finito.

CLICCA QUI PER IL VIDEO DELLA GARA DI ASSEN 2007

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI MOTOMONDIALE

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top