Show Player

MotoGP, il manager di Pol Espargarò nega l’accordo verbale con Honda: “Non abbiamo ancora preso una decisione definitiva”



Si è riacceso improvvisamente il mercato piloti del Motomondiale in vista del 2021, sempre in attesa di scendere in pista a partire dalla seconda metà di luglio per cominciare finalmente la stagione MotoGP. Diverse indiscrezioni emerse nelle ultime ore vedrebbero infatti Pol Espargarò aver già raggiunto un accordo verbale con Honda per correre nel team ufficiale nel 2021. Lo spagnolo, attualmente in forza alla KTM, avrebbe comunicato alla casa austriaca l’intenzione di non rinnovare il contratto in scadenza al termine di questa stagione.

Homer Bosch, manager del pilota iberico, ha però negato l’accordo verbale con Honda tenendo ancora aperte le opzioni KTM e Ducati. “Non è vero che Pol ha un accordo verbale per correre con il team Honda Repsol nella prossima stagione – ha detto Bosch alla testata spagnola As – Espargarò ha tre opzioni sul tavolo per proseguire la propria carriera in MotoGP e sono la Honda, la Ducati e la KTM. Non abbiamo ancora preso una decisione definitiva, quando lo faremo lo annunceremo”. L’eventuale approdo di Pol Espargarò nel Team Repsol Honda significherebbe di conseguenza la mancata conferma di Alex Marquez come compagno di squadra del fratello Marc. La casa nipponica a quel punto potrebbe decidere di “declassare” il campione iridato in carica di Moto2 in LCR al posto di uno tra Cal Crutchlow e Takaaki Nakagami.

Loading...
Loading...

erik.nicolaysen@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Valerio Origo

Loading...

Lascia un commento

scroll to top