Show Player

Hockey pista: le linee guida per ripartenza della Serie A1 nel 2020-2021



Il momento di ripartire in maniera totale è molto più vicino di quanto si possa pensare per l’hockey pista italiano. Nel Consiglio Federale FISR, di qualche giorno fa, sono state infatti deliberate le linee guida per ripartenza della Serie A1 nel 2020-2021 ragionando sia sul numero di squadre partecipanti sia sull’agibilità dei palazzetti. Ecco, che cosa ne è venuto fuori.

Serie A1
Si legge nel comunicanto: “Dopo avere sentito i club nei giorni scorsi, la Federazione ha ipotizzato un campionato di Serie A1 a 14 squadre che si svolgerà con la formula già prevista per questa stagione, interrotta dai noti fatti mondiali: 26 giornate di regular season, play off scudetto per le prime 10 classificate e play out retrocessione per le restanti 4, con due retrocessioni in Serie A2.

Loading...
Loading...

Il calendario
Senza la Supercoppa, che non sarà assegnata, il campionato di Serie A1 prenderà il via il 10 ottobre per chiudere la stagione regolare il 17 aprile con tre soste previste (il 27 dicembre, il 27 febbraio per la finale di Coppa Italia e tra il 27 marzo e il 3 aprile per il torneo di Montreux della nazionale) e tre turni infrasettimanali (martedì 8 dicembre, martedì 5 gennaio e mercoledì 24 marzo). La seconda fase si aprirà mercoledì 21 aprile con la prima partita del turno preliminare dei play off, mentre gara 5 di finale scudetto è in calendario mercoledì 9 giugno.

Coppe Europee
Sia la Federazione che i club di A1, nella riunione telematica di domenica mattina, hanno invece preso tempo per quanto riguarda ogni decisione sulla partecipazione alle coppe europee, dato che i primi provvedimenti vincolanti dovranno essere assunti entro il 30 luglio. A pesare su ogni decisione è l’incognita sulla possibilità di aprire le porte dei palasport al pubblico che al momento è preclusa e per cui si attendono ulteriori decisioni dal Governo.

Porte aperte
La volontà comune dei club è di posticipare per quanto possibile l’inizio della regular season a fronte di palazzetti chiusi, ma questa ipotesi mal si concilia con una sostanziosa partecipazione delle squadre italiane alle coppe europee poichè porterebbe ad un numero elevato di turni infrasettimanali, difficilmente sostenibili.

Riflessioni
Del resto, andare oltre la metà di giugno 2021 per la conclusione dei play off significherebbe sovrapporre l’evento clou della stagione con gli Europei di calcio (che iniziano l’11 giugno) e creerebbe problemi alla nazionale azzurra che dovrebbe partecipare al campionato europeo dal 17 di luglio, probabilmente in Francia. Ogni decisione in merito sarà presa congiuntamente nelle prossime settimane.

michele.cassano@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: FISR_Baldi Gabriele

Loading...

Lascia un commento

scroll to top