Show Player

Coppa Italia 2020: proteste con l’arbitro da evitare. No ammucchiate, parla solo il capitano: il regolamento sanitario



La FIGC ha redatto il documento ‘Indicazioni generali per la pianificazione, organizzazione e gestione delle gare di calcio professionistico in modalità “a porte chiuse”, finalizzate al contenimento dell’emergenza epidemiologia da COVID-19’. Nelle linee guida sono definite anche le modalità per dialogare con il direttore di gara.

Il documento ha principalmente l’obiettivo di definire Linee Guida organiche ed omogenee che consentano la pianificazione, organizzazione e gestione della disputa di gare dei campionati professionistici in modalità a porte chiuse per il contenimento dell’emergenza epidemiologica da Covid-19; individuare azioni di mitigazione dei rischi per la sicurezza dei calciatori, degli staff, degli arbitri e degli addetti ai lavori; indicare le categorie dei soggetti ammessi all’organizzazione di gare in modalità a porte chiuse; strutturare una configurazione omogenea degli Stadi e dei percorsi di accesso alle zone di attività; organizzare ed ottimizzare le procedure di allestimento e gestione della produzione televisiva delle gare; favorire il coordinamento delle attività per le strutture incaricate dell’organizzazione e gestione della sicurezza.

Loading...
Loading...

PROTESTE CON L’ARBITRO

Le linee guida non parlano apertamente di un protocollo per protestare con l’arbitro, ma si può prendere in considerazione l’indicazione che afferma: “Per dialogare con gli ufficiali di gara, i calciatori dovranno rigorosamente rispettare la distanza sociale prevista (1,5 m)“, dunque, come da regolamento vigente, solo il capitano può parlare con il direttore di gara, mantenendo sempre il distanziamento sociale.

CLICCA QUI PER LE LINEE GUIDA PER LA RIPRESA DELLE GARE A PORTE CHIUSE

roberto.santangelo@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Shutterstock

Loading...

Lascia un commento

scroll to top