Show Player

Ciclismo, Dumoulin avverte Froome: “Cambiare squadra a stagione iniziata comporta un ingente dispendio di energie”



Nelle ultime settimana sono circolate voci di un possibile cambio di casacca di Chris Froome a stagione in corso, poiché il keniano vorrebbe evitare di dividere i gradi di capitano al Tour de France con Egan Bernal e Geraint Thomas. Il neerlandese Tom Dumoulin, il quale a metà 2019 ha lasciato la Sunweb per passare alla Jumbo-Visma, però, sulle pagine di Het Laatste Nieuws, avverte il quattro volte vincitore della Grande Boucle su cosa significhi trasferirsi in un altro sodalizio a metà stagione: “Ciò che sta succedendo a Chris mi ha fatto tornare in mente i miei problemi. Cambiare squadra nel bel mezzo di un’annata non è facile, comporta stress e ti porta via energie preziose“.

Il vincitore del Giro 2017, inoltre, ha parlato anche di come cercheranno di coesistere lui e i compagni Roglic e Kruijswijk al Tour de France: “E’ molto semplice, correremo per chi si dimostrerà il più forte in salita. Se sarà Steven, allora i gradi di capitano spetteranno a lui. Se, invece, sarà Roglic saremo tutti pronti a dargli il nostro apporto. Ma se sarò io, allora farò la mia gara“.

Loading...
Loading...

Storicamente i team con troppi capitani tendono a faticare nelle grandi corse a tappe, ma mai come quest’anno le alternative, al di fuori di Jumbo Visma e Ineos, scarseggiano. Gli unici che sembrano poter contrastare i tridenti dei due squadroni sono il ritrovato Nairo Quintana di inizio stagione e Tadej Pogacar, il quale, però, è all’esordio assoluto alla Grande Boucle e non è detto che sia già pronto a giocarsi il successo nel grande giro francese. La capacità di riuscire a far coesistere i propri fuoriclasse sarà, verosimilmente, la discriminante che deciderà chi uscirà vincitore tra Jumbo e Ineos al prossimo Tour de France.

luca.saugo@oasport.it

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI CICLISMO

Twitter: @LucaSaugo

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top