Show Player

Canottaggio, infortuni per Andrea Panizza e Cesare Gabbia. Addio agli Europei per il primo



Due infortuni per l’Italia del canottaggio: costretti ad operarsi Andrea Panizza e Cesare Gabbia, con il primo che dice praticamente addio alla partecipazione agli Europei di Poznan, al momento calendarizzati per il 9-11 ottobre a Poznan (decisione finale sullo svolgimento il 31 luglio), unica manifestazione senior ancora in essere in questo 2020.

Panizza, qualificato con il quattro di coppia ai Giochi Olimpici di Tokyo (pass non nominale), si è infortunato alla spalla destra, e domani si opererà a Roma. Circa tre mesi di stop per lui: “La spalla ha iniziato a farmi male al punto da non riuscire più a remare, martedì ho fatto la risonanza e subito è uscito il problema, una lesione del cercine glenoideo con tanto di cisti. Lunedì mi opero, e per alcune settimane dovrò portare un tutore, poi inizierò la riabilitazione. Il 2020 è evidentemente un anno particolarmente sfortunato, alla fine bene che i Giochi siano stati rinviati al 2021, così avrò modo di recuperare. Si fossero tenuti regolarmente tra poco più di un mese avrei potuto intervenire chirurgicamente solo sulla cisti e stringere i denti, ma sarebbe stato un rischio che avrebbe potuto compromettere la spalla e dunque tutto il mio percorso. Adesso pensiamo invece a risolvere subito il problema e poi lavoreremo per rientrare in squadra“.

Loading...
Loading...

Gabbia invece, che ha preso parte agli ultimi Mondiali con l’otto, mancando la qualificazione olimpica, si è dovuto operare per la frattura dello scafoide: “Ho avuto un incidente durante un allenamento in bicicletta, una macchina mi ha tagliato la strada e questo purtroppo è stato il risultato. L’operazione, effettuata a Genova presso Villa Serena, è andata bene, lunedì mi toglierò i punti e probabilmente potrò già riprendere gli allenamenti sulla watt bike. Per la metà di luglio dovrei poi riuscire a riprende gradualmente gli allenamenti in barca, al remoergometro e con i pesi, per poi riprendere entro la fine del mese ad allenarmi a pieno regime“.

Cosi commenta gli infortuni il DT della Nazionale: “L’infortunio di Gabbia occorso in questa fase è meno incisivo, e non mette a rischio il prosieguo della sua stagione, mentre con Panizza perdiamo un altro elemento importante dopo Filippo Mondelli e ci costringe a cambiare alcuni piani. Andrea deve solo pensare ad operarsi e a fare la giusta riabilitazione, speriamo di trovarlo pronto e completamente ristabilito per fine ottobre, quando inizierà nuovamente il percorso olimpico verso Tokyo 2020NE. Per quanto riguarda il quattro di coppia, stavamo già lavorando per trovare un’alternativa a Mondelli ed eravamo sulla buona strada, poi l’emergenza sanitaria ci ha frenato e ora dovremo ricercare un ulteriore nuovo elemento per il quadruplo sulla strada di Poznan, che contiamo di riprendere, se l’evolversi della situazione epidemiologica sarà quello di questi giorni naturalmente, dal 6 luglio con il primo raduno post-Covid“.

roberto.santangelo@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Federcanottaggio

Loading...

Lascia un commento

scroll to top