Basket: Alba Berlino campione di Germania, interrotta in finale la favola di Ludwigsburg

Finisce con la vittoria dell’Alba Berlino la fase finale della Basketball-Bundesliga, il massimo campionato tedesco, uno dei tre in Europa a ripartire con una fase finale per determinare il titolo di campione nazionale. Per la formazione della capitale di Germania è il nono titolo in assoluto, dopo i sette consecutivi dal 1997 al 2003 e quello del 2008.

Battuto in finale (ufficialmente andata-ritorno, di fatto con due partite all’Allianz Dome di Monaco di Baviera, sede unica degli incontri) il Ludwigsburg, protagonista di un’autentica favola in questo finale di stagione: già durante la prima parte dell’annata aveva messo in piedi un ottimo 17-4, ma in questo torneo conclusivo ha ulteriormente ribadito il proprio status e ha eliminato prima il Bayern Monaco (che, comunque, non ha mai convinto) e poi il Ratiopharm Ulm, l’altra grande sorpresa, che arrivava dal decimo posto durante la regular season normale.

Nell’ultimo atto, decisiva la prima gara, finita 88-65 per i berlinesi. Martin Hermannsson è stato il protagonista principale dell’ultima serie, ma non è stato il solo in una squadra che può vantare anche ex NBA come Peyton Siva (compagno di Gigi Datome ai Detroit Pistons e poi andato a Caserta) e Tyler Cavanaugh. La seconda è terminata 74-75 ancora in favore dei capitolini. Completato così il doppio colpo da parte della squadra di coach Aito Garcia Renenses, che aveva già vinto la Coppa di Germania in finale su Oldenburg.

Il titolo di MVP del torneo è invece stato assegnato a Marcos Knight, autore di 18.1 punti, 7.9 rimbalzi e 3.3 assist a gara nella cavalcata di Ludwigsburg verso la finale.

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL BASKET

federico.rossini@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Michele Morrone / LivePhotoSport.it

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Golf, PGA Tour 2020: protocollo sanitario più severo per ridurre il rischio di contagio

Ultimate Tennis Showdown 2020: Matteo Berrettini sconfitto in rimonta da Dominic Thiem. L’austriaco si impone per 3-1