Show Player

F1, in Inghilterra permane la quarantena, ma c’è ottimismo per l’organizzazione del GP a Silverstone



Confermato lo stato di quarantena in Inghilterra per la pandemia globale. Quest’oggi, infatti, il Governo inglese ha deciso di mantenere il periodo di isolamento per chi arriva dall’estero dopo l’8 giugno, data nella quale vi sarà la riapertura dei confini. Questa condizione, come si può ben intuire, mette in pericolo la disputa del GP di F1 a Silverstone, previsto il 19 luglio, considerando il personale del paddock che dovrebbe appunto essere presente.

Tuttavia, l’amministratore delegato del circuito, Stuart Pringle, ritiene però che lo sport possa ancora trovare una soluzione con l’esecutivo britannico: “Sono molto convinto che l’importanza dell’industria sia compresa. Rimango molto ottimista sul fatto che troveranno una soluzione, con la sicurezza di tutti al centro. Qualora fosse necessario, potremmo prendere in considerazione anche spostamenti di data ad agosto o settembre”, le parole di Pringle (riportate da gazzetta.it).

Loading...
Loading...

Pertanto, gli scenari potrebbero cambiare, in un calendario iridato già sconvolto dall’emergenza sanitaria, ricordando lo spiacevole episodio a Melbourne (Australia), quando si decise di non disputare il weekend, dopo i casi di positività di alcuni membri della McLaren. Sulla carta, si dovrebbe andare in scena a Spielberg (Austria), con un doppio appuntamento sul Red Bull Ring il 5 e il 12 luglio. Resta da capire se il 19 del mese citato ci sarà ancora la tappa inglese, oppure se vi sarà un altro round.

 

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DELLA F1

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top