Ciclismo, Johan Museeuw: “Non credo che Boonen tornerà a correre, non deve dimostrare niente a nessuno”

Di recente Tom Boonen, campionissimo belga delle corse in linea tra la seconda metà degli anni duemila e la prima degli anni dieci, ha affermato di che gli piacerebbe tornare a correre e che sta seriamente prendendo in considerazione l’idea di uscire dal ritiro. Le sue parole, ovviamente, hanno fatto molto scalpore e ne hanno parlato anche diversi ex colleghi. Tra loro vi è anche un altro grande fiammingo, Johan Museeuw, vincitore di tre Parigi-Roubaix e tre Giri delle Fiandre, nonché iridato a Lugano nel 1996, il quale si è detto molto scettico sul fatto che Tommeke possa realmente tornare a calcare i maggiori palcoscenici del ciclismo internazionale.

Queste, nello specifico, le parole pronunciate da Museeuw durante una diretta Facebook e riportate da Wielerflits: “C’è un po’ di differenza tra correre in bici a scopo ricreativo e prendere parte alla maggiori competizioni del calendario internazionale con ragazzi di 25/30 anni. So quanto sia difficile smettere, io stesso ho appeso la bici al chiodo a 38 anni. Boonen, però, è un ragazzo intelligente e non deve dimostrare nulla a nessuno. Probabilmente gli manca il ciclismo, ma alla fine non credo che tornerà. Lo vedrei bene, piuttosto, con un ruolo di team manager o direttore sportivo“.

Museeuw, inoltre, ha parlato anche dei due fuoriclasse del ciclocross che tanto bene stanno facendo anche su strada, vale a dire Mathieu van der Poel e Wout Van Aert
: “Van Aert e van der Poel sono due campioni straordinari, ma molto diversi tra loro come caratteristiche. Il primo è un atleta particolarmente potente, mentre il secondo è esplosivo e versatile. Il fiammingo lo vedo bene soprattutto alla Parigi-Roubaix, mentre il neerlandese è più adatto al Giro delle Fiandre, ma potenzialmente può vincere qualsiasi gara“.

luca.saugo@oasport.it

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI CICLISMO

Twitter: @LucaSaugo

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Pier Colombo

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Johan Museeuw Mathieu Van Der Poel Tom Boonen Wout Van Aert

ultimo aggiornamento: 11-05-2020


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Calcio, Liga 2019-2020: potrebbero essere risultati positivi tre membri del Valladolid

Calcio, arriva “Responsabilità sociale per il calcio 4.0”: ecco il Manifesto della Lega Pro