Show Player

F1, la classifica delle squadre che hanno vinto più Mondiali piloti: Ferrari prima con 15 titoli, McLaren a -3, ma la Mercedes…



Sono 16 le squadre che nella storia del Mondiale di F1 hanno siglato almeno un titolo piloti. La Ferrari è in vetta a questa speciale graduatoria con un margine di tre trofei in più della McLaren, squadra che grazie all’inglese Lewis Hamilton raccolse l’ultima affermazione nel 2008.

Nonostante un digiuno che continua dal 2007, la Ferrari resta dunque la scuderia più vincente della storia della F1. La prima affermazione per la Rossa si materializzò nel lontano 1952 con l’italiano Alberto Ascari, mentre l’ultima porta la firma del finlandese Kimi Raikkonen, ormai 13 anni fa.

Loading...
Loading...

A tre lunghezze dal record del Cavallino Rampante troviamo la McLaren. La compagine di Woking ha iniziato l’attività nella massima formula solo nel 1966, macinando però successi a tal punto da raggiungere la Ferrari. La formazione fondata dal neozelandese Bruce McLaren ha raccolto il primo Mondiale piloti nel 1974 con il brasiliano Emerson Fittipaldi, prima di proseguire al vertice tra gli anni ’80 e ’90 del secolo scorso. Occorre evidenziare che la McLaren si trovi al secondo posto di tutti i tempi solo in seguito al dominio del tedesco Michael Schumacher con la Ferrari ad inizio millennio. Prima dei cinque titoli consecutivi siglati dal Kaiser dal 2000 al 2004 era infatti la casa inglese al comando grazie al successo nel Mondiale del 1999, vinto dal finlandese Mika Häkkinen.

Al terzo posto della graduatoria troviamo i tedeschi della Mercedes. Il costruttore di Stoccarda ha portato a casa 8 titoli iridati, sei dei quali raccolti dal 2014 ad oggi. Le Frecce d’Argento hanno incassato i primi successi nel Circus della F1 a partire dal 1954, quando il leggendario Juan Maguel Fangio regalò all’Argentina la prima corona nella massima formula. Dopo la conferma nella stagione seguente, la formazione teutonica ha deciso di abbandonare la F1 per tornarci in pompa magna nell’annata 2010. Lewis Hamilton e Nico Rosberg hanno permesso di raggiungere quota otto trionfi. Non sapremo mai come sarebbe la classifica se il costruttore tedesco fosse stato al via in modo continuativo dal 1954 ad oggi. Nonostante la lunga assenza dalla massima formula, la squadra di Stoccarda ha raggiunto la considerevole somma di 8 titoli piloti, stabilendo al termine del 2019 il record di Mondiali vinti consecutivamente. Dal 2014, inizio dell’era ibrida della F1, le Frecce d’Argento hanno monopolizzato la scena inanellando sei trionfi in sei anni. Il precedente primato apparteneva alla Rossa che tra le annate 2000-2004 aveva registrato cinque trofei consecutivi.

Ai piedi del podio nella classifica delle squadre che hanno vinto il maggior numero di campionati del mondo piloti troviamo la Williams. La scuderia fondata e diretta dal britannico Frank Williams ha inserito nella propria bacheca sette Mondiali. Tra gli anni 1980 e 1997, il team che ha sede a Grove ha raggiunto la vetta del Mondiale piloti nel 1980. Il primo fu l’australiano Alan Jones, mentre l’ultimo pilota a vincere un Mondiale piloti al volante della Williams fu il canadese Jacques Villeneuve nel 1997, il quale peraltro giunse secondo nel 1996 alle spalle dell’inglese Damon Hill. Quest’ultimo, impegnato in F1 con la Williams dal 1993 al 1997, si classificò terzo nel 1993, stagione in cui il francese Alain Prost regalò alla Williams il quinto trofeo.

Scorrendo la graduatoria spiccano altre due formazioni inglesi: la Lotus e la Brabham. La prima, iscritta al Mondiale di Formula 1 dal 1958, ha siglato il primo campionato nel 1963 grazie all’inglese Jim Clark. La Lotus ha conquistato l’ultima corona piloti nel 1978, annata nella quale l’americano Mario Andretti conquistò il suo unico Mondiale in carriera. Con 6 titoli la Lotus occupa il quinto posto di tutti i tempi, con un gap di due successi sulla già citata Brabham e la Red Bull.

L’australiano Jack Brabham, pilota e direttore dell’omonima squadra, ha iniziato l’avventura nel Circus della F1 nel 1962. Pochi anni dopo, nel 1966, il padrone della squadra portò al successo la propria équipe che siglò altri tre trofei nei campionati del 1967, 1981 e 1983. Nell’ordine i piloti che con una Brahbam vinsero una stagione di  F1 furono il neozelandese Denny Hulme ed il brasiliano Nelson Piquet, due volte a segno nel 1981 e nel 1983.

Il tedesco Sebastian Vettel ha regalato agli austriaci della Red Bull quattro sigilli nella lunga storia della massima formula. Gli anni d’oro della forte scuderia che ha sede in Inghilterra a Milton Keynes si sono chiusi nel 2013, ma sappiamo che il numero potrebbe tornare a crescere. Sono invece otto le squadre che si trovano a due campionati vinti: Alfa Romeo, Maserati, Renault, Benetton, Cooper e Tyrrell. All’interno della speciale graduatoria delle squadre che hanno vinto almeno un Mondiale piloti citiamo anche la Brown GP nel 2009, la Matra nel 1969 e la BRM nel 1962.

La classifica delle squadre che hanno vinto più Mondiali piloti

  1. Ferrari (Italia) 15
  2. McLaren (Gran Breagna) 12
  3. Mercedes (Germania) 8
  4. Williams (Gran Bretagna) 7
  5. Team Lotus (Gran Bretagna) 6

 

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI F1

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top