Show Player

LIVE Parigi-Nizza, Terza tappa in DIRETTA: Cortina beffa tutti in volata! Secondo Sagan, Nibali non perde nulla



CLICCA QUI PER LA DIRETTA LIVE DELLA CRONOMETRO DELLA PARIGI-NIZZA DALLE 13.30 (MERCOLEDI’ 11 MARZO)

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

Loading...
Loading...

[sc name=”banner-article”

LA CRONACA DELLA TAPPA

LA CLASSIFICA GENERALE DELLA PARIGI-NIZZA

LE PAGELLE DELLA TAPPA DI OGGI

LE DICHIARAZIONI DI CORTINA

VIDEO HIGHLIGHTS TERZA TAPPA

17:31 OA Sport vi ringrazia per aver seguito con noi la nostra DIRETTA LIVE e vi augura un buon proseguimento di giornata.

17:28 Non ci sono stati invece grossi ribaltamenti nella classifica generale con Giacomo Nizzolo che ha guadagnato ulteriori due secondi sul leader Maximilian Schachmann ed ha consolidato la sua seconda posizione a 13″ di distacco. Terzo il belga Stuyven a 24″. Si mantiene invece in nona posizione a 31″ di svantaggio Vincenzo Nibali.

17:24 Questa la top-10 della tappa odierna

  1. Ivan Garcia
  2. Peter Sagan
  3. Andrea Pasqualon
  4. Cees Bol
  5. Nacer Bouhanni
  6. Rudy Barbier
  7. Anthony Turgis
  8. Giacomo Nizzolo
  9. Mads Wurtz Schmidt
  10. Oliver Naesen

17:22 Si conclude quindi nella maniera più inaspettata la terza frazione di questa Parigi-Nizza. Dopo una tappa caratterizzata dalla fuga in solitaria per 182 km di Tom Devriendt, a trionfare nella volata finale è il giovanissimo spagnolo Ivan Cortina, bravo a beffare tutti i grandi velocisti presenti, Peter Sagan in primis, che gli finiscono alle spalle

17:17 Da segnalare tra gli italiani anche l’ottava posizione di Giacomo Nizzolo, che sale così in testa alla classifica della maglia verde.

17:15 Molto dolorante il velocista della Deceuninck Quick-Step che si è stampato sulle transenne.

17:14 Da segnalare la bruttissima caduta di Sam Bennett, agganciato da Caleb Ewan a 500 m dal traguardo.

17:13 CLAMOROSOO!!! Vince Ivan Cortina (Bahrain Mc-laren) che sorprende tutti in volata. 2° Sagan, terzo un ottimo Andrea Pasqualon.

17:12 Si muove la Deceuninck con Sagan a ruota.

17:11 Ultimo chilometro!

17:10 Restringimento della strada che porterà poi all’ampio rettilineo conclusivo. Ultimi 2 km.

17:08 3.6 km al traguardo che sarà in leggera salita. Vento laterale intensissimo in questo frangente.

17:07 Altro attacco in testa al gruppo portato da Deceuninck e Cofidis. Possibile ventaglio che però non si concretizza.

17:06 Sfortunato Bryan Coquard, coinvolto in due cadute in pochi chilometri.

17:05 Bruttissima caduta in gruppo a 6 km dalla conclusione! 9 corridori coinvolti.

17:04 Ben posizionata anche la Cofidis di Elia Viviani, che potrà disporre di tre uomini per la volata. Ben posizionato anche Giacomo Nizzolo.

17:03 Anche il campionissimo Philippe Gilbert ad affacciarsi in testa ora. Clamoroso il ritmo del plotone!

17:02 Solito grande posizionamento in gruppo di Vincenzo Nibali, scortato dall’iridato Pedersen.

17:00 Ritmo infernale per il plotone che viaggia a 70 km/h in discesa. Ultimi 10 km di corsa.

16:58 Prova nuovamente ad attaccare Julian Alaphilippe, subito ripreso dal favoritissimo Pascal Ackermann.

16:56 Situazione che ora sembra potersi accendere da un momento all’altro. Tutti vogliono stare davanti. 13 km alla conclusione.

16:54 Favoriti (compreso Vincenzo Nibali) che non si fanno sorprendere dall’azione della corazzata belga. Gruppo nuovamente compatto.

16:53 Attenzione! Attacco violento della Deceuninck che prova a sfilacciare il gruppo.

16:51 Sfuriata del campione del mondo Mads Pedersen che si rende il traguardo volante davanti ad Kasper Asgreen e Julian Alaphilippe.

16:49 Meno di un chilometro allo sprint intermedio che assegnerà anche tre secondi di abbuono.

16:46 Fari puntati anche sul moschettiere francese Julian Alaphilippe, possibile outsider tra i favoriti della tappa odierna.

16:44 Caduta dolorosa nella parte posteriore del gruppo. Coinvolti corridori della NTT e della Nippo.

16:41 Coperto nella pancia del gruppo Vincenzo Nibali che resta attentissimo per scongiurare i pericoli di possibili ventagli.

16:39 Ripreso il battistrada belga a meno di 5 km dal traguardo volante. Gruppo compatto!

16:34 Meno di 30 i secondi rimasti a Devriendt. Il gruppo vede il fuggitivo e inizia a muoversi.

16:29 Ultimi chilometri in testa per lo stoico veterano belga.

 

16:24 Di nuovo la Deceuninck a tirare in gruppo. 15 km al traguardo volante di Saint-Aout.

16:19 40 km alla conclusione di questa terza frazione. 1’44” il vantaggio dell’unico battistrada, il belga Tom Devriendt.

16:14 La Deceuninck Quick-Step cala il primo tentativo di ventaglio ai danni del plotone. Iniziativa fallita a causa di una stretta curva che spezza il ritmo dei belgi.

16:09 Plotone che è ora entrato in una strada molto stretta. 24 km al secondo ed ultimo traguardo volante in programma.

16:04 Dopo quasi 5 ore di corsa il vantaggio di Devriendt è ora di 2’40”.

16:00 Dopo un’altra caduta in gruppo anche il tedesco Nils Politt è rimasto attardato.

15:56 Iniziano ora a fare sul serio le squadre dei velocisti.

15:52 Prima accelerata decisa nel plotone con la parte posteriore del gruppo che è rimasta vittima di un ventaglio. Distacco calato repentinamente a 1’40”.

15:49 Il vantaggio del battistrada belga ora è tornato a scendere sotto i 3′.

15:45 Superati i primi 150 km di corsa. Da segnalare una foratura per il tedesco John Degenkolp.

15:39 Caduta intanto per il francese della Cofidis Guillame Martin che non ha però riportato alcun tipo di danno.

15:35 A 65 km dal traguardo il vantaggio dell’unico battistrada Tom Devriendt è tornato a salire ed ora è di 3’40”.

15:30 La pioggia continua a scendere copiosa sui corridori, ritmo ancora non infernale nel gruppo.

15:24 Plotone che ora si trova esposto al vento laterale. Trek-Segafredo che si mette davanti a tirare, distacco che è sceso per la prima volta sotto i 3′.

15:20 Tranquillo il leader della generale Max Schachmann nella pancia del gruppo.

15:18 Non sembra destinata a giungere al traguardo l’azione dell’esperto Devriendt, che continua a perdere terreno.

15:13 Sfortunato ora il battistrada che incappa in un passaggio a livello chiuso e perde ulteriori 30″.

15:09 Continua a calare il vantaggio di Tom Devriendt. Distacco dal gruppo che si assesta ora a 4’22”.

15:05 Tensione sempre alta nel plotone con il vento insidioso che espone continuamente i corridori alla possibilità di ventagli.

15:01 Grande accelerazione ora nella parte anteriore del gruppo. Distacco che è sceso sotto i 5’30”.

14.56 Approfittiamo di questa fase tranquilla della corsa per rivivere la vittoria di Giacomo Nizzolo nella tappa di ieri:

14.51 Un’altra giornata sotto la pioggia per il folto gruppo della Parigi-Nizza 2020.

14.47 La situazione in corsa:

14.40 Intanto vi ricordiamo l’altimetria della frazione odierna:

14.37 6’55” di vantaggio per il battistrada. Mancano 100 km al traguardo.

14.30 Tom Devriendt continua a guadagnare un certo margine. È ancora presto per avvicinarsi al battistrada.

14.23 Ecco le dichiarazioni del direttore sportivo della Cofidis Alain Deloeuil su Elia Viviani: “Elia è bravo, è fiducioso, ma ovviamente una vittoria sarebbe l’ideale per confermare la sua condizione. Non credo davvero in uno sprint di gruppo per la tappa di oggi. Abbiamo analizzato la frazione e ci aspettiamo venti trasversali nel finale. Spero che Elia possa essere nel gruppo di testa come nel caso di Nizzolo nella giornata di ieri. Elia era vicino ai battistrada, ma sei è trovato a ruota di Michael Matthews, che ha perso il contatto con coloro che si sono giocati la vittoria”.

14.19 Abbiamo superato i 100 km di gara; siamo a metà tappa.

14.13 Reazione da parte del gruppo che ha rintuzzato qualche secondo al battistrada.

14.07 Cote de la Chapelotte (3^ cat, km 88)
1. Tom Devriendt (Circus Wanty Gobert)
2. Jonathan Hivert (Direct Energie)
3. Jose Manuel Diaz (Nippo Delko Provence)

14.02 Sale a 7’30” il vantaggio di Devriendt.

13.57 Il fuggitivo Tom Devriendt conserva a 120 km dal traguardo 6’50” di vantaggio sul plotone.

13.53 Attualmente le condizioni meteo sulla corsa sono decisamente migliori rispetto ai giorni scorsi. I corridori, però, negli ultimi 30 km potrebbero trovare pioggia e vento.

13.50 Il gruppo passa al GPM la Côte de la Chapelotte di terza categoria con poco meno di 7′ di ritardo.

13.46 In testa al plotone nuovamente la Bora-Hansgrohe che spinge per chiudere ulteriormente il gap dal fuggitivo.

13.43 Tom Devriendt passa ovviamente per primo al GPM la Côte de la Chapelotte di terza categoria. Tra circa 7′ il passaggio del plotone.

13.39 Il Tom Devriendt si avvicina inesorabilmente al passaggio sull’unico GPM di giornata, la Côte de la Chapelotte di terza categoria.

13.36 Uno dei possibili protagonisti di giornata, Sam Bennett (Deceuninck-Quick Step), nel pre-gara ha commentato così la tappa odierna: “Dovrebbero esserci venti contrari. Una lunga giornata in bici e si spera che si possa concludere con uno sprint di gruppo. Le gambe sono ok. Potrebbe essere la prima possibilità per tutti i velocisti di giocarsi la vittoria”.

13.33 Il traguardo della frazione odierna è fissato a La Châtre che in passato è stata protagonista di due importantissime gare. Nel settembre 1995, il Tour de l’Avenir è partito da La Châtre con un prologo di 4,7 km vinto dal francese Emmanuel Magnien davanti a Mariano Rojas Gil. Nel 1997 Cedric Vasseur ha vinto proprio qui la quinta tappa del Tour de France.

13.30 La velocità media nella seconda ora di corsa è stata di 33,2 km / h per una velocità media complessiva di 35,3 km / h.

13.26 Dopo 75 km di gara il fuggitivo Tom Devriendt conserva 7’20” di vantaggio sul gruppo.

13.22 Anche Peter Sagan nel pre-gara ha sottolineato che quella di oggi sarà una frazione molto dura:”Sicuramente sarà una tappa lunga, difficile, con maltempo. Spero di sopravvivere. Devi essere sempre pronto. Valuto la mia condizione giorno per giorno e giorno per giorno sto migliorando”.

13.19 Il fuggitivo ha avuto un vantaggio massimo di quasi 10′ il plotone ha reagito riducendo il gap a poco più di 7′.

13.16 Il belga della Circus Wanty Gobert continua nella sua coraggiosa azione solitaria ma il gruppo controlla senza troppi problemi.

13.12 Il protagonista di giornata Tom Devriendt mantiene un vantaggio di 7’20” sul gruppo dopo 65 km di corsa.

13.09 E’ stata sin qui una Parigi-Nizza molto impegnativa per i corridori a causa delle pessime condizioni meteo. Il francese Thibaut Pinot (Groupama-FDJ) ha sottolineato in un’intervista pre gara che quella di oggi potrebbe essere un’altra tappa complicata per tutto il gruppo:”Stamattina ci sentiamo un po ‘stanchi. I primi due giorni sono stati difficili e oggi sembra che sarà di nuovo lo stesso. Questa Parigi-Nizza è stata dura per tutti. Le previsioni del tempo cambiano continuamente. Ci saranno sezioni con venti trasversali, quindi sarà un altro giorno stressante”.

13.06 Alcune fasi della corsa vista dalle ammiraglie con i corridori che cercano di rientrare in gruppo.


13.03 Il gruppo compatto all’inseguimento del fuggitivo.

13.00 Il vantaggio del leader Tom Devriendt è di circa 7’20” quando mancano 150 km al traguardo.

12.56 Mancano 26 km all’unico GPM di giornata, la Côte de la Chapelotte.

12.53 In testa al gruppo c’è Juraj Sagan (Bora-Hansgrohe): è sempre il team tedesco a stabilire l’andatura.

12.50 Sono 57 i chilometri percorsi fino a questo momento; la velocità media è salita, ora si aggira sui 34 km/h.

12.47 Per quanto riguarda le condizioni atmosferiche, aveva smesso di piovere ma ora ha ripreso, seppur in modo piuttosto leggero.

12.43 Ecco una foto di Tom Devriendt, il protagonista assoluto di questa prima parte della frazione odierna.

12.39 L’ultimo rilevamento cronometrico è di 8’30”.

12.36 Comincia a calare il margine di Devriendt. Notevole comunque l’azione del belga, protagonista di un attacco estremamente coraggioso fin dai primi chilometri della corsa.

12.32 Il gap è ora stabile intorno ai 9 minuti. Un distacco importante, ma la corsa è ancora lunga e ci attendiamo tra non molto un aumento di intensità da parte del plotone.

12.28 Sono trascorsi 80 minuti dall’inizio della tappa, la distanza che ci separa dall’unico GPM di giornata è di 44 km.

12.24 Finora sono stati percorsi 39 chilometri con una velocità media piuttosto bassa (31.3 km/h).

12.21 Ricordiamo che il belga in classifica generale ha un ritardo superiore ai 20 minuti, per cui non rappresenta un pericolo per la leadership di Maximilian Schachmann.

12.18 Devriendt spinge ancora sul piede dell’acceleratore e si porta a 9’15” di vantaggio. Il gruppo, guidato dalla Bora-Hansgrohe, prosegue con la propria andatura blanda.

12.14 Il margine di Devriendt continua ad aumentare e ora tocca i sei minuti.

12.11 Intanto inizia a cadere una pioggia leggera.

12.08 La diminuzione del gap sembra essere stato un fuoco di paglia: il belga ha guadagnato nuovamente terreno e ora il suo vantaggio supera i quattro minuti.

12.04 Il divario tra Devriendt e il plotone è sceso intorno a 3’20”.

12.01 Dunque, le premesse sembrano incoraggianti anche oggi per Nizzolo, che ha dato subito dimostrazione di brillantezza: il lombardo cercherà il bis dopo il trionfo di ieri.

11.59 Dietro a Devriendt al Traguardo Volante sono giunti Giacomo Nizzolo (NTT Pro Cycling Team) e Mads Pedersen (Trek – Segafredo), che avevano accelerato il passo per aggiudicarsi i relativi punti.

11.56 Massimo sforzo del ventottenne nato a Veurne, che ha portato il suo vantaggio a 3’45”.

11.53 È chiaramente Tom Devriendt (Circus – Wanty Gobert) a transitare davanti a tutti presso il primo Traguardo Volante della tappa.

11.50 Il margine di Devriendt sale ancora e arriva a 3’05”. Soltanto 20 i km percorsi, siamo ancora all’alba della gara.

11.47 Continua ad aumentare il distacco di Devriendt dal gruppo. Ora ci sono circa 2′ di vantaggio per il belga, ma il plotone non teme minimamente la sua azione.

11.44 Di sotto una bella immagine postata dall’account ufficiale della Parigi-Nizza.

11.40 Nessuna reazione del gruppo dinanzi all’attacco solitario di Devriendt, il cui vantaggio sale ora a 1’10”.

11.36 Ecco il video della partenza, postato dal profilo ufficiale della Corsa del Sole.

11.33 Ecco il primo tentativo di attacco: si tratta del belga Tom Devriendt (Circus – Wanty Gobert).

11.31 Ricordiamo la classifica generale dopo le prime due tappe della Corsa del Sole:
1 MAXIMILIAN SCHACHMANN 37 BORA – HANSGROHE 07H 22′ 06” – B : 13” –
2 GIACOMO NIZZOLO 121 NTT PRO CYCLING TEAM 07H 22′ 21” + 00H 00′ 15” B : 10” –
3 JASPER STUYVEN 7 TREK – SEGAFREDO 07H 22′ 27” + 00H 00′ 21” B : 4” –
4 SERGIO ANDRES HIGUITA GARCIA 101 EF PRO CYCLING 07H 22′ 29” + 00H 00′ 23” B : 2” –
5 NILS POLITT 131 ISRAEL START-UP NATION 07H 22′ 31” + 00H 00′ 25” – –
6 MADS SCHMIDT WÜRTZ 137 ISRAEL START-UP NATION 07H 22′ 31” + 00H 00′ 25” – –
7 FELIX GROSSSCHARTNER 34 BORA – HANSGROHE 07H 22′ 34” + 00H 00′ 28” – –
8 KRISTS NEILANDS 136 ISRAEL START-UP NATION 07H 22′ 34” + 00H 00′ 28” – –
9 VINCENZO NIBALI 6 TREK – SEGAFREDO 07H 22′ 34” + 00H 00′ 28” – –
10 TIESJ BENOOT 93 TEAM SUNWEB 07H 22′ 44” + 00H 00′ 38” B : 8” –

11.28 Comincia proprio ora la terza frazione della Parigi-Nizza 2020!

11.26 In generale, la tappa odierna si presenta piuttosto semplice, ma occhio a vento e pioggia che potranno ancora rivestire il ruolo di variabile impazzita della corsa.

11.23 I traguardi volanti, invece, saranno due: uno poco dopo la partenza, esattamente al chilometro 20 in località Châtillon-Coligny, e l’altro, Saint-Chartier, a 10 chilometri dal traguardo di La Châtre.

11.20 Soltanto uno il GPM presente nel percorso odierno: si tratta di la Côte de la Chapelotte, 2,8 chilometri di ascesa al 4,6% di pendenza. I corridori lo incontreranno al chilometro 88.

11.18 I chilometri da percorrere nella frazione odierna saranno 214 e collegheranno Chalette-sur-Loing a La Châtre: si prevede un’altra giornata dedicata alle ruote veloci.

11.15 Buongiorno e benvenuti alla Diretta Live della terza tappa della Parigi-Nizza 2020.

La cronaca della seconda tappaLe pagelle della seconda tappa La classifica attuale 

Buongiorno amici di OA Sport e benvenuti alla DIRETTA LIVE della terza tappa della Parigi-Nizza 2020. Saranno 214 i chilometri che caratterizzeranno la frazione odierna da Chalette-sur-Loing a La Châtre, per un’altra giornata dedicata, sicuramente, alle ruote veloci del gruppo. È presente un solo GPM, di terza categoria, al chilometro 88: la Côte de la Chapelotte; 2,8 chilometri di ascesa al 4,6% di pendenza. I due traguardi volanti sono posizionati uno poco dopo la partenza, esattamente al chilometro 20 in località Châtillon-Coligny, e l’altro, Saint-Chartier, a 10 chilometri dal traguardo di La Châtre. Il finale di tappa è totalmente pianeggiante. Attenzione al al meteo, in prospettiva di un’altra giornata ventosa e di pioggia, che potrebbe creare non pochi scompigli in corsa.

Ovviamente l’Italia confida in un bis di Giacomo Nizzolo (NTT Pro Cycling), che nella giornata di ieri ha fulminato il super favorito Pascal Ackermann (Bora-Hansgrohe); quest’ultimo andrà alla ricerca del riscatto. Medesimo discorso per Sam Bennett (Deceuninck-Quick Step) e Caleb Ewan (Lotto Soudal), gli uomini più temibili. L’Italia avrà un’altra carta da giocarsi, quella del campione europeo Elia Viviani (Cofidis), ancora alla ricerca della prima e attesissima vittoria stagionale. Possiamo citare altri uomini come il padrone di casa Nacer Bouhanni (Arkéa Samsic), Michael Matthews (Team Sunweb), o Nils Politt (Israel Start-Up Nation).

OA Sport vi propone la DIRETTA LIVE della terza tappa della Parigi-Nizza 2020 dalle ore 11.15, per non perdervi nemmeno un secondo della breve corsa a tappe francese. Buon divertimento!

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI CICLISMO

lisa.guadagnini@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Mathilde L’Azou / Cofidis

Loading...

Lascia un commento

scroll to top