Show Player

Short track, Martina Valcepina eliminata in semifinale nei 500 metri a Dresda, staffetta femminile italiana terza nella Finale B



Si è conclusa quest’oggi la tappa di Coppa del Mondo di short track a Dresda (Germania) e le soddisfazioni in casa Italia sono state poche. Nei 500 metri femminili c’era grande attesa per Martina Valcepina, grande interprete della prova più veloce in programma e tra le favorite della viglia per lottare per il podio. L’azzurra, dopo aver superato agevolmente i quarti di finale nella heat n.2 in seconda posizione (43″048), preceduta dalla polacca Natalia Maliszewska (42″972), si è fermata in semifinale, giungendo all’ultimo posto. Valcepina, infatti, è arrivata attardata con un crono di 47″572 nella gara che ha visto il successo dell’olandese Lara van Ruijven (43″117). Un vero peccato per Martina, che avrebbe potuto lottare per la top-3. La vittoria finale, neanche a dirlo, è andata alla canadese Kim Boutin che in 42″328 ha preceduto la cinese Qu Chunyu (42″411) e l’orange van Ruijven (42″458). Sul versante maschile va sottolineata l’ottima prova di Mattia Antonioli, capace di spingersi fino alle semifinale della distanza, giungendo poi terzo nella Finale B. Ancora Canada a festeggiare, visto il successo di Steven Dubois (40″530) davanti al n.1 del ranking Shaolin Sandor Liu (40″956) e al tulipano Melle Van ‘t Wout (40″985).

Nei 1500 metri femminili, poca gloria per l’Italia viste le eliminazioni ai quarti di finale di Cynthia Mascitto e di Lucia Peretti e bersaglio centrato dalla fuoriclasse olandese Suzanne Schulting, dominatrice assoluta degli Europei 2020 a Debrecen (Ungheria): l’esponente dei Paesi Bassi ha battuto con il crono di 2’24″845 la russa Sofia Prosvirnova (2’24″865) e la francese Tifany Hout Marchand (2’25″045). Nel chilometro e mezzo maschile poco da fare anche per Yuri Confortola, Davide Viscardi e per Tommaso Dotti, out ai quarti di finale nella prova vinta dal coreano Park Ji Won (2’20″923), davanti al russo Semen Elistratov (2’20″960) e all’ungherese John-Henry Krueger (2’21″352). Infine nelle staffette femminile e maschile, entrambe in Finale B, le azzurre sono giunte terze, mentre gli uomini hanno concluso al quarto posto. Olanda e Corea del Sud a segno.

Loading...
Loading...

 

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SULLO SHORT TRACK

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top