Show Player

NBA 2020, i risultati della notte (8 febbraio). Danilo Gallinari protagonista nella vittoria Thunder. Beal sulla sirena, Wizards battono Mavericks



Ancora una notte di NBA, ancora una notte di forti emozioni sui parquet d’America, con otto partite che si sono giocate nella notte e numerosi tra momenti decisivi, incontri di livello e prestazioni non da meno. Andiamo a scoprire che cos’è successo.

Vincono senza troppi problemi i Philadelphia 76ers, che battono i Memphis Grizzlies per 119-107 dopo aver raggiunto i 31 punti di vantaggio a inizio quarto periodo. I 76ers aggiornano a 23-2 il proprio record casalingo. 34 i punti di Furkan Korkmaz (career high), 22 con 10 assist quelli di Ben Simmons e 21 per Tobias Harris. Dall’altra parte 15 per Ja Morant e 14 con 10 rimbalzi per Jonas Valanciunas. Arriva invece sul filo di lana la vittoria dei Washington Wizards sui Dallas Mavericks: il 119-118 è conseguenza dell’ottimo schema sull’ultima rimessa che porta Bradley Beal a realizzare 29 punti e soprattutto il tiro della vittoria. Niente da fare, dunque, per i Mavericks nonostante i sette uomini in doppia cifra e Tim Hardaway Jr. a 19 punti.

Loading...
Loading...

Lottano, ma vincono i Boston Celtics per 112-107 sugli Atlanta Hawks; è il terzo quarto a rivelarsi decisivo, con Jayson Tatum autore di 33 punti ed Enes Kanter che dice 16 e 15 rimbalzi. Per gli Hawks, privi sia di Trae Young che di Clint Capela, 30 con 10 rimbalzi di John Collins e 25 di Kevin Huerter: va ricordato che le rotazioni degli ospiti erano a soli nove giocatori (contando i 21 secondi in campo di Charles Brown Jr.). Vincono lontano dal parquet amico i Toronto Raptors, che battono gli Indiana Pacers per 106-115 sulle ali dei 16 punti e 11 assist di Kyle Lowry e dei 22 con 10 rimbalzi di Serge Ibaka. Dall’altra parte 19 con 16 rimbalzi di Domantas Sabonis.

Gli Oklahoma City Thunder portano cinque uomini in doppia cifra e superano i Detroit Pistons per 108-101 grazie ai 22 punti di Chris Paul, ai 21 di Shai Gilgeous-Alexander, ai 19 di Danilo Gallinari e ai 18 di Dennis Schroder. Dall’altra parte 28 di Reggie Jackson e 27 con 12 rimbalzi di Christian Wood. Senza Russell Westbrook, invece, crollano gli Houston Rockets, che assistono impotenti a un primo quarto da 46 punti dei Phoenix Suns che poi vincono 127-91. Eccellenti, in particolare, le serate di Kelly Oubre Jr. (39 punti) e di Devin Booker (33). A James Harden, quasi da solo nel deserto, non bastano i suoi 32 punti.

I Sacramento Kings, in una partita interessante, riescono ad avere ragione dei Miami Heat per 105-97 grazie ai 23 punti di Bojan Bogdanovic e ai 21 di Buddy Hield; per gli Heat 26 di Bam Adebayo. Nell’ultimo incontro della nottata, quello tra Utah Jazz e Portland Trail Blazers, vincono i padroni di casa per 117-114, con Caleb Swanigan che si ritrova nelle mani la tripla della parità, ma la sbaglia. Per gli ospiti 27 punti di Bojan Bogdanovic, per i padroni di casa non basta uno stellare Damian Lillard a quota 42.

Questi i risultati della notte NBA:

Philadelphia 76ers-Memphis Grizzlies 119-107
Washington Wizards-Dallas Mavericks 119-118
Boston Celtics-Atlanta Hawks 112-107
Indiana Pacers-Toronto Raptors 106-115
Oklahoma City Thunder-Detroit Pistons 108-101
Phoenix Suns-Houston Rockets 127-91
Sacramento Kings-Miami Heat 105-97
Utah Jazz-Portland Trail Blazers 117-114

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL BASKET

federico.rossini@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top