Show Player

MotoGP, Valentino Rossi cresce nei Test a Sepang: il Dottore punta in alto con la Yamaha



Un anno fa Valentino Rossi chiuse i test di Sepang (Malesia) riservati alla MotoGP con il tempo di 1:59.1. Dopo 12 mesi, invece, il “Dottore” se ne va dalla pista nella quale nel 2015 ebbe il celebre contatto con Marc Marquez con un brillante 1:58.541 e una quinta posizione che fanno ben sperare. Come il nove volte campione del mondo sa, tuttavia, le prove svolte sul circuito malese sono spesso poco indicative, ma i punti interessanti non sono mancati. In primo luogo, come ha sottolineato ampiamente il pilota di Tavullia, la M1 edizione 2020 ha iniziato la sua vita con il piede giusto, sia a livello di motore, sia di telaio.

I risultati messi in scena da Fabio Quartararo sono sotto gli occhi di tutti, ma anche Rossi si è fatto notare in questi giorni, sia sul giro secco (anche se non era certo il suo primo obiettivo) sia sul passo gara, nel quale Maverick Vinales, poi, ha fatto ottime cose. In poche parole i motivi di fiducia non mancano, ma spesso succedeva la stessa cosa anche gli anni scorsi.

Loading...
Loading...

Valentino Rossi, quindi, rimane con i piedi per terra ma prova a iniziare il suo 2020 (quello che, va ricordato, potrebbe essere l’ultimo anno della sua carriera) con maggiore fiducia rispetto alle passate stagioni, notando anche che le nuove gomme Michelin diano risposte migliori per la sua guida e per la sua moto.

Questo potrebbe risultare fondamentale visti i ben noti problemi di “spinnaggio” al posteriore messi in mostra negli ultimi anni. Una gomma con maggiore grip e durata potrebbe essere una svolta per Valentino Rossi che vuole di nuovo tornare a essere protagonista. I test di Sepang non sempre sono risultati veritieri, ma se saranno confermati anche da Losail, potrebbero aprire orizzonti davvero importanti per il futuro del numero 46…

 

alessandro.passanti@oasport.it

Twitter: @AlePasso

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top