Show Player

Golf, Nick Taylor comanda il field all’AT&T Pebble Beach Pro-Am. Jason Day e Phil Mickelson a caccia



Continua la marcia trionfale del canadese Nick Taylor che mantiene il comando dell’AT&T Pebble Beach Pro-Am dopo il venerdì ed entra nel weekend nella migliore delle posizioni. In California il trentunenne nativo di Winnipeg ha saputo trovare il birdie in quattro delle ultime cinque buche per raggiungere il -14 complessivo che gli vale la testa della leaderboard con due colpi di vantaggio sull’australiano Jason Day. Dopo aver eguagliato il suo miglior giro della carriera giovedì con il 63, Taylor va dunque ora a cacciare la storia cercando di resistere in prima posizione fino a domenica e conseguire un successo wire to wire che sul PGA Tour è già accaduto solamente due volte: nel 2019 con Nate Lashley al Rocket Mortgage Classic che l’anno scorso dove a vincere fu l’ex numero 1 al mondo Brooks Kopeka che ci riusciì addirittura in un Major, in occasione del PGA Championship a Bethpage.

Grandi risposte anche da Day, ex numero 1 al mondo che sta provando lentamente a risalire la china, ritrovando serenità dopo i molteplici problemi di salute in particolare alla schiena. L’australiano, addirittura mai nei 10 dallo scorso giugno, ha utilizzato oggi tutte le proprie armi, imbucando due lunghissimi putt, imbucando un wedge da 40 yards per l’eagle al par 5 della 14 e salvando un paio di par complicati, firmando una carta da 64 colpi e scendendo a -12 totale.

Loading...
Loading...

Il campione uscente Phil Mickelson si è inserito nella lotta in vetta grazie a un round con ben 7 birdie e un eagle, chiuso a -7 per il giro e -11 totale che lo relega a tre colpi da Taylor. La stella americana non ha più ottenuto top 10 sul PGA Tour dopo aver vinto su questo percorso dodici mesi fa ma aveva già dato segnali di risveglio la settimana scorsa quando si piazzò terzo al Saudi International (European Tour). A -10 in quarta posizione si trova la coppia formata dall’americano Chris Baker e dall’australiano Charl Schwartzel, un altro colpo più indietro troviamo poi un altro ex numero 1 del mondo, Dustin Johnson, in compagnia del connazionale Scott Piercy.

Loading...

Lascia un commento

scroll to top