Boxe, Tyson Fury e il ritorno del Re. Tutti gli scenari: verso il terzo atto con Wilder, più lontana la riunificazione con Joshua



Per quanto molti, dopo la vittoria di Tyson Fury su Deontay Wilder di questa notte, si aspettino la battaglia di riunificazione tutta inglese tra lo stesso Fury e Anthony Joshua, la situazione è più complicata per tanti motivi, sia contrattuali che di necessità imposte al pugile di Watford.

Per quel che riguarda il contratto tra Fury e Wilder, la situazione è molto semplice: “The Bronze Bomber” ha il diritto di chiedere la rivincita al suo avversario, e se esercitasse quest’opzione a quel punto l’ipotesi di un Fury-Wilder III assumerebbe contorni di realismo molto marcati. In più, non mancherebbero le motivazioni extra da parte di entrambi: “The Gipsy King” andrebbe sul ring per riconfermare la propria supremazia, Wilder per dimostrare che quanto accaduto stasera è stato frutto soltanto di un episodio isolato in mezzo alle sue 42 precedenti vittorie, di cui 41 prima del limite.

Loading...
Loading...

Per quanto riguarda l’eventuale sfida con Anthony Joshua, invece, lo scenario è meno facile da prevedere. Innanzitutto, prima bisogna attendere la citata possibilità del Fury-Wilder III, ma anche se questo combattimento non si dovesse disputare, ad avere qualche problema organizzativo sarebbe Joshua. “AJ“, infatti, deve effettuare prima due difese obbligatorie di suoi titoli, imposte rispettivamente da IBF e WBO, anche se le date sono tutte da definire. In particolare, l’IBF prevede che Joshua debba sfidare il bulgaro Kubrar Pulev, mentre la WBO ha imposto, entro 6 mesi dal secondo Joshua-Ruiz, il combattimento con l’ucraino Oleksandar Usyk, già Campione del Mondo WBO, WBA, WBC e IBF nei massimi leggeri e da poco passato alla categoria superiore (e più popolare).

In realtà, i due eventi non sono scollegati tra loro: Eddie Hearn, intervistato da BoxingScene, ha spiegato che la Matchroom Boxing intende organizzare prima l’incontro tra Joshua e Pulev, e poi quello tra il vincitore (verosimilmente il britannico) e Usyk. Solo allora si potrebbe iniziare a pensare a una sfida di riunificazione completa del titolo mondiale dei pesi massimi per entrare in quella linea di leggenda che è riservata a pochissimi.

federico.rossini@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top