Show Player

Biathlon, Mondiali Anterselva 2020: Dorothea Wierer aspira al terzo oro nella mass start



Il 23 febbraio 2020 si assegna il XVIII titolo mondiale femminile della mass start, format ideato a metà anni ’90, entrato nel programma iridato a partire dal 1999 e di cui la campionessa in carica è l’azzurra Dorothea Wierer.

Sino a oggi sono quattordici le biathlete capaci di laurearsi campionesse del mondo dell’inseguimento. Fra di esse un terzetto è stato in grado di conquistare 2 ori iridati. Si tratta dell’ucraina Olena Zubrilova (1999, 2002), della norvegese Liv Grete Poirée (2000, 2004) e della tedesca Magdalena Neuner (2008, 2011).
Sono due le campionesse del mondo della mass start tutt’ora in attività. Si tratta dell’ucraina Valj Semerenko (2015) e dell’italiana Dorothea Wierer (2019).

Loading...
Loading...

Invece si contano otto donne in azione ad aver già conquistato una medaglia mondiale in questo format. La graduatoria è capitanata dalla finlandese Kaisa Mäkäräinen, nonostante non abbia mai primeggiato.
3 – MÄKÄRÄINEN Kaisa [FIN] (Bronzo 2012, 2016, 2017)
1 – SEMERENKO Valj [UKR] (Oro 2015)
1 – WIERER Dorothea [ITA] (Oro 2019)
1 – PREUß Franziska [GER] (Argento 2015)
1 – DUNKLEE Susan [USA] (Argento 2017)
1 – YURLOVA-PERCHT Ekaterina [RUS] (Argento 2019)
1 – HOJNISZ Monika [POL] (Bronzo 2013)
1 – HERRMANN Denise [GER] (Bronzo 2019)

Volgendo lo sguardo alle nazioni, quelle più blasonate sono la Norvegia e la Germania, con 4 affermazioni a testa. Segue l’Ucraina a quota 3. La Russia si è imposta 2 volte, mentre hanno vinto in 1 occasione Svezia, Bielorussia, Francia e Italia.

Sotto dodici i Paesi ad aver raccolto almeno una medaglia iridata nella sprint. Questo il medagliere complessivo.
11 (4-5-2) – GERMANIA
8 (4-2-2) – NORVEGIA
8 (2-4-2) – RUSSIA
5 (1-1-3) – FRANCIA
4 (3-1-0) – UCRAINA
4 (1-1-2) – SVEZIA
3 (1-1-1) – BIELORUSSIA
3 (0-0-3) – FINLANDIA
2 (1-0-1) – ITALIA
1 (0-1-0) – SLOVACCHIA
1 (0-1-0) – USA
1 (0-0-1) – POLONIA

Per l’Italia la mass start è la gara delle “prime volte”.

Il 15 marzo 2015 a Kontiolahti Karin Oberhofer divenne la prima azzurra di sempre a salire sul podio iridato a livello individuale, mettendosi al collo il bronzo alle spalle di Valj Semerenko e Franziska Preuß.
Il 17 marzo 2019 a Östersund Dorothea Wierer è invece diventata la prima italiana a laurearsi campionessa del mondo, precedendo Ekaterina Yurlova-Percht e Denise Herrmann.

STAGIONE 2019-2020
Nella stagione in corso si sono disputate 3 mass start in cui si sono imposte tre atlete diverse e sono complessivamente salite sul podio otto differenti donne.

I successi sono stati conquistati da Tiril Eckhoff (Le Grand Bornand), Kaisa Mäkäräinen (Oberhof) e Hanna Öberg (Pokljuka).

Eckhoff è l’unica donna a essersi attestata nella top-three più di una volta (1-1-0). Hanno fatto il loro ingresso nelle prime tre posizioni anche Dorothea Wierer e Lisa Vittozzi (0-1-0); nonché Linn Persson, Marte Røiseland-Olsbu e Anais Bescond (0-0-1).

Dunque sinora sul podio delle mass start hanno sventolato le bandiere di cinque nazioni. Si tratta di Norvegia (1-1-1), Svezia (1-0-1), Italia (0-2-0), Finlandia (1-0-0) e Francia (0-0-1).

Per quanto riguarda l’Italia, si è già detto delle piazze d’onore ottenute da Dorothea Wierer (a Le Grand Bornand) e da Lisa Vittozzi (a Pokljuka).

Questi i piazzamenti di tutte le azzurre impegnati finora durante l’inverno nelle partenze in linea:
WIERER Dorothea: 2 – 4 – 9
VITTOZZI Lisa: 16 – 9 – 2
L’ordine delle competizioni è Le Grand Bornand, Oberhof, Pokljuka.

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI BIATHLON

paone_francesco[at]yahoo.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Shutterstock

Loading...

Lascia un commento

scroll to top