Atletica, Campionati Italiani Indoor 2020: Chilà vola fino a 8.00 nel salto in lungo. Bogliolo rinuncia alla finale dei 60 ostacoli

Si sono da poco concluse le gare della prima giornata dei Campionati Italiani indoor 2020 di atletica. La prestazione di maggior rilievo è stata senza ombra di dubbio quella di Gabriele Chilà (Fiamme Gialle), capace di volare fino a 8.00 nel salto in lungo portando a casa il titolo. Alle sue spalle Antonino Trio con 7.93 (Athletic Club ’96), e Filippo Randazzo con 7.84 (Fiamme Gialle).

Grande sorpresa nei 60 metri ostacoli femminili dove la campionessa italiana in carica Luminosa Bogliolo ha rinunciato alla finale a causa del riacutizzarsi di un fastidio al polpaccio destro. Linda Guizzetti (Cus Pro Patria Milano) è stata brava a conquistare la vittoria con il tempo di 8.26, tre centesimi meglio di Elisa Maria Di Lazzaro (Carabinieri). Nella gara maschile ha trionfato  Lorenzo Perini con il tempo di 7.72.

Per quanto riguarda il salto in lungo femminile quarto titolo in carriera indoor per Laura Strati (At. Vicentina), grazie ad un 6.42 che costringe al secondo gradino del podio la 17enne Larissa Iapichino (Atletica Firenze Marathon), che si ferma a 6,38. Grande prestazione di Gaia Sabbatini  (Fiamme Azzurre) nei 1500 metri, la 20enne abruzzese ha conquistato titolo e firmato il primato personale, portato a 4’13”62, secondo miglior crono di sempre tra gli under 23 in Italia. Yassine Bouih (Fiamme Gialle), vince tra i maschi con il personale portato a 3’40”75 al termine di una sfida a tre con Enrico Riccobon (Atl. Brugnera Friulintagli), secondo in 3’40”93 e Mohad Abdikhadar (Aeronautica), che ha chiuso terzo in 3’41”11.

Valentina Trapletti (Esercito) e Francesco Fortunato (Fiamme Gialle) hanno vinto le gare di marcia rispettivamente di 3000 metri per le donne e 5000 metri per gli uomini. Nel salto con l’asta femminile la migliore è stata Elena Molinarolo (Atletica Riviera del Brenta), che ha sconfitto Sonia Malavisi grazie ad un 4.30 superato all’ultimo tentativo. Per quanto riguarda le prove multiple, Sveva Gerevini (Cremona Sportiva Arvedi) ha vinto nel pentathlon con 4031 punti mentre nell’eptathlon Simone Cairoli (Atl. Lecco Colombo Costruzioni)si è imposto con 3345 punti. Chiara Rosa (Fiamme Azzurre) non ha rivali nel getto del peso, per lei arriva il 26° titolo assoluto, con un 16.56 che lascia ad oltre un metro Sydney Giampietro (Fiamme Gialle).

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI ATLETICA LEGGERA

salvatore.serio@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: FIDAL/Colombo

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

ATP Rio de Janeiro 2020: Gianluca Mager firma l’impresa, battuto Dominic Thiem! L’azzurro vola in semifinale nel 500 brasiliano

Pallanuoto, Euro Cup 2020: super Ortigia nella semifinale d’andata, finale ad un passo