Show Player

Tennis, Challenger Bendigo 2020: amara sconfitta per Andreas Seppi, Zhe Li si impone in tre set



L’Australia continua a riservare ben poche soddisfazioni ai colori azzurri. Dopo l’eliminazione di ieri di Jannik Sinner, anche l’altro altoatesino Andreas Seppi (n.71 del mondo) cade all’esordio contro il cinese Zhe Li (n.209 ATP) nel Challenger a Bendigo. Uno stop inatteso per il nostro portacolori, ko con il punteggio di 3-6 7-5 6-4 in 1 ora e 50 minuti di partita. Una prestazione poco brillante quella di Andreas, che ha dovuto subire la rimonta del rivale e lasciare nei sedicesimi di finale il torneo.

Nel primo set gli scambi seguono l’andamento al servizio: entrambi i tennisti hanno un buon rendimento con questo fondamentale, anche se Seppi rischia in apertura, annullando una palla break. L’azzurro, però, nella fase cruciale aumenta “i giri del proprio motore”, trovando il break nell’ottavo gioco e portandosi sul 5-3. A zero poi, il n.71 del ranking archivia la pratica con il punteggio di 6-3.

Loading...
Loading...

Nel secondo set ancora una volta Andreas deve fronteggiare una palla break nel sesto gioco, ma riesce ad annullarla anche in questa circostanza. Tuttavia il cinese sale decisamente di tono nella fase finale della frazione, ottenendo il break nel dodicesimo game e protraendo la partita.

Nel terzo set entrambi i tennisti calano decisamente il proprio rendimento al servizio e lo scambio di “cortesie” (break) nel terzo e nel quarto game lo testimonia. Sia l’azzurro che l’asiatico hanno delle possibilità “break” nel sesto e nel settimo gioco, ma è Li a fare la differenza nel decimo, piegando un Seppi apparso un po’ scarico dal punto di vista fisico e mentale.

 

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DEL TENNIS

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top