Skeleton, Coppa del Mondo La Plagne 2020: Alexander Tretiakov vince davanti a Martins Dukurs che sale in vetta alla classifica

Un magistrale Alexander Tretiakov ha vinto la tappa di La Plagne (Francia) valevole per la Coppa del Mondo di skeleton 2020 e. contemporaneamente. riaperto ogni discorso a livello di classifica generale. Con i risultati odierni, infatti, la lotta per la Sfera di Cristallo si fa tiratissima con Martins Dukurs che comanda con 4 lunghezze sul russo e 21 su Jungk, mentre Sungbin si ritrova a 53.

Sul budello francese (dopo non si correva dal 30 gennaio 2015) il russo Alexander Tretiakov vince con il tempo complessivo di 1:58.90 (59.28 nella prima discesa, nella quale ha fatto letteralmente il vuoto, quindi 59.62 nella seconda) e distanzia di 37 centesimi il lettone Martins Dukurs (59.60 e 59.67) che su questo tracciato era reduce da tre successi consecutivi. Completa il podio il sorprendente cinese Wenqiang Geng a 1.39 a pari merito con il sud-coreano Yun Sungbin.

Quinta posizione per il tedesco Axel Jungk a 1.41 che scivola dalla prima posizione della classifica generale, sesta per il sud-coreano Jisoo Kim a 1.51, settima per il tedesco Felix Keisinger a 1.53. Completano la top ten l’ucraino Vladyslav Heraskevych ottavo a 1.61, quindi nono il russo Evgeniy Rukosuev a 1.66 e decimo il lettone Tomass Dukurs a 1.91.

Non era presenti atleti italiani in questa tappa di La Plagne.

LA CLASSIFICA DELLA COPPA DEL MONDO DI SKELETON 2020

1 Martins Dukurs Let 822 punti

2 Alexander Tretiakov Rus 818

3 Axel Jungk Ger 801

4 Yun Sungbin Kor 769

 

alessandro.passanti@oasport.it

Twitter: @AlePasso

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto:  Alexander Tretiakov IBSF, Photo: Viesturs Lacis

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Golf, Nino Bertasio in Top 10 dopo il secondo giro del South African Open. Comanda Tapio Poulkkanen

Skeleton, Amedeo Bagnis vince in Coppa Europa a Igls, Crippa e Margaglio seconda e terza tra le donne