Show Player

Pentathlon, International Budapest Indoor 2020: Joanna Muir vince in rimonta, Aurora Tognetti undicesima prima delle italiane



Si è conclusa la finale femminile dell’International Budapest Indoor 2020 di pentathlon moderno disputata nella capitale magiara. Il successo è andato alla britannica Joanna Muir con 1395 punti, davanti alla tedesca Annika Schleu con 1389 e alla francese Elodie Clouvel con 1381. Quarta la russa Gulnaz Gubaydullina con 1368, quinta la magiara Michelle Gulyas con 165, quindi sesta la nipponica Rena Shimazu con 1357, settima la tedesca Rebecca Langrehr con 1356, ottava la egiziana Salma Abdelmaksoud con 1348, nona la francese Marie Oteiza con 1343 e decima la messicana Mayan Oliver con 1341. Prima delle italiane Aurora Tognetti undicesima con 1340 punti, quindi Alessandra Frezza quattordicesima con 1325 punti, quindi Francesca Tognetti ventisettesima con 1272 a pari merito con Irene Prampolini.

La giornata ha preso il via con la prova di nuoto. Migliore tempo, come spesso le capita, per la russa Gulnaz Gubaydullina che chiude in 2:10.11 per 290 punti. Secondo posto in 2:11.65 per la francese Elodie Clouvel per 287 punti, quindi terza la ungherese Michelle Gulyas in 2:12.39 per 286 punti. La migliore delle italiane si rivela Aurora Tognetti in 2;16.82 per 277 punti, quindi ventesima Irene Prampolini in 2;21.63 per 267, ventitreesima Francesca Tognetti in 2;23.42 per 264, infine trentunesima Alessandra Frezza in 2:25.89 per 259.

Loading...
Loading...

Secondo impegno, la prova di scherma. Ha centrato il miglior punteggio la egiziana Haydy Morsy con 24 vittorie e 11 sconfitte per 244 punti, secondo posto per la georgiana Polina Matyukhevich con 23/12 per 238 punti, quindi terza l’uzbeka Alise Fakhrutdinova con 22/13 e 232 punti. Quarta posizione per Aurora Tognetti con 22/13 per 232 punti, quindi decima Alessandra Frezza con 21/14 per 226 punti, mentre è ventesima Francesca Tognetti con 17/18 e 202 punti, infine Irene Prampolini è ventottesima con 13/22 e 178 punti.

Si è passanti, quindi, alla equitazione con ben 18 protagoniste in grado di conquistare i 300 punti. Tra queste anche le nostre Alessandra Frezza e Aurora Tognetti. Francesca Tognetti chiude diciannovesima con 298 punti, davanti a Irene Prampolini con 297. Con questi risultati si arriva alla laser run con Elodie Clouvel in vetta con 813 punti contro gli 812 della turca Ipek Aksin ed i 810 della nostra Aurora Tognetti.

La gara conclusiva ha visto la migliore prestazione della britannica Joanna Muir che si è aggiudicata la vittoria finale in 11;52.80 per 588 punti, davanti alla lituana Gintare Venckauskaite in 11,54.60 per 586 e la tedesca Annika Schleu in 11;56.18 per 584. Malissimo le azzurre. La migliora è Alessandra Frezza ventunesima in 12:40.03 per 540 punti, quindi ventiquattresima Irene Prampolini in 12:50.44 (530) davanti a Aurora Tognetti in 12;50.47 (530) mentre Francesca Tognetti è solamente trentunesima e terzultima in 13;16.17 per 504 punti,

 

alessandro.passanti@oasport.it

Twitter: @AlePasso

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto:  FIPM

Loading...

Lascia un commento

scroll to top