Pallanuoto femminile, Italia-Olanda 4-10. Si complica il cammino del Setterosa agli Europei 2020 di Budapest

La terza partita degli Europei di pallanuoto femminile vede la seconda sconfitta del Setterosa: dopo l’agevole esordio con la Germania e la battuta d’arresto contro la Spagna, oggi l’Italia soccombe contro l’Olanda, che si impone per 10-4. La Nazionale italiana, ancora indebolita dai postumi di un’intossicazione alimentare, ora vede complicarsi terribilmente il proprio cammino nella rassegna continentale.

Nel primo quarto le azzurre partono bene, andando anche in vantaggio con Bianconi, ma Megens impatta immediatamente. Ancora Bianconi riporta avanti il Setterosa, ma Genee manda le formazioni al primo stop sul 2-2. Nella seconda frazione i Paesi Bassi scavano il solco che sarà determinante: in due minuti Megens, con due gol, e Rogge portano il punteggio sul 5-2. Marletta riporta sul -2 le azzurre, Keuning ripristina il triplo vantaggio orange, ma Bianconi firma il 4-6 tenendo vive le speranza del Setterosa.

Il terzo periodo vede il definitivo ko dell’Italia: Bianconi con due falli in meno di 30″ si becca la definitiva, Gorlero para un rigore, ma poi è costretta a capitolare. Megens, Stomphorst e Joustra firmano il severissimo 9-4 con cui si entra negli otto minuti finali. L’ultimo quarto vive dell’agevole controllo delle olandesi, mentre l’Italia non riesce più a trovare la via del gol. Megens, a poco più di un minuto dal termine, firma il definitivo 10-4.

TABELLINO
Olanda-Italia 10-4

Olanda: Koenders , Megens 5, Genee 1, Van Der Sloot , Wolves , Stomphorst 1, Rogge 1, Sevenich , Keuning 1, Joustra 1, Van De Kraats , Sleeking , Willemsz . All. Havenga
Italia: Gorlero , Tabani , Garibotti , Avegno , Queirolo , Aiello , Marletta 1, Bianconi 3, Emmolo , Palmieri , Chiappini , Carrega , Sparano . All. Zizza
Arbitri: Alexandrescu (Rou), Koryzna (Pol)
Note Parziali: 2-2 4-2 3-0 1-0 Uscita per limite di falli Bianconi (I) a 1’47 del terzo tempo. Superiorità numeriche: Olanda 3/7 + 2 rigori e Italia 2/11. In porta Willemsz (O). Gorlero para un rigore a Megens a 1’31 del terzo tempo. Ammonito per proteste il tecnico Havenga (O) a 4’15 del quarto tempo.

roberto.santangelo@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Maurizio Valletta LPS

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Biathlon, Dorothea Wierer: “Sapevo che per arrivare sul podio non avrei dovuto sbagliare”

Ciclocross, i convocati dell’Italia per la Coppa del Mondo di Nommay. Otto azzurri in Francia