Pallanuoto femminile, Italia-Germania 13-4: debutto sul velluto per il Setterosa agli Europei 2020

Doveva essere un esordio sul velluto e così è stato per il Setterosa agli Europei 2020 di pallanuoto femminile scattati oggi a Budapest, in Ungheria: l’Italia ha infatti strapazzato per 13-4 la Germania, facendo un ottimo lavoro anche in ottica differenza reti e, soprattutto, non subendo gol in inferiorità numerica.

Partono forte le ragazze di Paolo Zizza, avanti 4-2 al termine del primo quarto, grazie alle reti di Garibotti, Palmieri, Emmolo e Marletta, mentre le tedesche con la doppietta di Eggert cercano di non uscire subito dal match. Nella seconda frazione il Setterosa allarga il gap, prima col rigore di Garibotti, poi con le reti di Chiappini, Tabani ed Aiello, che si iscrivono a referto. Il 9-4 di metà gara arriva con i gol di Palmieri per la Nazionale italiana e di Deike e Pannasch per la selezione teutonica.

Nella seconda parte di gara l’Italia alza l’intensità in difesa, non facendo segnare più le tedesche, ma il Setterosa allenta anche un po’ la pressione in attacco, sporcando il ruolino immacolato in superiorità. Nel terzo periodo vanno in gol Garibotti e Bianconi per l’11-4, mentre nella Germania va fuori per raggiunto limite di falli Deike. Nell’ultimo quarto c’è spazio anche per Sparano tra i pali al posto di Gorlero, e le reti di Carrega e Marletta fissano lo score sul definitivo 13-4.

TABELLINO
Germania-Italia 4-13
Germania
: Saurusajtis , Vosseberg , Hinz , Eggert 2, G. Deike 1, I. Deike , Vunder , Fry , Steifel , Heerdt , Pannasch 1, Krukenberg , Kerssenboom . All. Troost.
Italia: Gorlero , Tabani 1, Garibotti 3, Avegno , Queirolo , Aiello 1, Marletta 2, Bianconi 1, Emmolo 1, Palmieri 2, Chiappini 1, Carrega 1, Sparano . All. Zizza.
Arbitri: Santos (Por), Dreval (Rus).
Note: Parziali: 2-4 2-5 0-2 0-2 Uscita per limite di falli G. Deike (G) a 2’55 del terzo tempo. Superiorità numeriche: Germania 0/2 e Italia 4/6 + un rigore. Spettatori 100 circa. Sparano (I) subentra a Gorlero a 3’13 del quarto tempo.

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI TENNIS

roberto.santangelo@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Luigi Mariano LPS

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Pattinaggio artistico, Yuma Kagiyama vince in rimonta nel singolo maschile alle Olimpiadi Invernali Giovanili 2020, bene gli azzurri

Calcio, Serie A 2020: la Sampdoria travolge il Brescia, tutto facile per l’Udinese con il Sassuolo