Show Player

Karate, Premier League Parigi 2020: Viviana Bottaro e Luca Maresca lotteranno per l’oro, la squadra maschile di kata per il bronzo



Arrivano notizie interessanti dalla prima giornata della Premier League 2020 di karate di Parigi. Il venerdì della tappa francese, infatti, ha visto due nostri rappresentanti guadagnarsi la finale per la medaglia d’oro, parliamo della solita Viviana Bottaro nel kata femminile, quindi di Luca Maresca nel kumitè -67kg. Mentre la squadra  maschile di kata se la vedrà per il bronzo contro il Kuwait. Tutti gli altri, invece, sono stati eliminati. Deludono Sara Cardin e Lorena Busà, subito fuori nei -55kg, come Angelo Crescenzo nei -60kg e Luigi Busà nei -75kg. Andiamo, quindi, a scoprire nel dettaglio come si sono comportati i nostri atleti categoria per categoria nelle eliminatorie odierne.

DONNE

Kata femminile: si fermano nelle eliminatorie Carola Casale, Terryana D’Onofrio, Noemi Nicosanti, Matilde Galassi e Lisa Pivi. Viviana Bottaro domina la sua pool e avanza alla R3-G1 dove chiude con 26.26 contro i 26.22 della nipponica Kiyou Shimizu. Per la nostra campionessa si apre quindi la porta per al finale per la medaglia d’oro contro la spagnola Sandra Sanchez.

Loading...
Loading...

Kumitè -50Kg: Lucrezia Molgora supera May-Ly Picard al primo turno per 4-2, quindi la lettone Kristine Vica per 3-2, ma viene eliminata al terzo round dalla egiziana Ahmed Salama Reem per 2-1. Nella pool 3 Erminia Perfetto cede al primo turno contro la francese Sophia Bouderbane per 2-0. Nella pool 4, invece, Asia Agus cede 4-1 nel primo turno contro la francese Alexandra Recchia. La finale per l’oro sarà tra la giapponese Miho Miyahara e la turca Serap Ozcelik Arapoglu.

Kumitè -55kg: delude Sara Cardin, ko all’esordio contro la svizzera Maya Schaerer per 1-0. Nella pool 3 Francesca Cavallaro vince per 3-1 sulla kazaka Assel Serikova, ma cede per 3-0 nel secondo turno contro l’uzbeka Sevinch Rakhimova. Nella pool 4 Lorena Busà si sbarazza della polacca Natalia Szponder e della lussemburghese Jennifer Warling, ma subisce il ko dalla russa Valeria Alekhina per 1-0 nel terzo turno. La finale per l’oro sarà tra la russa Anan Chernysheva e l’ucraina Anzhelika Terliuga.

UOMINI

Kumitè -60kg; nella pool 1 Danilo Greco supera il brasiliano Rafael Nascimento per 3-2, quindi il saudita Saud Albasher per 2-0, prima della sconfitta contro il nipponico Naoto Sago per 2-1. Delude anche Angelo Crescenzo che, dopo aver dominato per 5-1 contro il romeno Florin  Bogdan Marian Gogolosi viene messo ko dal marocchino Oussama Edari per 1-0. Nella pool 3 subito fuori Samuele Marchese, 0-2 contro l’uzbeko Sadriddin Saymatov. La finale per l’oro vedrà la sfida tra il turco Eray Samdan e il kazako Darkhan Assadilov.

Kumitè -67kg; uno splendido Luca Maresca va alla finale per la medaglia d’oro. L’azzurro elimina l’azero Rafiz Hasanov per 4-2 nel secondo turno, quindi il francese Marvin Garin per 5-2, infine domina sul coreano Jihwan Lee per 6-4. Nel raggruppamento dei vincitori di pool arriva il successo sul brasiliano Vinicius Figueira per 2-0, per cui il nostro alfiere se la vedrà domenica per l’oro contro il francese Steven Dacosta. Nella pool 1 subito out Rosario Ruggiero per 3-1 contro il venezuelano Andres Madera Delgado, Nella pool 3 subito eliminato Lorenzo Milani, 1-5 contro il francese Yanis Lamotte. Si ferma al quarto turno, invece, Gianluca De Vivo che, dopo aver eliminato l’ucraino Yevheni Dyshlovenko per 1-0, supera il belga Jess Rosiello, prima dell’eliminazione contro il cileno Camilo Velozo.

Kumitè -75kg; nella pool 2 Lorenzo Pietromarchi si ferma la terzo turno dopo aver eliminato lo slovacco David Podsklan per 3-1 e il canadese Nicholas Patrick Rivest per 1-0, prima di venire sconfitto dal russo Kirill Kuznetcov per 4-0. Nella pool 3 si ferma il cammino di Luigi Busà che prima elimina lo spagnolo Rodrigo Ibanez Saenz-Torre, l’estone Pavel Artamonov, prima del ko contro il francese Logan Da Costa che andrà a combattere per l’oro contro l’iraniano Bahman Asgari Ghoncheh.

Kata a squadre: il team composto da Gianluca Gallo, Alessandro Iodice e Giuseppe Panagia non supera il secondo turno con 23.0 nella pool vinta dalla Turchia con 25.2 che va alla finale per l’oro contro la Spagna. Per l’Italia sarà comunque finale per il bronzo contro il Kuwait.

 

alessandro.passanti@oasport.it

Twitter: @AlePasso

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Viviana Bottaro FIJLKAM

Loading...

One Reply to “Karate, Premier League Parigi 2020: Viviana Bottaro e Luca Maresca lotteranno per l’oro, la squadra maschile di kata per il bronzo”

  1. Andry84 ha detto:

    Luigi Busà è. In finale per il bronzo e grazie a questo risultato aumenterà ancora il vantaggio nei confronti dell’Ucraino che è il primo degli inseguitori. Crescenzo purtroppo perderà la virtuale posizione di qualifica e questo potrebbe aprire le porte anche a Maresca usufruendo del ripescaggio continentale, ancor più dopo il risultato odierno.

Lascia un commento

scroll to top