Eurolega 2019-2020: il Real espugna Tel Aviv, vincono anche Cska e Barcellona



Sei gli incontri, oltre a quello tra Olimpia Milano e Bayern Monaco, che si sono tenuti in questa serata di Eurolega 2019-2020. Di seguito andiamo a vedere come sono andati.

KHIMKI-CSKA MOSCA 69-78 (19-23, 13-17, 6-19, 31-19)
Vince nettamente il Cska Mosca in casa del Khimki e Mike James, miglior marcatore degli ospiti, fa un regalo alla sua ex squadra, l’Olimpia Milano, fermando una diretta concorrente nella corsa ai quarti di finale. Match a senso unico il derby russo, con il Cska che rincorre il Khimki per i primi sei minuti, ma poi con la tripla di Sant-Roos mette la freccia, supera i padroni di casa e non dà più scampo. Il +4 del primo quarto viene annullato a inizio secondo quarto, ma è una fiammata di Timma e compagni, perché negli ultimi due minuti del primo tempo il Cska allunga nettamente chiudendo i primi 20 minuti sul 32-40. Il terzo quarto, poi, chiude i giochi, con Mike James e Johannes Voigtmann a salire in cattedra, mettere un parziale di 6-19 e portare a casa il risultato. Inutile il 31-19 dell’ultimo quarto per i padroni di casa. Cska che si conferma in seconda posizione, mentre il Khimki resta a 9 successi e vede l’Olimpia allungare a +2 vittorie.
TOP SCORER
KHIMKI: Shved 27, Timma 12, Jovic 9
CSKA: James 21, Voigtmann 15, Hines 13

Loading...
Loading...

ALBA BERLINO-FENERBAHCE 70-74 (22-17, 19-16, 15-17, 14-24)
Si illude l’Alba Berlino e illude l’Olimpia nel match contro il Fenerbahce. I tedeschi partono benissimo e nei primi due quarti riescono a tenere dietro Gigi Datome e compagni con una prova più che positiva in difesa. Il 41-33 con cui si chiude il primo tempo, però, non è sufficiente all’Alba Berlino a portare a casa una vittoria a sorpresa. Nel secondo tempo la squadra di Obradovic cambia lentamente ritmo, trova soprattutto nel terzo quarto la quadra in difesa, limitando gli attacchi tedeschi, poi nell’ultimo quarto mette a segno un +10 che vale il sorpasso a quattro minuti dalla fine. Fenerbahce che, così, sale a 10 vittorie, a una da Milano, mentre l’Alba resta ultima.
TOP SCORER
BERLINO: Giedraitis 14, Nnoko 11, Hermannsson 10
FENERBAHCE: Sloukas 16, Datome 15, Westermann 11

OLYMPIACOS-VITORIA 80-70 (25-24, 18-13, 16-14, 21-19)
Non scappa mai via in maniera decisa l’Olympiacos, ma contro il Baskonia Vitoria i greci poco alla volta ampliano il vantaggio, gestendo un match equilibrato e avvincente. Così nel primo quarto Spanoulis e compagni vanno un paio di volte sul +5, ma non riescono a dare la zampate decisiva e il Vitoria chiude con un solo punto di svantaggio. Stesso copione nel secondo quarto, con le due squadre vicine per quasi tutti i 10 minuti e solo nel finale l’Olympiacos mette cinque punti per andare al riposo avanti 43-37. Baskonia, dunque, sempre obbligata a inseguire, senza mai riuscire a raggiungere la preda che, quarto dopo quarto, ha allungato fino all’80-70 finale. Greci ora undicesimi con 9 vittorie e che staccano proprio il Baskonia Vitoria, fermo a otto.
TOP SCORER
OLYMPIACOS: Rubit 19, Spanoulis 16, Ellis 11
VITORIA: Shields 14, Shengelia 14, Stauskas 14

MACCABI TEL AVIV-REAL MADRID 77-81 (19-21, 19-15, 11-21, 28-24)
Era il big match di questo giovedì sera a Maccabi Tel Aviv-Real Madrid non ha deluso. A deludere, invece, il terzo quarto della squadra di casa, che subisce un parziale di 11-21 che di fatto decide il match. Partita dal primo tempo equilibrato, con il Maccabi avanti quasi tutto il primo quarto, ma che nel finale viene superato dal Real. Anche nel secondo parziale gli israeliani partono meglio, allungano, ma ancora una volta nei minuti prima della sirena lasciano riavvicinare gli spagnoli. Spagnoli che, come detto, nel terzo quarto annullano l’attacco di Tel Aviv, arrivano anche a +10 e chiudono il tempo sul 49-57. Non demorde il Maccabi, che nei primi due minuti dell’ultimo periodo arriva anche a -1, ma poi il Real dà la zampata decisiva e vince. Real che, così, resta a pari punti con Cska e Barcellona, mentre il Maccabi resta quinto, ma rischia l’aggancio del Pana domani.
TOP SCORER
MACCABI: Wilbekin 21, Acy 9, Dorsey 9
REAL: Randolph 19, Thompkins 12, Causeur 12

VILLEURBANNE-ZALGIRIS KAUNAS 74-79 (16-16, 11-14, 23-25, 24-24)
Colpaccio esterno dello Zalgiris Kaunas, che questa sera espugna di misura il campo del Villeurbanne. Match di bassa classifica, ma con i lituani che risalgono lentamente grazie soprattutto a un secondo quarto dove piazzano il minibreak di tre punti che poi si trascinano fino alla fine. Prova la formazione francese a ribaltare le cose, ma i 21 punti di Lekavicius sono decisivi.
TOP SCORER
VILLEURBANNE: Taylor 15, Lighty 14, Maledon 13
KAUNAS: Lekavicius 21, Landale 12, Milaknis 12

BARCELLONA-ZENIT SAN PIETROBURGO 90-72 (21-21, 32-14, 21-19, 16-18)
Basta un quarto di gara al Barcellona per regolare la pratica Zenit San Pietroburgo e restare a fianco di Real Madrid e Cska in seconda posizione. Il quarto di gioco è il secondo, dove i padroni di casa dominano la formazione russa, piazzano un parziale di 32-14 che uccide la partita. Lo Zenit, già sfavorito alla vigilia, non può reagire a uno svantaggio di 18 punti all’intervallo. Barcellona che così resta al secondo posto, mentre San Pietroburgo è sempre in fondo alla classifica.
TOP SCORER
BARCELLONA: Delaney 21, Kuric 21, Mirotic 15
ZENIT: Ayon 16, Albicy 16, Abromaitis 9

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI BASKET

ducciofumero@gmail.com

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Credits: Ciamillo

Loading...

Lascia un commento

scroll to top