Dakar 2020, risultato undicesima tappa moto: Pablo Quintanilla domina la frazione e domani se la giocherà fino alla fine

Pablo Quintanilla si aggiudica la undicesima, e penultima, tappa della Dakar 2020 per quanto riguarda le moto e dimostra che ci vuole provare fino alla fine a vincere la corsa più dura del mondo. Il cileno, infatti, in un colpo solo recupera metà dei 25 minuti che aveva di distacco da Ricky Brabec e avverte lo statunitense: domani nell’ultima frazione proverà il tutto per tutto.

La penultima frazione della Dakar proponeva 744 chilometri totali, dei quali 379 di prove speciali. La partenza era da Shubaytah e la carovana ha puntato decisamente verso sud attraverso la zona dell’Al Jafùrah, quindi l’Al Jawb e l’Al Mihrad fino a raggiungere il traguardo di Shubaytah. Il profilo dello stage era pressoché a livello del mare con il 55% di sabbia e 35% di dune. Le insidie, quindi, erano davvero disseminate per il percorso.

In queste difficoltà si è esaltato Pablo Quintanilla (Rockstar Energy Husqvarna) che chiude il suo sforzo in 4 ore, 9 minuti e 22 secondi, prendendo il comando sin dal via e spingendo a tutta lungo ogni metro del percorso. L’unico a rimanere nei suoi paraggi è stato l’austriaco Matthias Walkner (Red Bull KTM) finalmente ai suoi livelli, con un distacco di appena 9 secondi. Terza posizione per l’argentino Luciano Benavides (Red Bull KTM) a 2:48, quindi quarto il cileno Josè Ignacio Cornejo Florimo (Monster Energy Honda) a 2:53 e quinto l’australiano Toby Prirce (Red Bull KTM) a 5:49.

In una tappa così indecifrabile troviamo al sesto posto il sorprendente Jamie McCanney (Monster Energy Yamaha) a 6:22, quindi settimo l’argentino Franco Caimi (Monster Energy Yamaha) a 7:05, ottavo lo statunitense Andrew Short (Rockstar Energy Husqvarna) a 8:11, nono l’argentino Kevin Benavides (Monster Energy Honda) a 8:48, mentre chiude decimo con un gap di ben 11:48 il leader della classifica generale, lo statunitense Ricky Brabec (Monster Energy Honda) alle prese con la tappa più complicata della sua Dakar 2020.

LA GARA

Dopo 58 chilometri prende il comando Quintanilla con un minuto esatto su Walkner, 1:03 su Luciano Benavides e 2:44 su Cornejo Florimo. Quinto Toby Price a 3:10, mentre Ricky Brabec accusa già 3:45. Si passa all’intermedio dei 108 chilometri e Quintanilla mantiene la vetta con 1:01 su Walkner, 1:39 su Luciano Benavides e 3:31 su Cornejo Florimo, mentre Ricky Brabec scivola ancora e si trova a 6:28.

L’attacco di Quintanilla prosegue anche al 162° chilometro. All’intermedio si presenta con 1:06 su Walkner che non molla, mentre Luciano Benavides procede a 1:53. Ricky Brabec continua a perdere terreno ed ora è quattordicesimo a 9:20. Quintanilla vede Brabec in difficoltà e continua a spingere. Walkner si avvicina a 11 secondi, ma lo statunitense al chilometro 212 accusa 9:58 dalla vetta, sempre più in affano. Al chilometro 271 il cileno riporta a 41 i secondi di margine su Walkner, ma ormai i conti si fanno solo su Brabec che perde ancora terreno ed ora deve fronteggiare 11:22 dalla vetta.

I chilometri finali vedono Quintanilla proseguire nel suo forcing che lo porta fino al successo, mentre Brabec limita i danni e, alla fine, lascia sulla sabbia saudita 11:48 dal cileno, metà del suo vantaggio in classifica generale.

alessandro.passanti@oasport.it

Twitter: @AlePasso

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Qualificazioni femminili Australian Open 2020: Gatto-Monticone, Trevisan e Cocciaretto al turno decisivo

Australian Open 2020: Camila Giorgi, possibile mina vagante per risalire la classifica WTA