Show Player

Combinata nordica, Coppa del Mondo Val di Fiemme 2020: Jarl Magnus Riiber vuole la prima vittoria sulle nevi trentine



Archiviata la pausa natalizia, la Coppa del Mondo di combinata nordica torna in azione nel weekend in Val di Fiemme, che avrà dunque l’onore di ospitare le prime gare dell’anno solare 2020 e di conseguenza del nuovo decennio. Riflettori puntati su Jarl Magnus Riiber, che ha ottenuto 6 vittorie e 1 secondo posto nelle prime sette gare stagionali! Il sensazionale norvegese, però, non solo non si è mai imposto sulle nevi trentine, ma non ha ancora conquistato neppure un podio.

Sono stati i Mondiali del 1991 a segnare l’ingresso della Val di Fiemme tra le località ospitanti competizioni di primo livello. Da quel momento il trampolino di Predazzo e le piste da fondo di Tesero sono state teatro del massimo circuito a corrente alternata, rimanendo però sempre nel “giro” e soprattutto organizzando altre due edizioni della manifestazione iridata (2003, 2013). Il tanto agognato ruolo di tappa fissa è stato finalmente guadagnato dal 2015. Infatti la Coppa del Mondo andrà in scena in Trentino per il quinto inverno consecutivo.
Sinora in Val di Fiemme si sono disputate 34 competizioni individuali di primo livello. Di esse 29 hanno avuto valore per la Coppa del Mondo, a cui vanno aggiunte le 5 dei Mondiali 1991, 2003 e 2013.
Sono venti gli atleti a vantare almeno un successo, in rappresentanza di sette differenti nazioni.

Loading...
Loading...

Tre combinatisti sono stati capaci di imporsi in 3 occasioni. Fra di essi Ronny Ackermann può essere considerato primus inter pares, essendo l’unico ad aver primeggiato in tre diversi inverni (oro iridato nel febbraio 2003, seguito da una vittoria nel dicembre dello stesso anno solare e da una nel gennaio 2008). Vantano invece tre affermazioni – ma con due vittorie nello stesso weekend – Hannu Manninen (una nel dicembre 2003 e due nel gennaio 2006) ed Eric Frenzel (oro mondiale nel 2013 a cui hanno fatto seguito i due acuti nel gennaio 2017).
Comprendendo il tedesco sono sette gli uomini in attività a essersi già imposti sulle nevi trentine. Al sassone si aggiungono con 2 successi Bernhard Gruber (2015, 2016) e Jørgen Graabak (2015, 2018). Hanno invece raccolto 1 singola vittoria Akito Watabe (2012), Magnus Krog (2016), Vinzenz Geiger (2019) e Johannes Rydzek (2019).

Guardando ai podi, sono dieci gli atleti tutt’ora in azione a vantare piazzamenti nella top-three in Val di Fiemme. Anche questa graduatoria è capitanata da Frenzel, il quale però lo scorso anno si è visto appaiato da Graabak.
6 – FRENZEL Eric [GER] (3-1-2)
6 – GRAABAK Jørgen [NOR] (2-2-2)
5 – GRUBER Bernhard [AUT] (2-3-0)
5 – RYDZEK Johannes [GER] (1-4-0)
3 – WATABE Akito [JPN] (1-0-2)
3 – RIEßLE Fabian [GER] (0-0-3)
2 – KLAPFER Lukas [AUT] (0-1-1)
1 – KROG Magnus [NOR] (1-0-0)
1 – GEIGER Vinzenz [GER] (1-0-0)
1 – SEIDL Mario [AUT] (0-0-1)

Volgendo lo sguardo ai vari movimenti nazionali si evince come da queste parti la potenza egemone sia la Germania, soprattutto per il fatto di essere l’unico Paese ad aver raggiunto la doppia cifra in tema di vittorie.
27 (10-9-8) – GERMANIA
25 (7-8-10) – NORVEGIA
24 (5-10-9) – AUSTRIA
9 (6-2-1) – FINLANDIA
5 (2-2-1) – USA
5 (2-1-2) – FRANCIA
5 (2-1-2) – GIAPPONE
1 (0-1-0) – ITALIA
1 (0-0-1) – REP.CECA

Per quanto riguarda gli azzurri, l’unico podio porta la firma di Andrea Longo, che si classificò secondo nella gundersen del 14 gennaio 1997. Quel piazzamento nella top-three rappresenta il primo piazzamento di sempre nella top-three per un combinatista italiano.
Nel weekend andrà in scena anche una team sprint. Trattasi ormai di una tradizione in quel della Val di Fiemme, poiché la località trentina ne ha già ospitate ben 7. Quasi tutte (5) sono state vinte dalla Norvegia, mentre hanno raccolto 1 singolo successo la Francia e la Germania. Va rimarcato come l’affermazione transalpina sia la più prestigiosa di tutte, poiché è la medaglia d’oro iridata 2013.
Infine, a titolo di curiosità, va ricordato come il 10 gennaio 2010 sia andata in scena l’unica competizione-scalata nella storia della combinata nordica. Quel giorno il segmento di fondo si disputò sul Cermis e la gara venne vinta dallo statunitense Bill Demong davanti al connazionale Todd Lodwick e a Frenzel.

PROGRAMMA E PALINSESTO TELEVISIVO
Venerdì 10 gennaio
Ore 10.00 – Segmento SALTO Gara Individuale I (Diretta su Eurosport dalle 9.50)
Ore 13.50 – Segmento FONDO Gara Individuale I (Diretta su Eurosport dalle 13.40)
Sabato 11 gennaio
Ore 10.00 – Segmento SALTO Gara Individuale II (Diretta su Eurosport 2 dalle 9.50)
Ore 13.30 – Segmento FONDO Gara Individuale II (Diretta su Eurosport 2 dalle 13.20)
Domenica 12 gennaio
Ore 09.30 – Segmento SALTO Team Sprint (Differita su Eurosport alle 11.30)
Ore 14.00 – Segmento FONDO Team Sprint (Differita su Eurosport alle 19.00)

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI COMBINATA NORDICA

paone_francesco[at]yahoo.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: La Presse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top