Seguici su

Biathlon

Biathlon, confronto Norvegia-Francia nella staffetta maschile a Ruhpolding. L’Italia cerca il colpo a sorpresa

Pubblicato

il

Parlare di “Classica Monumento” della Coppa del Mondo di biathlon non è certo proselitismo nei confronti di Ruhpolding (Germania). Sulle nevi che furono teatro il 13 gennaio del 1978 della prima gara valida per il circuito maggiore, quest’oggi si disputerà la staffetta maschile e le aspettative sono quelle di un confronto tra Francia e Norvegia.

CLICCA QUI PER LA DIRETTA LIVE DELLA STAFFETTA MASCHILE DI BIATHLON DALLE ORE 14.15

La compagine scandinava ha posto il proprio sigillo a Oestersund (Svezia), a Hochfilzen (Austria) e a Oberhof (Germania) e va a caccia del poker. Non sarà cosa facile perché il quartetto norvegese sarà privo della propria punta di diamante, ovvero Johannes Boe, assente per assistere la compagna Hedda Daehli, che pochi giorni fa ha dato alla luce il primogenito della famiglia, il piccolo Gustav. Vero è che Johannes mancava anche nel round citato di Oberhof e la Norvegia si era imposta, pertanto la formazione nordica gode di una certa solidità pur mancando il suo riferimento.

I francesi però sono in grande condizione di forma. Martin Fourcade a Ruhpolding ha raggiunto quota 80 vittorie individuali in carriera, centrando il terzo successo consecutivo in Coppa del Mondo, il quarto stagionale. Una sprint nella quale la profondità della compagine transalpina è stata rilevante: ben quattro francesi nella top-10, vale a dire Quentin Fillon Maillet (secondo), Simon Desthieux (quinto) e Fabien Claude (quinto con lo stesso crono) oltre a Fourcade. Pertanto, ricordando anche quanto accaduto a Oberhof, con i podi di Desthieux nella mass start e di Emilien Jacquelin nella sprint, si può comprendere come la Francia abbia diverse frecce al proprio arco. Tuttavia, non andrà sottovalutata la Germania, motivata a far bene davanti al proprio pubblico. Il quartetto teutonico è particolarmente consistente e il secondo ed il terzo posto ottenuti nelle ultime due uscite dimostrano questo andamento.

Discorso, invece, un po’ diverso in casa Italia. Lukas Hofer e Dominik Windisch non sono in grandi condizioni fisiche e quest’ultimo deve fare i conti con i postumi di una caduta piuttosto rovinosa a Oberhof che lo sta condizionando fortemente. Servirà quindi una prova di grande determinazione e coraggio, con Thomas Bormolini e Daniele Cappellari che cercheranno di dare il loro contributo al 100% e magari stupire per replicare quanto accaduto sulle nevi di Oestersund con quel magnifico terzo posto.

[sc name=”banner-article”]

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI BIATHLON

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Federico Angiolini 

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *