Show Player

Mondiali ciclismo 2020, gli atleti elvetici sul percorso di Martigny: “Mai visti percorsi così impegnativi in ​​un Campionato del Mondo”



Ieri i ciclisti della Svizzera sono andati in ricognizione a Martigny sul percorso che nel 2020 assegnerà il titolo iridato della prova in  linea: in particolare gli atleti di casa hanno scalato la Petite Forclaz. Con loro Steve Morabito, ex professionista, ambasciatore dell’evento.

Erano dieci i ciclisti che hanno preso parte alla ricognizione, ovvero Matteo Badilatti, Mathias Frank, Kilian Frankiny, Enrico Gasparotto, Fabian Lienhard, Simon Pellaud, Sébastien Reichenbach, Michaël Schär, Patrick Schelling e Danilo Wyss. Alcuni di loro hanno parlato delle loro sensazioni al Comitato Organizzatore.

Sébastien Reichenbach corre praticamente in casa, avendo vissuto a Martigny per molti anni, non molto lontano dalla Petite Forclaz: “Conosco molto bene il percorso. È stato importante per me venire con la Nazionale e non vedo l’ora che arrivi il prossimo anno. La parte finale della gara sarà molto selettiva. Non ricordo di aver visto percorsi così impegnativi in ​​un Campionato del Mondo: lo scenario sarà unico, con una rapida selezione nelle prime fasi della gara e poi un grande spettacolo per il finale. Partecipare ai Campionati del Mondo in casa ci darà anche una motivazione in più. Sarà fantastico gareggiare di fronte alla mia famiglia, dove sono nato, sulle strade dove da bambino tornavo a casa da scuola“.

Così Michaël Schär: “È un percorso molto bello, davvero difficile. Con la differenza di altitudine nella salita verso la Petite Forclaz, non sarà molto veloce. La gara sarà molto interessante e aperta. I leader si isoleranno presto e noi svizzeri avremo l’opportunità di brillare. È un grande orgoglio ospitare questi Campionati del Mondo in Svizzera“.

Loading...
Loading...

 

roberto.santangelo@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Comunicato Comitato organizzatore Mondiali ciclismo 2020

Loading...

Lascia un commento

scroll to top