Show Player

Hockey ghiaccio, Alps League 2020: Ritten e Val Pusteria passano a Vipiteno e Cortina, convincono Fassa e Asiago, cade Gherdeina



La battaglia per le prime sei posizioni di Alps League, torneo europeo di hockey su ghiaccio, continua con le sei gare disputate stasera e tante italiane in campo. Due derby italiani giocati: Ritten si è imposta in casa di Vipiteno per 3-4 dopo il tempo supplementare, mentre Val Pusteria è passata a Cortina con il punteggio di 2-4. Successi esterni larghi anche per Fassa (3-8 a Linz) e Asiago (1-6 in casa dello Zeller Eisbaren), mentre sconfitta Gherdeina dal Feldkirch per 4-3.

LINZ-FASSA 3-8

Il Linz II si sta dimostrando incredibilmente inadeguato per questa competizione: sedicesima sconfitta consecutiva e soli tre punti raccolti in campionato su 21 partite disputate per gli Steel Wings. Ne approfitta Fassa che raccoglie l’ottavo successo filato e continua nella sua corsa incredibile verso i playoff: quarto posto a quota 42 punti, risultato impensabile alla vigilia viste le passate delusioni. Nonostante le assenze di Schiavone, Kustatcher e Costantin, i Falcons dominano l’incontro e portandosi sullo 0-6 dopo appena 22 minuti, con mattatore assoluto il canadese Lucas Chiodo, autore di due gol e tre assist! Tra il 27′ e il 42′ gli ospiti calano la concentrazione e gli austriaci rimontano fino al 3-6 ma Martin Castlunger e Joseph Mizzi, ancora su passaggio vincente di Chiodo, spengono le pretese avversarie e fissano il punteggio sul definitivo 3-8

Loading...
Loading...

FELDKIRCH-GHERDEINA 4-3

Il Feldkirch si aggiudica il duello tra inseguitrici della zona playoff e regala a Gherdeina il quinto stop di fila. La formazione del Vorarlberg parte alla grande rifilando tre gol ai rivali nei primi 19 minuti: a segno nell’ordine Kevin Puschnik, Martin Mairitsch e Christoph Draschkowitz. Nel secondo periodo le Furie si scuotono e accorciano le distanze grazie alla rete di Brad McGowan, per poi portarsi ad una segnatura di distanza ad inizio terza frazione con la marcatura dello statunitense Matt Wilkins. Il ceco Robin Soudek ricaccia indietro gli italiani, i quali riescono a riportarsi sotto solamente ad un minuto dalla fine, trascinati ancora da McGowan. Il VEU però è bravo a gestire le ultime azioni e a trovare i tre punti che valgono l’ingresso momentaneo in Top6.

VIPITENO-RITTEN 3-4 (dopo tempo supplementare)

Il derby altoatesino se lo aggiudica il Renon che con una super rimonta espugna il ghiaccio del Vipiteno. I Wipptal Broncos hanno tanto da recriminare visto che, in virtù delle reti di Daniel Erlacher, Slater Doggett e Jamie Milam, i padroni di casa erano andati al secondo riposo in vantaggio per 3-0. I Buam però non si sono scomposti e in cinque minuti si sono rifatti sotto, sulla spinta di Matthew Lane e Marcus Spinell, per poi pareggiare i conti a 3’24” dalla fine con il solito Alex Frei. Guidata dall’entusiasmo la squadra di Collabo si è poi imposta al supplementare con il gol dopo tre minuti esatti dell’americano Lane.

ZELLER EISBAREN-ASIAGO 1-6

A Zell am See Asiago torna al successo con convinzione dopo cinque sconfitte consecutive e rilancia la sua corsa verso la Fase Vincitori. Match senza storia con gli stellati che si portano immediatamente sullo 0-3 con gli squilli di Chad Pietroniro, Vince Loschiavo e Cameron Ginnetti. I salisburghesi provano a rientrare in partita al 23′ con il gol dello sloveno Jure Sotlar, ma gli italiani sono senza pietà e bucano la porta avversaria altre tre volte: a bersaglio Steven McParland e per la seconda volta sia Loschiavo che Ginnetti per il definitivo 1-6 che consente alla Migross di raggiungere la settima posizione in classifica.

CORTINA-VAL PUSTERIA 2-4

Nel match più importante del weekend Val Pusteria sbanca a Cortina e, approfittando del punto perso dal Ritten si prende la vetta solitaria della regular season. I Lupi passano in vantaggio al 6′ con l’azzurro Tommaso Traversa, per poi subire la rimonta ampezzana firmata da Kevin King e Remy Giftopoulos (a segno in inferiorità numerica). Dopo appena 69″ della seconda ripresa Max Oberrauch per gli ospiti rimette il risultato in parità, la quale vige per oltre 30 minuti senza che nessuna delle due compagini riesca a prevalere sull’altra. L’evento che cambia le sorti dell’incontro e la marcatura a 7 minuti dalla fine di Jack Lewis che permette al Brunico di gestire gli ultimi possessi e trovare addirittura il 2-4 a porta vuota con Davide Conci.

Per vedere tutti i risultati dell’Alps Hockey League 2020 clicca QUI.

Per vedere la classifica generale dell’Alps Hockey League 2020 clicca QUI.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Carola Semino

Loading...

Lascia un commento

scroll to top