F1, il possibile addio di Vettel ed i candidati per la Ferrari 2021: sogno Hamilton, anche Sainz e Giovinazzi tra i papabili

Giorno di Natale e chissà se Sebastian Vettel la sua letterina l’avrà scritta. Dall’altra parte del box della Ferrari Charles Leclerc ha fatto uso di carta e penna in questi giorni. Sì perché un contratto è stato prolungato fino al 2024 e l’ingaggio è lievitato fino a 9 milioni di euro all’anno. Un segnale che la Rossa crede nel talentino del Principato e “qualcosa” è disposta a investire. Certo, non siamo alle cifre di Seb che i suoi bravi 45 milioni annuali se li porta a casa.

Tuttavia, al di là della soddisfazione che si possa avere nell’avere qualche “soldino” da parte, la situazione di Vettel è piuttosto particolare. Di fatto, l’approccio al Mondiale 2020 è tra tanti dubbi: da un lato il 2019 ha riservato poca gloria per via di qualche errore di troppo e della crescita di un team-mate molto scomodo; dall’altro un contratto in scadenza. Il Team Principal Mattia Binotto ha parlato chiaro: la line-up dei piloti della Ferrari in ottica 2021 sarà nota nel mese di maggio dell’anno venturo.

Pertanto, il seguito della storia tra Sebastian e la Ferrari sarà tale anche sulla base dei risultati che vi saranno nella prima parte del prossimo campionato. Una condizione non semplice per il quattro volte campione del mondo, costretto da un certo punto di vista a “meritarsi” la conferma, quando il suo ingaggio nel 2015 era stato accompagnato da presupposti molto diversi. La sensazione, infatti, è che il matrimonio sia ai titoli di coda, per via di un Leclerc sempre più amato e supportato.

Non è un caso che alcune voci inizino a circolare e il possibile addio di Vettel nel 2021 potrebbe aprire diversi scenari. Il più affascinante di tutti è l’arrivo del britannico Lewis Hamilton. Il sei volte campione del mondo non ha mai negato di apprezzare il marchio di Maranello e avere la possibilità di vincere un titolo con il Cavallino Rampante, magari superando Michael Schumacher, potrebbe rappresentare qualcosa di più di una suggestione. Tuttavia, la presenza del citato Leclerc sembrerebbe precludere le porte della Rossa a LH44 in una logica di equilibri interni. Inoltre, sarebbe disposto Hamilton a fare un salto nel buio, lasciando un team che gli ha permesso di vincere così tanto (Mercedes)?

Gli altri nomi sono quelli di Carlos Sainz e di Antonio Giovinazzi. Lo spagnolo della McLaren potrebbe vestirsi di “Rosso”, soprattutto se Vettel deciderà di accettare l’offerta del team di Woking, di cui tanto si parla. Una proposta che potrebbe essere interessante dal momento che la squadra britannica disporrà dei motori Mercedes nel 2021. Per quanto concerne il pilota italiano, tanto dipenderà dalla resa nel 2020 con l’Alfa Romeo. Il suo essere italiano e nell’orbita Ferrari può favorirlo, ma saranno come sempre i risultati in pista il fattore discriminante.

 

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse 

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Lascia un commento

MotoGP, Valentino Rossi: lascia o raddoppia? Decisive le prime gare: se non sarà competitivo, dirà basta

Ciclismo, Vincenzo Nibali sulle orme di Alejandro Valverde: longevità ed esperienza per continuare a vincere fino a 40 anni