Show Player

Ciclismo, tutti i giovani italiani che passeranno professionisti nel 2020 in squadre World Tour: un numero da record



La nidiata di neoprofessionisti italiani che sbarcheranno nel World Tour ad inizio 2020 è una delle più promettenti della storia recente. Ne fanno parte, infatti, sia l’attuale campione del Mondo under 23 Samuele Battistella, prossimo alfiere del Team NTT, che il campione d’Europa di categoria Alberto Dainese, promesso sposo della Sunweb. Il primo è un corridore portato per le classiche di un giorno più dure, forte su salite lunghe e brevi e dotato di buonissimo spunto veloce. Il secondo, invece, è uno sprinter puro che può vantare un’esplosività disarmante. Fisicamente è la cosa più simile a Mark Cavendish che si sia mai vista.

Oltre a loro due, altri sei azzurri faranno il salto dalle Continental al World Tour. Molto attesa l’ormai ex coppia Colpack composta da Andrea Bagioli ed Alessandro Covi. Il primo, nuovo membro della Deceuninck-Quick Step, è un atleta esplosivo, dotato di buon fondo, forte su ogni tipo di salita e abbastanza veloce. Da under 23, pur conquistando una corsa a tappe del rango della Ronde de l’Isard, il meglio di sé lo ha dato nelle gare di un giorno, nelle quali ha vinto, nel 2019, il Piccolo Giro di Lombardia ed il Trofeo Città di San Vendemiano. Nel 2018, oltretutto, era già giunto sul podio del Palio del Recioto, della Liegi under 23 e della sopraccitata sorella minore della Classica delle Foglie Morte.

Loading...
Loading...

Covi, nel 2020 membro della UAE Team Emirates, è anch’egli un corridore che se la cava in salita, ma capace, allo stesso tempo, di destreggiarsi in volate non troppo numerose. Al contrario dell’ex compagno, però, ha dimostrato, negli anni da under 23, di prediligere le gare a tappe rispetto a quelle in linea. Le prestazioni migliori, infatti, le ha ottenute al Giro d’Italia di categoria, dove ha colto un 4° ed un 8° posto.

Anche i compagni di Battistella alla Dimension Data Continental, vale a dire Matteo Sobrero e Alexander Konychev, faranno il salto nel World Tour. Il primo resterà in quella che ora si chiama Team NTT. Per quanto concerne le sue caratteristiche, Sobrero è un uomo da classiche impegnative, veloce e forte su salite brevi. Tuttavia, è anche un buonissimo cronoman. Konychev, invece, il quale è un passista-veloce che si trova a suo agio soprattutto in corse in linea dal tracciato non troppo aspro, ha firmato per la Mitchelton Scott.

Stefano Oldani, tuttofare svezzato da Contador e Basso alla Kometa, militerà nella Lotto-Soudal. Il lombardo è un corridore che se la cava su ogni terreno, nel 2019 ha colto ben 23 top 10 in stagione, ma non ha mai centrato il bersaglio grosso. L’ultimo neopro azzurro nel World Tour è Attilio Viviani, il quale raggiungerà il fratello Elia alla Cofidis. Attilio è un atleta molto rapido allo sprint, già capace di vincere una gara di pregio come la Schaal Sels.

luca.saugo@oasport.it

Twitter: @LucaSaugo

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Twitter UCI

Loading...

Lascia un commento

scroll to top