Volley femminile, Serie A1 2019-2020: Conegliano e Novara non perdono colpi. Espugnate Cuneo e Caserta

Le big proseguono la loro marcia pressochè inarrestabile nelle prime due posizioni della classifica anche dopo i due anticipi esterni della settima giornata della Serie A1 di pallavolo femminile, in vista della Supercoppa che le vedrà affrontarsi sabato sera per alzare il primo trofeo della nuova stagione.

Non conosce limiti la capolista Imoco Conegliano, che vince l’ottava partita consecutiva espugnando con un secco 3-0 il campo della Bosca San Bernardo Cuneo. Santarelli lascia a riposo Egonu e Folie e getta nella mischia Geerties e Botezat soffrendo solo nel primo set, vinto in volata 25-23 contro Cuneo, che fa come sempre affidamento su Van Hecke. Le venete, pur in formazione ridotta a causa del turn over, prendono le misure nel secondo set e mettono alle corde la squadra di casa, che si ferma a quota 16. Nel terzo set c’è un pizzico in più di partita ma gli ace di Sorokaite (14 punti) e gli attacchi di Hill (11) e della nuova entrata Ogbogu (12) mettono in ginocchio le piemontesi, che si arrendono con il punteggio di 25-20. Per Cuneo spiccano solo i 12 di Van Hecke.

Non perde colpi la Igor Gorgonzola, che va a vincere, seppur con qualche patema, per 3-1 sul terreno della Golden Tulip Volalto 2.0 Caserta. Barbolini concede un turno di riposo a Sansonna, sostituita da Napodano nel ruolo di libero. Hancock si affida a Chirichella, scatenata (14 punti e percentuale altissima in attacco), ed a Vasilieva (22) nel primo set e la squadra piemontese riesce a piegare la resistenza delle campane, guidate da Gray (19) e Cruz (12): 25-21. Caserta reagisce con le sue bocche da fuoco, cui si aggiunge anche Castaneda (15) e pareggia il conto con il punteggio di 25-20. Partita complicata per Novara, con Brakocevic che si fa trovare pronta alla chiamata (9) e le ospiti tornano avanti 2-1 (25-22). Nel quarto set è tutto abbastanza semplice per le piemontesi, che scattano avanti (11-8 e 19-13) prima di imporsi per 25-21. 

 

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Danilo Vigo LPS

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

ATP Finals 2019, Matteo Berrettini: “Sono soddisfatto, prenderò il meglio da questa sconfitta”

Badminton, i ranking mondiali aggiornati (12 novembre 2019). Italiani nelle retrovie