Show Player

Speed skating, Coppa del Mondo Minsk 2019: l’Italia di Marchetto lancia la sfida per il primo atto



Su il sipario sulla stagione della Coppa del Mondo di speed skating. Lungo l’anello di ghiaccio di Minsk (Bielorussia), i pattini veloci torneranno protagonisti e la Nazionale italiana guidata dal direttore tecnico Maurizio Marchetto farà di tutto per farsi trovar pronta. La preparazione estiva in Olanda e l’affinamento della stessa ad Inzell (Germania) ha dato dei riscontri positivi e dunque c’è attesa tra le file nostrane per capire cosa si potrà ottenere.

Osservati speciali Francesca Lollobrigida e Nicola Tumolero. La romana, come sempre, sarà uno dei riferimenti. Le sue qualità nella mass start sono evidenti, al pari della costanza di rendimento. L’azzurra, poi, ha deciso dall’anno passato di sposare maggiormente la causa delle distanze classiche. 1500 e 3000 metri hanno dato ottime sensazioni a Francesca, permettendole di centrare un grande risultato nel corso degli Europei allround di scena a Collalbo. Un bronzo continentale, quello ottenuto sul ghiaccio italiano, di grande valore e qualità, che ha convinto Lollobrigida della bontà del lavoro svolto.

Nazionale che, poi, ritrova il bronzo olimpico dei 10000 metri. Il 25enne nativo di Roana era mancato come il pane ad una compagine che sperava di aver trovato un nuovo leader. Purtroppo, lo sfortunato infortunio nel corso della finale del quinto posto della prova ad inseguimento a squadre dei Giochi in Corea del Sud ha costretto ai box lungamente Tumolero. Tuttavia, il peggio sembra passato e il sorriso di questi ultimi giorni e i buoni riscontri ad Inzell fanno ben sperare in vista dell’avvio di quest’annata. Una selezione, poi, che potrà contare anche sull’apporto di Andrea Giovannini (atleta poliedrico come pochi) e di Davide Ghiotto, particolarmente in palla nelle gare tenutesi sul ghiaccio tedesco.

In ottica “nuove leve” Francesco Betti e ancor più Noemi Bonazza vogliono mettersi in evidenza. Il due volte bronzo negli ultimi Mondiali junior a Baselga di Pinè è tra gli atleti più interessanti del lotto e si augura di fare strada nel durissimo contesto assoluto. La 21enne di Borgo Valsugana, da par suo, ha dimostrato capacità notevoli già nella sua prima annata in Coppa del Mondo e nelle competizioni internazionali, dai 1000 ai 3000 metri. L’anagrafe è dalla sua e le vittorie ottenute nella Frillensee Cup ad Inzell (1500 metri) e nella International Race, sempre sul ghiaccio tedesco (3000 metri), di questa preparazione evidenziano una qualsivoglia vitalità.

Loading...
Loading...

 

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: profilo facebook Francesca Lollobrigida

Loading...

Lascia un commento

scroll to top