Show Player

Pallanuoto, Sandro Campagna: “Punto di partenza per crescere fino ad arrivare a Tokyo 2020”


CLICCA QUI PER LA DIRETTA LIVE DI GRECIA-ITALIA DALLE ORE 18.30 (12 NOVEMBRE)

Mancano poco più di 24 ore all’esordio del Settebello campione del mondo nella World League di pallanuoto maschile: l’Italia è attesa domani, martedì 12 novembre, alle 18.30 ora italiana, dalla sfida di Atene contro i padroni di casa della Grecia, già battuta proprio nel torneo iridato nei quarti di finale.

Così Sandro Campagna, CT azzurro, al sito federale: “Sono molto curioso di vedere la squadra e il livello di gioco che potrà esprimere a quattro mesi dalla vittoria iridata. Abbiamo fatto un collegiale di ripresa il mese scorso ma più che altro era un raduno programmatico e per fare test fisici. Vediamo cosa ci ricorderemo del bel gioco sviluppato quest’estate. Ora siamo a un punto di partenza per crescere man mano fino ad arrivare a Tokyo 2020. Lì dovremmo alzare ancora di più il livello soprattutto nella capacità di resistere all’alta intensità visto che si giocherà in undici complessivamente. Ci sono tante incognite che andranno analizzate e, al di là del risultato, questa partita ci darà le indicazioni sullo stato di forma e su cosa dobbiamo aggiustare sia a livello individuale che collettivo“.

La sfida ovviamente non sarà semplice: “Sarà una partita equilibrata come sono state tutte contro di loro da sette-otto anni a questa parte. La storia recente dice che siamo sempre arrivati alla fine punto a punto o pari, tranne alle Olimpiadi di Rio dove vincemmo il quarto di finale di due reti ma con un andamento abbastanza netto a nostro favore. La partita si deciderà nel finale perché loro stanno giocando bene, hanno uno zoccolo duro con i giocatori dell’Olympiacos, che ho visionato venerdì in Champions contro lo Szolnok, che stanno giocando bene. Sarà una partita equilibrata da saper interpretare bene dal punto di vista tattico con due squadre che giocheranno soprattutto a zona per evitare che tanti palloni vengano giocati dai centri sia nostri che loro“.

Loading...
Loading...

All’Italia mancheranno due pedine importanti: “Il tiro da fuori avrà una sua importanza: a noi mancherà capitan Figlioli, cui ho deciso di dare un turno di risposo per provare altre soluzioni, mentre Echenique ha avuto un problema muscolare negli ultimi giorni e l’ho sostituito con Cannella che si sta comportando bene con il Brescia, la sua nuova squadra. Cambierò qualcosa sul lato destro dell’attacco dove dovrò studiare qualche soluzione mentre a sinistra siamo completi“.

 

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

 

roberto.santangelo@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

Loading...
Loading...

Lascia un commento

scroll to top