Show Player

Basket, Serie A 2019-2020, 10^ giornata: il big match è Milano-Sassari, turno di riposo per la Virtus Bologna


Archiviata la folta settimana di impegni europei, torniamo a concentrarci sul massimo campionato italiano. L’edizione 2019-2020 della Serie A è giunta alla decima giornata, che prevede il turno di riposo per la Virtus Bologna, leader indiscussa del torneo con nove vittorie in altrettanti incontri. Andiamo ora a presentare le singole partite in programma per questo weekend.

GRISSIN BON REGGIO EMILIA-OPENJOBMETIS VARESE (Sabato 23 novembre, ore 20.30)
Bilancio in perfetta parità fin qui tra Reggio Emilia e Varese: entrambe le squadre, infatti, in questa prima parte di campionato hanno colto 4 vittorie e subito 4 sconfitte e navigano dunque nella zona centrale della classifica. La Reggiana proviene da due sconfitte consecutive piuttosto nette, seppur in due confronti molto complicati (contro Virtus Bologna in casa e Sassari in trasferta), e ha tutta l’intenzione di ritornare al successo nella gara di domani. I lombardi, invece, nell’ultimo turno hanno superato Venezia al supplementare e puntano a migliorare il loro rendimento esterno (l’unica vittoria risale al 29 settembre, a Trieste).

AX ARMANI EXCHANGE MILANO-BANCO DI SARDEGNA SASSARI (Domenica 24 novembre, ore 17.00)
La partita di cartello della decima giornata sarà di scena al “Mediolanum Forum” di Assago, dove l’Olimpia Milano ospiterà la Dinamo Sassari. Sarà il remake della semifinale playoff della scorsa stagione, nella quale i giganti furono assoluti dominatori, sbancando per due volte il Forum e chiudendo definitivamente i giochi in Sardegna. Ci sarà sicuramente voglia di rivalsa per i meneghini che, dopo aver patito la prima sconfitta casalinga in Eurolega contro l’Anadolu Efes, vogliono riscattarsi in campionato, in cui finora hanno avuto un rendimento con più ombre che luci: sono soltanto 10 i punti raccolti dalla formazione di Ettore Messina, a -8 dalla testa della classifica. Al contrario, la Dinamo Sassari arriva a questo confronto sulle ali dell’entusiasmo dopo la sensazionale rimonta ad Holon in Champions League; in campionato, il team di Gianmarco Pozzecco occupa la seconda posizione a quota 12 punti e, in caso di colpo grosso in Lombardia, accorcerebbe le distanze dalla Virtus capolista.

VANOLI CREMONA-PALLACANESTRO TRIESTE (Domenica 24 novembre, ore 17.30)
La Vanoli Cremona, dopo i due successi contro Fortitudo Bologna in casa e Trento in trasferta, cerca la terza vittoria consecutiva: al “PalaRadi” arriva Trieste, terzultima in classifica con il record di 2-6. Sarà la riedizione di un quarto di finale dei playoff della scorsa stagione, vinto dalla formazione lombarda per 3-1. Come sottolineato anche da coach Meo Sacchetti in conferenza, non bisogna farsi ingannare dallo score negativo dei triestini in quest’avvio di campionato, perché sono stati in grado di cogliere vittorie prestigiose contro Sassari e Brescia e nella scorsa giornata si sono arresi alla Virtus Bologna soltanto dopo l’overtime. Per la Vanoli non sarà ancora a disposizione il capitano Travis Diener, che sta recuperando da un infortunio muscolare riportato contro Cantù.

Loading...
Loading...

GERMANI BASKET BRESCIA-CARPEGNA PROSCIUTTO PESARO (Domenica 24 novembre, ore 18.00)
La Germani Brescia vuole riscattare immediatamente la brutta sconfitta di Lubiana in EuroCup e nel weekend avrà un’ottima occasione nel match interno contro Pesaro, fanalino di coda della Serie A. I marchigiani non sono ancora riusciti a regalarsi il primo successo stagionale, perdendo otto partite su otto. La squadra lombarda, stazionata nel gruppo delle quarte a quota 10 punti, vanta un ottimo rendimento al “PalaLeonessa”, dove ha conquistato tre vittorie su quattro incontri, arrendendosi di misura soltanto alla Virtus Bologna. Brescia scenderà in campo con un’inusuale maglia di colore rosa e rosso, appositamente realizzata per aderire alla campagna #sessismofuoridallepalle, contro la violenza sulle donne.

HAPPY CASA BRINDISI-ORIORA PISTOIA (Domenica 24 novembre, ore 19.00)
Ghiotta occasione per la Happy Casa Brindisi per accorciare le distanze dalla vetta della classifica: al “PalaPentassuglia” arriva Pistoia, squadra che occupa il penultimo posto in graduatoria. La formazione pugliese ha riposato nell’ultima giornata di campionato e ha vinto mercoledì in Champions League contro il Falco Szombathely, match nel quale ha messo in mostra un attacco sfavillante. La gara contro gli ungheresi è stata anche l’ultima apparizione con la maglia biancazzurra per Bogdan Radosavljevic, il cui contratto scadeva proprio il 20 novembre. I toscani, finora usciti sempre a mani vuote dalle gare giocate in trasferta, sono però in un buon momento di forma: dopo le sei sconfitte iniziali, infatti, sono arrivati due successi nelle ultime tre partite, di cui l’ultima contro Cantù è stata definita all’unanimità la miglior prestazione della stagione.

VIRTUS ROMA-DE’ LONGHI TREVISO (Domenica 24 novembre, ore 19.30)
Sfida tra neopromosse nella capitale: al “PalaEur”, infatti, la Virtus Roma ospita la De’ Longhi Treviso con l’intento di ottenere la terza vittoria consecutiva dopo quelle maturate a Cantù e a domicilio contro Pesaro. La squadra allenata da coach Piero Bucchi si trova attualmente nel gruppo delle quarte a quota 10 punti e chiaramente un altro successo sarebbe fondamentale per guadagnare ancora più fiducia e stabilizzarsi nelle zone nobili della classifica. Treviso ha disputato finora un campionato a due facce: gli 8 punti raccolti dai veneti sono totalmente frutto delle partite casalinghe, mentre in trasferta sono arrivate quattro sconfitte in altrettanti match. L’obiettivo per la squadra di Massimiliano Menetti è dunque quello di migliorare il rendimento esterno già a partire da domenica.

UMANA REYER VENEZIA-DOLOMITI ENERGIA TRENTO (Domenica 24 novembre, ore 20.30)
Venezia e Trento arrivano all’atteso confronto di domenica sera con stati d’animo opposti, condizionati da quanto accaduto nel corso della settimana in EuroCup: se i lagunari gioiscono per la prima storica qualificazione alle Top 16, i trentini si rammaricano per la sconfitta a Oldenburg, molto pesante nell’ottica del superamento del girone. Il Palasport “Giuseppe Taliercio” è stato finora un fortino inespugnabile per il team di Walter De Raffaele, che ha centrato quattro successi in altrettanti incontri; il rendimento esterno deficitario colloca però i veneziani soltanto a metà della classifica con 8 punti. Gli stessi che ha raccolto anche Trento, protagonista di alti e bassi sia tra le mura amiche che in trasferta. L’Aquila dovrà ancora fare a meno di Aaron Craft, giocatore-chiave nelle trame di gioco dei trentini.

ACQUA SAN BERNARDO CANTÙ-POMPEA FORTITUDO BOLOGNA (Domenica 24 novembre, ore 20.45)
Il secondo posticipo di giornata sarà la sfida molto sentita tra Cantù e Fortitudo Bologna, che torna a disputarsi dopo ben dieci anni di assenza. Entrambe le squadre sono alla ricerca di risposte: i lombardi, situati nella parte bassa della graduatoria a quota 6 punti, vengono da due sconfitte consecutive e sono chiamati a una reazione per allontanarsi dalla zona rossa; la Fortitudo, invece, protagonista di un ottimo avvio di campionato e reduce dall’esaltante prestazione contro l’Olimpia Milano, è determinata a trovare continuità di risultato anche lontano dal PalaDozza, dove finora ha vinto soltanto in una circostanza (il 24 settembre a Pesaro).

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL BASKET

antonio.lucia@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Credit: Ciamillo

 

Loading...
Loading...

Lascia un commento

scroll to top