Pattinaggio di figura, Internationaux De France 2019: Zagitova si confronta con Kostornaia, esordio per Papadakis-Cizeron

Sfide incrociate ed esordi importanti. Si può sintetizzare con queste parole ciò che ci aspetterà questo fine settimana nella città francese di Grenoble, teatro della terza tappa del circuito Grand Prix 2019-2020 di pattinaggio di figura, gli Internationaux De France.

Tra gli incontri più attesi spicca indubbiamente quello tutto russo in campo femminile tra la Campionessa Olimpica Alina Zagitova e la debuttante in una gara di prima fascia in categoria maggiore Alena Kostornaia: da una parte l’esperienza di una pattinatrice eccezionale che ha vinto tutto in carriera, dall’altro una perla rara nella storia della disciplina che, all’esordio stagionale al Finlandia Trophy 2019, ha presentato due tripli axel nel secondo segmento di gara completando quello in combinazione con il doppio toeloop e sottoruotando quello singolo. A mettere ulteriore pepe alla gara ci penseranno inoltre le due giapponesi Wakaba Higuchi e Kaori Sakamoto, reduci da una prestazione deludente a Skate America perdendo entrambe il podio con due programmi liberi fallosi, e la statunitense Mariah Bell.

Confronti di altissimo livello anche nel singolo maschile grazie alla presenza dell’oro mondiale Nathan Chen, chiamato a mantenere alte le aspettative dopo la risposta a distanza di Yuzuru Hanyu da 322 punti a Skate Canada, e del Vice Campione Olimpico Shoma Uno, apparso non particolarmente in forma al Finlandia Trophy ma capace di sfoderare prestazioni dal contenuto tecnico elevato in qualsiasi momento. In corsa per una posizione di lusso ci saranno anche lo statunitense Tomoki Hiwatashi, detentore del titolo iridato Junior, ma anche il padrone di casa Kevin Aymoz, il Vice Campione Europeo russo Alexander Samarin e il connazionale Sergei Voronov oltre che il georgiano Morisi Kvitelashvili.

Nella specialità della danza attesa alle stelle per l’esordio ufficiale degli insuperabili Gabriella Papadakis e Guillaume Cizeron, i quali proporranno i due nuovi programmi che hanno letteralmente spaccato il parere degli appassionati per via delle selezioni musicali audaci e delle coreografie originali oggettivamente mai viste prima. La gara sarà inoltre particolarmente interessante per ciò che concerne i colori azzurri: Charlène Guignard e Marco Fabbri si giocheranno infatti il posto d’onore con gli statunitensi Madison Chock-Evan Bates in una battaglia che, salvo errori clamorosi, si giocherà sul filo dei centesimi.

Debutto speciale anche nelle coppie d’artistico con la prima tra i grandi dei russi Anastasia Mishina-Aleksandr Galliamov, già Campioni Mondiali e Junior e trionfatori del Finlandia Trophy con la bellezza di 210.18 punti; saranno della partita inoltre i connazionali Daria Pavliuchenko-Denis Khodykin e gli americani Haven Denney-Brandon Frazier, secondi e terzi in occasione della tappa statunitense. Voglia di riscatto inoltre per Ashley Cain Gribble-Timothy Leduc, quinti in America con un libero disastroso. A rappresentare i colori azzurri ci saranno infine Rebecca Ghilardi e Filippo Ambrosini, pronti ad alzare il livello delle proprie prestazioni per ritoccare il proprio primato personale fermo ai 163.74 punti dell’Inge Solar Memorial-Alpen Trophy della passata stagione.

CLICCA QUI PER IL PROGRAMMA COMPLETO DELL’INTERNATIONAUX DE FRANCE 2019

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Valerio Origo

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Andrea Dovizioso MotoGP, GP Malesia 2019: “Sepang è la mia pista preferita, saremo competitivi”

Valentino Rossi MotoGP, GP Malesia 2019: “L’anno scorso sono andato forte, sarà una gara impegnativa”