Nuoto ISL 2019, terza tappa, Dallas. I London Roar conducono dopo la prima giornata

Londra padrona dopo la prima giornata della terza tappa della International Swimming League, nella quale sono entrate in scena le quattro squadre che erano rimaste alla finestra nelle prime due tappe. La squadra del “capitano non giocatore” Adam Peaty fanno leva sulle prova in particolare dei campioni australiani, con Emma McKeon su tutte e prendono un piccolo vantaggio, 19 punti sugli LA Current, terzo posto per gli Iron di Katinka Hosszu ma soprattutto di Vladimir Morozov, autore di una doppietta e quarto per i NY Breakers.

I mattatori della prima giornata sono stati il russo Vladimir Morozov, l’australiana Emma McKeon e la britannica Minna Atherton, che hanno messo a segno una doppietta di vittorie a testa, molto bene anche Cate Campbell che spinge in alto i London Roar con la vittoria nei 50 stile e nella 4×100 stile libero. Emma McKeon (London Roar) ha aperto alla grande la serata vincendo con 55″91 i 100 farfalla, precedendo Kendyl Stewart (LAC, 56″69) e Marie Wattel (LON; 56″76). Nei 100 farfalla vittoria dell’americano Tom Shields (LAC, 49″50) davanti all’ungherese Szabo (Iron, 50″40) e Conger (LAC, 50″70).

La giamaicana Alia Atkinson si impone come da pronostico nei 50 metri rana femminili con il crono di 29″31, precedendo Larson (NYB, 29″70) e Vasey (LON, 30″11), mentre in campo maschile Vladimir Morozov si aggiudica una gara sulla quale si cimenta spesso in corta, i 50 rana con 26″15, precedendo a sorpresa gli specialisti Felipe Lima (LAC, 26″20) e Kirill Prigoda (LON, 26″62). Katinka Hosszu non si è fatta sfuggire i “suoi” 400 misti dando un altro po’ di ossigeno agli Iron con il tempo di 4’26″32 che le ha permesso nel finale di staccare Zsuzsanna Jakabos con il crono di 4’29″66, terzo posto per Ella Eastin (LAC, 4’31″84). Tra gli uomini vittoria dello statunitense Andrew Seliskar (LA Current) in 4’06″30, davanti a Gergely Gyurta (Iron, 4’07″34) e a Gunnar Bentz (Iron, 4’08″03)

Lo statunitense campione olimpico Ryan Murphy (LA Current) si aggiudica i 200 dorso con il crono di 1’49″87 precedendo il tedesco Christian Diener (LON, 1’50″52) e Jacob Pebley (NYB, 1’52″23). Nella gara femminile successo per la britannica Minna Atherton (London Roar) con il tempo di 2’00″58, davanti a Kathleen Baker (LAC, 2’03″06) e all’instancabile Katinka Hosszu (Iron, 2’04″07). Spettacolari le sfide sui 50 stile libero. Tra gli uomini bis di Vladimir Morozov che ha trionfato con 20″93, precedendo di tre centesimi il campione olimpico dei 100 Kyle Chalmers (LON, 20″96), terzo posto per un Nathan Adrian (LAC, 21″18) in crescita di condizione. Tra le donne Cate Campbell (London Roar) ha toccato prima di tutte in 23″33, davanti a Ranomi Kromowidjojo (IRO, 23″71) e a Bronte Campbell (LON, 24″31).

Emma McKeon (London Roar) ha concesso il bis nei 200 stile libero con il tempo di 1’53″48, seconda Maddy Wilson (NYB, 1’54″91), terza Veronika Andrusenko (IRO, 1’54″99). Nei 200 stile libero uomini vittoria per Alexander Graham (London Roar) in 1’41″58, davanti al compagno Elijah Winnington (LON, 1’42″94 e a Clyde Lewis (NYB, 1’43″33). Nei 50 dorso donne Minna Atherton conquista la seconda vittoria di serata con il crono di 25″99, davanti a Beryl Gastaldello (LAC, 26″13) e a Holly Barratt (LON, 26″41). In campo maschile successo nei 50 dorso a sorpresa del brasiliano Guilherme Guido (London Roar) che, con il crono di 23″06, ha messo in fila gli statunitensi Ryan Murphy (LAC, 23″59) e Matt Grevers (LAC, 23″60).

La statunitense Annie Lazor si è aggiudicata i 200 rana in 2’20″05, sopravanzando Emily Escobedo (NYB, 2’20″06) e Fanny Lecluyse (IRO, 2’21″41). In campo maschile vittoria nei 200 rana per Matthew Wilson (London Roar) in 2’03″93, davanti a Will Licon (LAC, 2’04″33) e Erik Persson (IRO, 2’05″70). Nella staffetta femminile 4×100 stile doppietta dei London Roar, che si sono aggiudicati anche la 4×100 mista uomini, secondi e terzi gli LA Current che si sono imposti nella 4×100 stile libero uomini davanti ai London Roar e agli Iron. Domani la seconda giornata di gare che decreterà la classifica finale della terza tappa.

 

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

Foto Lapresse

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Cate Campbell Emma McKeon ISL 2019 minna atherton Vladimir Morozov

ultimo aggiornamento: 20-10-2019


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Tennis, è morto Alexander Volkov. Fu numero 14 del mondo, poi allenò Marat Safin

Pattinaggio artistico, Skate America 2019: Peng-Jin vincono la tappa nelle coppie d’artistico, secondi Pavliuchenko-Khodykin