Calcio a 5, Qualificazioni Mondiali 2020: l’Italia rialza la testa e torna in vetta al girone. Inghilterra battuta 4 a 1

Al Pala Sele di Eboli l’Italia rialza la testa trionfando per 4 a 1 contro l’Inghilterra grazie alla seconda doppietta in due giorni di Alex Merlim. Gli azzurri erano chiamati alla reazione immediata dopo il brutto pareggio di ieri con la Bielorussia e si trovavano di fronte la squadra più abbordabile del girone. I ragazzi di Musti sono usciti dai blocchi certamente in modo migliore rispetto al match di ieri, tuttavia il risultato si è sbloccato solamente nel secondo tempo e il primo parziale è stato ancora sottotono e con più ombre che luci.

Ci ha pensato ancora il ventiquattrenne dello Sporting Lisbona a tirare fuori dai guai i suoi compagni, con un paio di magie da fuori di pregevolissima fattura che destabilizzano una difesa inglese decisamente più attenta rispetto a quella che ha incassato tre goal ieri dall’Ungheria. Nei minuti finali è arrivato anche il terzo goal con Massimo De Luca che ha sigillato il risultato, ma un rigore giustamente concesso agli ospiti per un fallo di mano in area dello stesso Merlim permette all’Inghilterra di portarsi sul 3 a 1 grazie a Rexha. Nei secondi finali Mammarella punisce la troppa aggressività dei rivali e trova il terzo goal in Nazionale della carriera, che sigilla definitivamente il risultato.

Arrivano dunque questi fondamentali tre punti che riportano l’Italia in testa al girone a pari merito con la formazione bielorussa che oggi ha battuto a sorpresa l’Ungheria. Sarà decisivo vincere domenica nello scontro finale con l’Ungheria per provare a garantirsi il primo posto nel Gruppo 4 che significherebbe mantenere il fattore campo anche nell’élite round.

L’inizio di partita è molto accorto, un paio di buoni spunti di Merlim non riescono a impensierire la porta inglese difesa da Croft, vecchia conoscenza del calcio a 5 italiano. Gli azzurri sembrano poter dominare il centrocampo ma faticano a trovare profondità. I ragazzi di Musti provano a premere sull’acceleratore, ci prova prima De Oliveira con un paio di lampi solitari e poi Cavinato che incrocia bene dal limite ma Croft è sicuro e neutralizza in allungo di piede. Marcelinho spreca un ottimo contropiede in due contro uno colpendo male di sinistro e il risultato non si sblocca. C’è solo l’Italia in campo ma Croft si mette nuovamente in mostra con tre pregevoli interventi consecutivi su Canal.

Gli azzurri premono col passare dei minuti ma non c’è grande concretezza e gli ulteriori tentativi di Merlim e Cavinato non vanno a buon fine, complice Croft, davvero in palla. A 5′ dal termine del primo parziale ci prova Goldstein per gli inglesi ma la difesa di capitan Ercolessi è efficace e rilancia in avanti l’Italia che continua a sbattere contro il muro innalzato dall’estremo difensore avversario. Entrati negli ultimi 90 secondi di gioco arriva il quinto fallo dei nostri ragazzi che sono costretti a sacrificare così un po’ di pressione difensiva per evitare di subire tiri liberi pericolosi. A due secondi dalla fine opera d’arte di Canal sulla sinistra che mette in mezzo per un corto tap in di De Oliveira che spreca tutto e manda alto, così si torna negli spogliatoi sullo 0 a 0.

Si riparte con lo stesso copione di una squadra azzurra propositiva e finalmente, con una grande conclusione dalla sinistra di Merlim, dopo aver lasciato sul posto Raoni Medina,  al 22′ si sblocca il risultato in favore dell’Italia. Il vantaggio meritatissimo galvanizza tutti i compagni e un paio di minuti più tardi un’altra perla sotto il sette del giocatore dello Sporting Lisbona trafigge ancora l’incolpevole Croft e raddoppia per i padroni di casa al Pala Sele. L’estremo difensore inglese non ci sta e non molla, provando a tenere in equilibrio una partita improvvisamente difficilissima per i suoi con un’altra serie di parate di spessore ma il contraccolpo psicologico è evidente. A metà tempo arriva il primo vero intervento della partita anche per il portierone azzurro Mammarella su un’improvvisa accelerazione dalla destra di Ward, e il numero 1 dell’Acqua & Sapone risponde presente anche più tardi quando la sfida tra i due si ripete dal lato opposto del campo.

Scorre il tempo ma nonostante la timida reazione dei britannici non ci sono grossi pericoli per la difesa azzurra che controlla e spinge poi sulle ripartenze. A 5′ dal termine un’incursione di De Oliveira si converte nel 3 a 0 italiano grazie al tap in di De Luca, inseritosi perfettamente a rimorchio per sfruttare la corta respinta di Croft. Gli inglesi optano per inserire Wallace come portiere di movimento e ad un minuto e mezzo dal termine un netto tocco di mano in area di Merlim vale agli ospiti un rigore. Rexha non fatica a realizzare perforando Mammarella nell’angolo basso di destra. Il contraccolpo per gli azzurri è evidente in quanto questo sposta gli equilibri verso l’Ungheria in vista dello scontro diretto, ma la troppa aggressività degli inglesi permette il grande 4 a 1 di Mammarella che riporta il sorriso sui volti dei compagni.

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

Foto: UEFA

michele.brugnara@oasport.it

Twitter: MickBrug

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Qualificazioni Mondiali calcio a 5 2020

ultimo aggiornamento: 25-10-2019


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Golf, European Tour 2019: Oliver Fisher in testa a metà Portugal Masters inseguito da un’orda di sudafricani. Paratore e Migliozzi passano il taglio

LIVE Italia-Inghilterra 4-1 calcio a 5, Qualificazioni Mondiali 2020 in DIRETTA: la doppietta di Merlim e i gol di De Luca e Mammarella stendono gli inglesi, ma la qualificazione è ancora da guadagnare