Show Player

Basket, Eurolega 2019-2020: perché l’Olimpia Milano può (finalmente) credere nei playoff



Giovedì sera (ore 20.30) a Monaco di Baviera contro il Bayern comincerà il cammino europeo dell’Olimpia Milano. Una stagione di Eurolega che si apre con grandi prospettive per l’Armani Exchange, che dopo la rivoluzione di quest’estate sogna di essere finalmente protagonista fuori dai confini italiani, centrando l’obiettivo dei playoff, che la squadra ha sempre mancato nelle ultime stagioni.

Il progetto firmato Ettore Messina è sicuramente molto ambizioso e sicuramente a Milano c’è la volontà di costruire una squadra pronta a giocarsi traguardi importanti fin da subito anche in Eurolega. L’ex CT azzurro ha assunto il doppio ruolo di presidente-allenatore, ricreando completamente tutta la società. La presenza di Messina è sicuramente una garanzia, visto che si tratta di un tecnico che ha sempre ottenuto grandi risultati in passato in Europa con le sue squadre e poi si porta dietro una straordinaria esperienza, compresi gli anni in NBA tra Los Angeles Lakers e soprattutto San Antonio Spurs.

Loading...
Loading...

Messina ha deciso di puntare su giocatori “pronti all’uso”. Il grande colpo dell’estate è stato Sergio “El Chacho” Rodriguez, che fin da subito ha preso in mano il gioco milanese. Una stella assoluta in campo europeo, con lo spagnolo che è anche reduce dalla conquista dell’Eurolega con il CSKA Mosca. Il suo compito sarà anche quello di portare non solo la sua classe, ma anche la sua mentalità ed esperienza all’interno di un gruppo che deve cominciare a vincere in Europa.

Proprio dopo la sconfitta con Brescia, Messina ha annunciato un altro pazzesco acquisto per l’Olimpia. Infatti giovedì potrebbe esserci addirittura l’esordio in maglia di Milano di Luis Scola. Il centro 40enne è reduce da un Mondiale sublime con l’Argentina e ha deciso di sposare per questa stagione il progetto milanese. Una vera e propria leggenda del basket mondiale, che va a migliorare notevolmente il reparto lunghi di Milano, aspettando anche il rientro definitivo di Arturas Gudaitis.

Nel complesso poi una squadra completa e veramente forte. Nemanja Nedovic è rimasto e deve ripagare la fiducia di Messina che lo ha voluto tenere dopo un anno passato deludente per il serbo. L’ex Malaga dividerà il campo anche con Shelvin Mack, altro ottimo colpo dell’Olimpia. Il play ex Orlando Magic si sta ambientando in Europa e c’è curiosità nel vedere il suo impatto con l’Eurolega.

Poi c’è l’esperienza di Vladimir Micov, ma anche quella dei neo arrivati Michael Roll e Aaron White, reduci entrambi da stagioni importanti con Maccabi e Zalgiris. Il gruppo degli italiani è cambiato, ma Messina ha dimostrato di puntarci molto: Cinciarini è il capitano, poi ci si aspetta molto da Amedeo Della Valle, mentre Riccardo Moraschini e Paul Biligha hanno già dimostrato di essere importanti in una Milano che vuole finalmente vincere.

 

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL BASKET

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Credit Ciamillo

Di Andrea Ziglio

Loading...

Lascia un commento

scroll to top