Show Player

Basket, Eurolega 2019-2020: i risultati di giovedì 17 ottobre. Nando De Colo maestoso: 39 punti! Lo Zalgiris sorprende il Real Madrid



Si è conclusa un’intensissima prima parte della terza giornata di Eurolega, con ben sei partite in campo in questo giovedì. Una sola la vittoria in trasferta, ed è proprio quella che riguarda l’Italia più da vicino, poiché a conseguirla è l’Olimpia Milano a OAKA, casa del Panathinaikos, per la seconda stagione consecutiva. Questa, però, verrà ricordata, e lo vedremo tra poco, come la notte di un meraviglioso Nando De Colo.

CLICCA QUI PER LA CRONACA DI PANATHINAIKOS-MILANO

Loading...
Loading...

CSKA MOSCA-KHIMKI MOSCA 99-86 (29-20, 54-44, 76-60)
La firma sul derby moscovita è quella d’autore, con un grande Mike James da 28 punti. 17 di questi arrivano in un primo quarto regale per il CSKA, che dispone letteralmente a proprio piacimento del Khimki. Nel secondo periodo è Will Clyburn a prendersi cura della situazione, portando i Campioni d’Europa sul 54-44 all’intervallo. Con gli ospiti che mai riescono ad avere reali chance di riavvicinamento, gli uomini di Dimitris Itoudis hanno gioco facile nel dare una chiara impronta al match: il duo James-Clyburn, assistito da Nikita Kurbanov e Ron Baker, mette l’incontro in cassaforte con il 76-60 a 10′ dal termine. In casa Khimki l’ultimo a mollare è il solito Shved (con o senza capigliatura particolare), con Booker che riporta la formazione di Rimas Kurtinaitis a -7 (84-77) a 4′ dalla fine, ma una tripla di Hilliard rilancia in modo definitivo il CSKA. Buona partita per Daniel Hackett, con 11 punti in 21 minuti.
TOP SCORER
CSKA – James 28, Clyburn 21, Hilliard 13
KHIMKI – Shved 25, Booker 18, Timma 12

ZALGIRIS KAUNAS-REAL MADRID 86-73 (18-15, 38-34-57-60)
La sorpresa della giornata arriva da Kaunas, dove lo Zalgiris, di fronte alla sua caldissima arena, mette KO il Real Madrid con un grandissimo finale di gara e un ancor migliore Zach LeDay. Il primo ad alzare la voce, però, è Nigel Hayes, autore di tutti i primi 10 punti dello Zalgiris contro i soli 2 dell’intero Real (o meglio, di Jeffery Taylor). Laprovittola si rivela fondamentale nel far rientrare gli ospiti, segnando 8 dei successivi 13 punti. Dopo il primo quarto (18-15) l’elastico continua, con Jankunas da una parte e Carroll dall’altra a ergersi nel ruolo di protagonisti. All’intervallo il punteggio è di 38-34. Il Real trova il suo momento migliore al rientro in campo, con Campazzo, Causeur e Mickey a portare gli spagnoli sul 47-50. Le due squadre continuano a scambiarsi il comando, alla penultima sirena i madrileni sono avanti 57-60, poi si accende LeDay e lancia di nuovo avanti lo Zalgiris. Dal 77-73 a 1’54” dalla fine comincia la festa lituana: apre Ulanovas con una tripla da otto metri e due liberi, chiude LeDay.
TOP SCORER
ZALGIRIS – LeDay 26, Hayes 15, Grigonis 13
REAL MADRID – Randolph 15, Campazzo e Llull 9

FENERBAHCE-BASKONIA 87-80 (22-22, 39-36, 63-58, 87-80)
Un solo uomo conquista la serata di Istanbul: è Nando De Colo. Il francese firma una strepitosa prestazione, la migliore della carriera, con il mostruoso bottino di 39 punti che funge da tesoro di primo livello per la vittoria del Fenerbahce nell’equilibrata sfida con il Baskonia. Sia nel primo che nel secondo quarto c’è grandissimo equilibrio, ma anche un Achille Polonara che si dimostra sempre più capace di giocare in Eurolega alla pari con gente di ancora maggior esperienza rispetto alla sua e che, alla fine, raccoglie 10 punti nel corso dei suoi 16 minuti in campo, dei quali 7 arrivano proprio nei secondi 10 minuti. Dopo l’intervallo, De Colo inizia a erodere praticamente da solo la resistenza della formazione di Vitoria, trovando due validi alleati in Nikola Kalinic e Alì Muhammed (alias Bobby Dixon). Serata di buon livello anche per Gigi Datome, che realizza 8 punti con 2/2 da tre in 18 minuti.
TOP SCORER
FENERBAHCE – De Colo 39, Vesely 9, Datome 8
BASKONIA – Shengelia 18, Shields 17, Henry 15

MACCABI TEL AVIV-STELLA ROSSA 84-69 dts (24-13, 39-30, 55-47, 67-67)
Il Maccabi vince, rischia di perdere e poi rivince la sua prima partita in questa stagione di Eurolega. La partenza è folgorante: Wolters, Black e Casspi portano i padroni di casa sul 17-2 in poco più di cinque minuti, e poco riesce a fare la Stella Rossa, pur con un buon Perperoglou, nel tentativo di rimontare. Il distacco, in particolare, resta per tre quarti e anche più ancorato attorno ai dieci punti. Gli ultimi cinque minuti, però, consegnano alla partita un’altra storia, ed è quella che vogliono scrivere Davidovac, Dobric e Ojo, che a 1’25” dalla conclusione portano la Stella Rossa sulla parità a quota 67. Non c’è vincitore, però, dopo 40′: Billy Baron (fratello di Jimmy, visto a Roma nell’annata 2013-2014) da una parte, Zoosman dall’altra sbagliano le triple decisive e si va al supplementare, che però diventa un monologo del Maccabi. Wilbekin non si ferma più e trascina i suoi al successo per 84-69.
TOP SCORER
MACCABI – Wilbekin 16, Casspi e Wolters 15
STELLA ROSSA – Perperoglou 18, Dobric 10, Davidovac e Faye 7

BAYERN MONACO-LDLC ASVEL VILLEURBANNE 104-63 (30-13, 57-35, 83-51)
Dominio assoluto per il Bayern, che diventa la prima squadra a battere l’ASVEL in questa stagione di Eurolega. La pesante assenza di Theo Maledon (ne avrà almeno fino a metà dicembre) per i francesi si fa sentire, ma quel che fa impressione in casa bavarese riguarda le percentuali dal campo: 31/55 (56.4%) da due e soprattutto 10/12 (83.3%) da tre. La partita non si apre fondamentalmente mai, perché Maodo Lo, prima come protagonista del 9-0 iniziale e poi con i 10 punti del primo quarto, si rivela l’uomo che apre la via per qualcosa di ben più devastante per la formazione francese. Il distacco è di quelli visti molto raramente in Eurolega, con il Bayern che manda cinque suoi uomini in doppia cifra. Spazio anche per Diego Flaccadori, con 6 punti in quasi 12 minuti di impiego.
TOP SCORER
BAYERN – Lo 19, Dedovic 14, Lucic e Zipser 12
ASVEL – Noua 16, Diot 13, Jackson 9

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL BASKET

federico.rossini@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: kcube / Shutterstock.com

Loading...

Lascia un commento

scroll to top