Show Player

Tennis, ATP 250 Chengdu 2019: Pablo Carreno Busta vince il torneo, battuto in finale Alexander Bublik dopo tre lottati set



Pablo Carreno Busta è il trionfatore del torneo ATP 250 di Chengdu per l’edizione 2019, la quarta della storia. Il giocatore spagnolo batte in finale il kazako Alexander Bublik con il punteggio di 6-7(5) 6-4 7-6(2), conquistando così il suo primo titolo da due anni abbondanti a questa parte, dato che l’ultima volta aveva trionfato in Portogallo nel maggio 2017. L’iberico, in base al risultato del francese Adrian Mannarino nella finale di Zhuhai che si giocherà tra un’ora, sarà numero 39 o 40 del mondo da domani.

Nel primo set, almeno fino al 5-4 Carreno Busta, non ci sono emozioni particolari, dal momento che entrambi i giocatori tengono il servizio concedendo pochissimo e solo Bublik ha una palla break nel primo game. Improvvisamente, nel decimo gioco, è l’iberico a guadagnarsi due set point consecutivi sulla battuta del kazako, che però non trema. Si va dunque al tie-break, in cui Bublik prende un minibreak di vantaggio per restituirlo subito: si procede ancora secondo i servizi fino al momento in cui è il kazako a sfruttare l’occasione che gli si presenta sul 6-5 e a portarsi in vantaggio.

Loading...
Loading...

Il secondo parziale vede le acque decisamente poco agitate fino al 3-3, quando Carreno Busta riesce a procurarsi una palla break: Bublik si avventa malamente a rete, finendo infilato dal passante di rovescio in recupero dello spagnolo, che scappa via tenendo il turno di servizio successivo. Il kazako non può più impensierirlo, e così il 6-4 determina l’approdo al set decisivo.

Bublik si ritrova subito a dover sventare due opportunità avversarie di portare a casa un fatale break in apertura, e dopo averlo fatto non corre più alcun rischio. Del resto, accade la stessa cosa sul fronte contrario: Carreno Busta non rischia nulla, benché trascini ai vantaggi il nono gioco. E’ ancora il tie-break a decidere incontro e torneo: Bublik commette un doppio fallo proprio nel primo punto, poi commette un altro grave errore nel quarto e vede scivolar via così il match. L’iberico lo raccoglie, vince 7-2 il gioco decisivo e si porta a casa il quarto titolo in carriera.

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL TENNIS

federico.rossini@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Janet McIntyre / Shutterstock.com

Loading...

Lascia un commento

scroll to top