Pattinaggio di figura, Lombardia Trophy 2019: buona la prima di Guignard-Fabbri, Anna Shcherbakova vince la gara femminile



Comincia bene la nuova stagione di Charlène Guignard-Marco Fabbri, oggi protagonisti della rhythm dance alla dodicesima edizione del Lombardia Trophy 2019 Memorial Anna Grandolfi, competizione internazionale di pattinaggio di figura in programma fino al 15 settembre presso l’IceLab di Bergamo.

I danzatori allenati da Barbara Fusar Poli hanno presentato per la prima volta assoluta il segmento più breve, quest’anno incentrato da regolamento su musiche tratte dal mondo Musicals, Operetta, Broadway” con ritmi scelti tra il Quickstep, Blues, March, Polka, Foxtrot, Swing, Charleston, Waltz. I nostri ragazzi hanno optato per l’originale sezione musicale di “Paramour“, musical visionario del Cirque du Soleil, impressionando il pubblico con una coreografia difficile e creativa, inaugurando la prova con con un bel sollevamento sulla retta (valutato dalla giuria con +3 e +4) snocciolando successivamente una sequenza di twizzles velocissima, spalmata in un complesso solo di batteria, chiamata di livello 4 e 3 a causa di una leggerissima incertezza di Marco. Nella seconda parte della performance gli atleti delle Fiamme Azzurre hanno passato in rassegna la sequenza di Finnstep (livello 2), quindi il pattern step sequence (livello 2-3) chiudendo la prova con i passi sulla midline (livello 2), anche questi giudicati con un grado di esecuzione elevato. Con un buon riscontro sulle componenti del programma i padroni di casa hanno dunque chiuso la gara ottenendo 79.47 (43.19, 36.28), ottimo punto di partenza in vista dei prossimi appuntamenti.

Loading...
Loading...

Con grande sorpresa a ottenere la seconda posizione è stata la coppia canadese Laurence Fournier Beaudry-Nikolaj Sorensen, vicinissima agli azzurri con 79.11 (43.87, 35.25) compiendo un notevole salto di qualità rispetto alla scorsa stagione. Gli allievi di Maria France Dubreuil e Patrice Lauzon si sono resi protagonisti di una danza di alto profilo dove hanno ricevuto il massimo dei livelli nei twizzles e nel sollevamento rotational, mostrandosi solidi anche nel Finnstep (livello 3) e nel pattern (livello 2). Decisamente più staccati i lituani Allison Reed-Saulius Ambrulevicus, attualmente terzi con 69.22 (37.78, 31.44). Positivo l’esordio di Chiara Calderone-Pietro Papetti che, malgrado un errore nel pattern, si sono posizionati al nono posto con 62.73 (35.85, 26.88). Inizio più che complicato invece per Jasmine Tessari-Francesco Fioretti, rimasti attardati al dodicesimo posto con 51.55 (28.07, 25.48) dopo un programma viziato da una caduta di Jasmine dopo i twizzles iniziali e da un inciampo di Francesco nella serie sulla midline.

La giornata si è chiusa con il libero individuale femminile dove a spuntarla è stata una meravigliosa Anna Shcherbakova, artefice di una performance a dir poco perfetta e convincente pattinata sulla raffinata scelta di musiche “Gnossienne No.1” di Eric Satie e “L’uccello di fuoco” di Igor Stravinski. La Vice Campionessa Mondiale Junior allenata da Eteri Tutberidze ha incantato il pubblico presente al palazzo del ghiaccio atterrando, tra i vari elementi, un mastodontico quadruplo lutz e le difficili combinazioni triplo flip/triplo rittberger e triplo lutz/triplo toeloop, quest’ultima inserita con bonus insieme al triplo flip/euler/triplo salchow e al triplo salchow. Ottenendo livello 4 in una serie di passi ricercata e difficile e ricevendo il miglior riscontro sulle componenti del programma la russa ha chiuso il segmento più lungo toccando quota 150.47 (86.15, 64.32) totalizzando 218.20.

Nonostante un layout spinto tecnicamente condito da ben due tripli axel (uno in combinazione con il doppio toeloop a l’altro singolo) non è riuscita a mantenere il primato l’esperta Elizaveta Tuktamysheva, inchiodata al secondo posto con una prova solida ma decisamente sottotono da un punto di vista di resa performativa; apparsa decisamente stanca a fine programma, l’allieva di Alexei Mishin ha dunque guadagnato 140.72 (76.68, 64.24) per 214.38, quattordici punti in più della sudcoreana Young You, terza con 130.42 (70.82, 59.60) per 200.82. Menzione speciale per l’azzurra Lucrezia Beccari, bravissima a difendere la settima piazza conquistata nello short pattinando un programma competitivo contrassegnato da triplo lutz/doppio toeloop, triplo flip/euler/triplo salchow con cui ha conquistato, malgrado una caduta nel doppio axel, il nuovo record personale con 112.78 (58.42, 55.36) per 167.94.

CLICCA QUI PER CONOSCERE IL PROGRAMMA DELL’ULTIMA GIORNATA DEL LOMBARDIA TROPHY 2019

CLASSIFICA FINALE INDIVIDUALE FEMMINILE

FPl. Name Club Nation Points SP FS
1 Anna SHCHERBAKOVA RUS 218.20 3 1
2 Elizaveta TUKTAMYSHEVA RUS 214.38 1 2
3 Young YOU KOR 200.89 2 3
4 Yelim KIM KOR 182.60 5 5
5 Starr ANDREWS USA 181.18 4 6
6 Sofia SAMODUROVA RUS 179.65 8 4
7 Lucrezia BECCARI ITA 167.94 7 7
8 Wakaba HIGUCHI JPN 164.37 9 8
9 Jenni SAARINEN FIN 161.64 6 9
10 Valentina MATOS ESP 141.32 10 10
11 Megan WESSENBERG USA 135.72 14 11
12 Natasha MCKAY GBR 133.88 11 12
13 Greta MORKYTE LTU 129.82 13 13
14 Josefin TALJEGARD SWE 129.56 12 14
15 Sophia SCHALLER AUT 120.08 15 15
16 Klara STEPANOVA CZE 111.79 16 16
17 Romana KAISER LIE 96.81 17 17

CLASSIFICA RHYTHM DANCE DANZA SUL GHIACCIO

FPl. Name Nation Points RD FD
1 Charlene GUIGNARD / Marco FABBRI ITA 79.47 1
2 Laurence FOURNIER BEAUDRY / Nikolaj SORENSEN CAN 79.11 2
3 Allison REED / Saulius AMBRULEVICIUS LTU 69.22 3
4 Alexandra NAZAROVA / Maxim NIKITIN UKR 68.51 4
5 Marjorie LAJOIE / Zachary LAGHA CAN 67.94 5
6 Anastasia SHPILEVAYA / Grigory SMIRNOV RUS 67.04 6
7 Caroline GREEN / Michael PARSONS USA 65.11 7
8 Adelina GALYAVIEVA / Louis THAURON FRA 64.43 8
9 Chiara CALDERONE / Pietro PAPETTI ITA 62.73 9
10 Robynne TWEEDALE / Joseph BUCKLAND GBR 61.55 10
11 Yuka ORIHARA / Juho PIRINEN FIN 57.94 11
12 Jasmine TESSARI / Francesco FIORETTI ITA 51.55 12
13 Ekaterina MIRONOVA / Evgenii USTENKO RUS 42.65 13
14 India NETTE / Eron WESTWOOD AUS 37.35 14

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Angelo Agostini

Loading...

Lascia un commento

scroll to top