Pattinaggio artistico, ISU Junior Grand Prix Riga 2019: Daria Usacheva avanti dopo lo short femminile, nell’individuale maschile al comando Mozalev

Grande spettacolo alla Volvo Sports Centre di Riga (Lettonia), impianto sportivo che sta ospitando questa settimana la terza tappa del circuito ISU Junior Grand Prix 2019-2020 di pattinaggio artistico, evento che avrà il suo epilogo in Italia, al PalaVela di Torino, nel mese di dicembre.

Nella categoria individuale femminile a portarsi al comando della classifica dopo lo short program è stata la favorita Daria Usacheva, autrice di una performance per palati fini in cui ha sfoggiato grande caratura tecnica e una pregevole pattinata. Il piccolo talento allenato da Eteri Tutberidze ha infatti impressionato fin da subito sulle note de “Please Don’t Make Me Love You” di Linda Eder eseguendo un doppio axel da manuale, preceduto da una lunga luna, eseguito con un’ampia parabola e soprattutto con un arrivo ben tenuto; realizzando come salto singolo un buon triplo rittberger, la russa classe 2006 ha passato in rassegna la trottola combinata con cambio di piede (livello 4) per poi eseguire con bonus la combinazione triplo flip/triplo toeloop, portando il programma a conclusione con le due trottole, Flying Sit e Layback (entrambe livello 4), intervallate dalla sequenza di passi (livello 3). Superando i 30 punti nelle componenti del programma Daria ha quindi sfiorato nel segmento quota 70 raccogliendo 69.04 (38.83, 30.21).

Distanziata di solo undici centesimi si è piazzata la compagna di allenamenti Maiia Khromykh, migliore del lotto sul fronte tecnico (complice l’ottima combinazione triplo lutz/triplo toeloop) che ha ottenuto una valutazione complessiva di 68.93 (39.36, 29.57), due punti in più della sudcoreana Haein Lee, brava a occupare provvisoriamente il gradino più basso del podio grazie a una prova pulita valutata 66.93 (37.98, 28.95). Molto bene anche la nipponica debuttante Rino Matsuike, vicinissima in quarta posizione con 66.41 (38.18, 28.23).

Russia protagonista anche in ambito maschile con la convincente prestazione di Andrei Mozalev, momentaneamente al comando grazie a un programma ben confezionato caratterizzato da un layout competitivo ornato da un triplo rittberger, da un buon triplo axel e dalla combinazione triplo lutz/triplo toeloop con cui ha toccato 78.42 punti (43.05, 35.37); tuttavia nel segmento più lungo l’atleta allenato da Kirill Davydenko dovrà contrastare l’allungo dell’esperto sudcoreano Sihyeoung Lee, il quale presentando gli stessi elementi del primo classificato ma ricevendo una chiamata di not clear edge nel triplo lutz in combinazione con il triplo toeloop, si è dovuto accontentare di  77.30 (42.27, 35.03), rosicchiando un piccolo margine di vantaggio sul canadese Joseph Phan, in terza posizione con 74.09 (38.43, 35.66) dopo un buona prova macchiata da una sbavatura nel triplo axel, atterrato con step out.

Falsa partenza per l’azzurro Nikolaj Memola, rimasto attardato in diciannovesima posizione (pur dimostrando un bel miglioramento rispetto allo scorso anno) a causa di una performance viziata da due errori sanguinosi, in particolare nel triplo toeloop in catena con il triplo lutz (not clear edge) arrivato a due piedi e nel triplo rittberger eseguito con step out e mani sul ghiaccio. Malgrado le imprecisioni l’atleta di Olga Romanova ha ritoccando comunque il suo primato personale nel segmento guadagnando 48.82 punti (24.19, 24.63).

CLASSIFICA JUNIOR SHORT PROGRAM INDIVIDUALE FEMMINILE

FPl. Name Nation Points SP FS
1 Daria USACHEVA
RUS
69.04 1
2 Maiia KHROMYKH
RUS
68.93 2
3 Haein LEE
KOR
66.93 3
4 Rino MATSUIKE
JPN
66.41 4
5 Gabriella IZZO
USA
59.39 5
6 Ekaterina KURAKOVA
POL
58.65 6
7 Anastasiia ARKHIPOVA
UKR
57.30 7
8 Rion SUMIYOSHI
JPN
56.74 8
9 Maria LEVUSHKINA
BUL
55.23 9
10 Isabelle INTHISONE
USA
54.63 10
11 Niina PETROKINA
EST
53.47 11
12 Kaiya RUITER
CAN
52.96 12
13 Vera STOLT
FIN
52.93 13
14 Regina SCHERMANN
HUN
51.40 14
15 Anete LACE
LAT
47.56 15
16 Jocelyn HONG
NZL
46.23 16
17 Oceane PIEGAD
FRA
45.92 17
18 Jogaile AGLINSKYTE
LTU
45.56 18
19 Arina SOMOVA
LAT
45.10 19
20 Emelie NORDQVIST
SWE
42.82 20
21 Olga MIKUTINA
AUT
42.36 21
22 Beverly WOODEN
AZE
41.83 22
23 Alana TOKTAROVA
KAZ
41.58 23
24 Lenne van GORP
NED
40.92 24
25 Ivetta BERKOVICH
ISR
38.21 25
26 Gian-Quen ISAACS
RSA
36.45 26
27 Elodie EUDINE
GER
34.73 27
28 Tsin Nam Nicole CHAN
HKG
33.55 28
29 Darya SVOBODINA
UZB
32.91 29
30 Mia Caroline RISA GOMEZ
NOR
32.13 30
31 Genevieve SOMERVILLE
GBR
32.08 31
32 Ekaterina LUNEVA
CYP
31.96 32
33 Anastasija KONGA
LAT
31.05 33
34 Catharina Victoria PETERSEN
DEN
26.36 34
35 Elisavet VOULGARI
GRE
22.87 35
36 Elizabeth GOLDING
IRL
22.72 36

CLASSIFICA JUNIOR SHORT PROGRAM INDIVIDUALE MASCHILE

FPl. Name Nation Points SP FS
1 Andrei MOZALEV
RUS
78.42 1
2 Sihyeong LEE
KOR
77.30 2
3 Joseph PHAN
CAN
74.09 3
4 Daniil SAMSONOV
RUS
72.28 4
5 Aleksandr SELEVKO
EST
69.19 5
6 Andrew TORGASHEV
USA
65.07 6
7 Lev VINOKUR
ISR
64.94 7
8 Liam KAPEIKIS
USA
64.76 8
9 Alexander ZLATKOV
BUL
61.70 9
10 Basar OKTAR
TUR
60.21 10
11 Kao MIURA
JPN
59.94 11
12 Eric LIU
CAN
59.57 12
13 Edward APPLEBY
GBR
58.77 13
14 Nikita MANKO
KAZ
58.27 14
15 Oliver PRAETORIUS
SWE
53.90 15
16 Kornel WITKOWSKI
POL
51.84 16
17 Tom BOUVART
FRA
49.51 17
18 Yauhenii PUZANAU
BLR
49.31 18
19 Nikolaj MEMOLA
ITA
48.82 19
20 Evan WRENSCH
RSA
45.52 20
21 Lucas STRZELEC
DEN
43.50 21
22 Andrey KOKURA
UKR
40.74 22
23 Azizmurod SHABAZOV
UZB
35.37 23

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: ISU Junior Grand Prix (Riga Event)

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Beach soccer, Superfinal Euro League 2019: parte bene la Nazionale italiana, 5-4 all’Ucraina

Ciclismo: niente Lombardia per Thibaut Pinot, stagione finita per il francese