LIVE Spagna-Australia basket, Semifinale Mondiali in DIRETTA: 95-88, iberici in finale al secondo supplementare con 33 di Marc Gasol!

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

CLICCA QUI PER LA DIRETTA LIVE DELLA SEMIFINALE FRANCIA-ARGENTINA DALLE 14.00

Si chiude qui la nostra DIRETTA LIVE della semifinale di questa mattina, veramente epica, ai Mondiali di Cina 2019. Tra un’ora e mezza la seconda, con Argentina e Francia una di fronte all’altra! Un saluto a tutti i lettori di OA Sport e buon proseguimento di giornata!

Doppie doppie per Kay (18 e 11 rimbalzi) e Rubio (19 e 12 assist)

TOP SCORER – SPAGNA: Gasol 33; AUSTRALIA: Mills 32

FINISCE QUI! LA SPAGNA E’ IN FINALE DOPO UNA PARTITA MEMORABILE!

95-88 MARC GASOL AL LIMITE DEI 24! Canestro della staffa!

93-88 NON MOLLA MILLS! Tripla a poco meno di 50″ dal termine!

0/2 Rubio

Sbaglia la tripla dall’angolo Ingles, e forse sono i titoli di coda su questa infinita semifinale! Fallo su Rubio che va in lunetta, commesso da Goulding

Si butta dentro Goulding, lo stoppa Marc Gasol! 1’02” alla fine

Altra rubata di Rudy Fernandez, Spagna con le mani sull’ingresso in finale!

93-85 1/2 Claver a 1’43” dalla fine, il secondo è sbagliato

Perde palla Mills, la recupera Claver, c’è il fallo con annessi liberi e Spagna che ha un’altra occasione per mettere ancora più distanza

92-85 2/2 Rubio, 1’53” alla fine del secondo overtime

90-85 LA TRIPLA DI BAYNES! Non molla l’Australia, poi c’è fallo di Creek su Rubio e dunque due liberi

90-82 SERGIO LLULL! SULLA CIRCOLAZIONE PERIMETRALE! Time out chiamato da Lemanis, ma stavolta è fuga Spagna! 2’06” al termine!

Tanti errori dell’Australia adesso, potrebbe essere il momento decisivo a 2’30” dal termine!

87-82 CHE PALLA DI LLULL PER GASOL! Prova a scappare la Spagna, 3’10” alla fine del supplementare!

85-82 LLULL! Lasciato libero da tre, a 4′ dalla fine è vantaggio Spagna di nuovo!

82-82 CLAVER! Dalla media!

80-82 BOGUT! Tocco a rimbalzo per correggere la penetrazione sbagliata da Mills!

Situazione falli: per la Spagna con 4 falli ci sono Claver, Rudy Fernandez e Juancho Hernangomez, per l’Australia il solo Bogut

TOP SCORER – SPAGNA: Gasol 29; AUSTRALIA: Mills 29

SBAGLIA IL DIFFICILE TIRO SULLA SIRENA DELLAVEDOVA! SECONDO SUPPLEMENTARE!

80-80 2/2 GASOL! Ancora parità! 4″6 al termine, entra Ribas per il possesso difensivo per Gasol

Fallo di Dellavedova a 4″6 dalla fine che manda Marc Gasol in lunetta, potenzialmente non una pessima idea considerate le percentuali buone, ma non alte del centro iberico. L’alternativa erano i due facili visti gli sviluppi dell’azione

78-80 2/2 MILLS! E ora time out Spagna per portare la palla nell’altra metà campo e giocarsi tutti gli ultimi 14″2 in attacco!

Raddoppio su Mills, fallo di Marc Gasol ed è il suo terzo, sono liberi a 14″2 dalla fine

Squadre in campo, possesso decisivo per l’Australia!

Mills cerca la penetrazione, deviazione giudicata volontaria con il piede di Rubio, ed è importante perché a 16″3 si riciclano i 14 secondi e dunque due soli secondi e 3 decimi di differenza tra i due cronometri! Prima però arriva un time out

Sbaglia Ingles, ma rimbalzo in attacco dopo la tripla!

Tripla corta di Gasol! 40″ alla fine!

Battaglia totale da una parte e dall’altra, ultimo minuto dell’overtime!

Si fa subito perdonare! Fallo in attacco di Rubio! 1’34” alla fine

Palla persa di Mills, la sesta della sua gara!

Rischia di segnare una cosa impossibile Llull da tre, totalmente forzata, 1’50” alla fine!

78-78 2/2 Ingles, ancora parità a 2’24” dal termine!

Lucra due liberi Ingles con il fallo di Rudy Fernandez, quarto anche per lui: tantissimi problemi di falli per gli iberici, che hanno molti uomini a quota 4!

78-76 RUBIO PER CLAVER! La finta di tiro e poi l’assist per il taglio dalla linea di fondo con schiacciata!

76-76 ANCORA KAY! A RIMBALZO IN ATTACCO E POI SEGNA! 3’04” alla fine, è lotta furiosa oramai!

76-74 LA RISPOSTA DI PATTY MILLS! Australia a -2!

76-71 NON LO FERMANO PIU’! Marc Gasol da tre, sta letteralmente volando su una nuvola! 3’45” alla fine!

73-71 LLULL PER GASOL! Sorpasso Spagna!

Blocco irregolare di Claver dopo otto secondi, fallo in attacco su Mills e quarto per lui

TOP SCORER – SPAGNA: Gasol 22; AUSTRALIA: Mills 24

TIRO DI RUBIO DA META’ CAMPO CHE PRENDE TABELLONE, PRIMO FERRO ED ESCE! OVERTIME A PECHINO, 71-71!

71-71 1/2 MILLS CHE SBAGLIA IL SECONDO

Due liberi ora per Mills

PENETRA MILLS RICEVENDO DI NUOVO DALLA RIMESSA DA DELLAVEDOVA E SUBISCE IL FALLO DI CLAVER! 4″7 alla fine, estremamente intelligente lo schema aussie!

Si rientra in campo. Possesso da tutto o niente per l’Australia. 8″7 al termine.

71-70 2/2 GASOL, SORPASSO SPAGNA! E ovviamente Lemanis chiama time out!

LLULL FORZA E SBAGLIA MA C’E’ FALLO DI BOGUT A RIMBALZO! 8″7 alla fine, liberi per il sorpasso affidati a Marc Gasol!

PALLA PERSA DI MILLS! Rudy Fernandez lo aspettava per forzarla, 28 secondi alla fine, time out Scariolo e possesso Spagna, pieno, dopo di esso! CHE FINALE DI GARA A PECHINO!

Sbaglia Llull da otto metri e mezzo, poi anche Dellavedova, ma rimbalzo Kay!

Sbaglia Rubio, rimbalzo in attacco di Fernandez, ultimo minuto!

Clamoroso errore di Kay solo sotto canestro, palla del sorpasso Spagna! E fallo di Ingles, il terzo per lui a 1’11” dalla fine, terminato il bonus aussie!

69-70 RUBIO PER GASOL! 90 secondi alla fine!

Sfondamento preso da Rubio, è Baynes a commettere il fallo in attacco! 1’53” alla fine!

67-70 Splendidamente fino al ferro Rubio! 2’05” alla fine!

Dellavedova cerca un missile sotto canestro per Baynes, è palla persa e nuovo possesso Spagna!

Deraglia Gasol palleggiandosi sul piede, 2’39” alla fine e possesso Australia!

65-70 3/3 Mills

Altro regalo di Juancho Hernangomez all’Australia, e nel caso a Mills: fallo sulla tripla, e dunque tre tiri liberi e anche quarto fallo per lui, e oltretutto bonus raggiunto dalla Spagna

Fallo in attacco di Gasol su una difesa niente male di Ingles! C’è però da dire che quest’ultimo in precedenza aveva trattenuto il centro iberico. 3’05” alla fine

65-67 LLULL! Si prende tutta l’autostrada centrale, time out chiamato da Lemanis, 3’44” alla fine! Prepariamoci a un finale da brividi!

63-67 TRIPLA DI RIBAS! Sono sette per lui, è -4 Spagna!

60-67 Correzione a canestro di uno strepitoso Nic Kay!

60-65 Marc Gasol entra negli ultimi cinque minuti mettendo i punti numero 17 e 18!

58-65 CHE AZIONE DELL’AUSTRALIA! Da vedere e rivedere, il canestro di Mills nasce tutto dal rimbalzo in attacco di 10 secondi prima di Kay!

58-63 MARC GASOL! Eccolo qui, a 6’30” dalla fine prova a prendere per mano la Spagna!

55-63 Stoppata irregolare sul tiro di Bogut, sono due validi per lui

55-61 Trova un canestro complicatissimo Gasol, Spagna che ha un gran bisogno di lui in questo momento

53-61 Situazione di superiorità numerica australiana, ci pensa Dellavedova a sfruttarla (è il blocco su cui si stampa Pau Ribas il motivo del vantaggio aussie) servendo Kay, time out chiamato da Scariolo, 7’23” al termine!

53-59 ALLEY OOP! Lo realizzano Ingles e Bogut!

Tanta tensione in campo, Landale sbaglia due punti facilissimi su gran passaggio di Mills, Dellavedova si butta per recuperare il pallone e ci riesce, poi Ingles guadagna il fallo di Claver. 8′ alla fine

Si fa rude la partita: Rubio subisce un fallo (non fischiato) da Bogut, ma si prosegue

53-57 2/2 Rubio

Fallo di Mills, ed è il suo secondo, su Rubio che riesce così a guadagnare due tiri liberi

51-57 Si ricomincia ed è subito Bogut a correggere a canestro la penetrazione non concretizzata da Mills!

TOP SCORER – SPAGNA: Rubio 13; AUSTRALIA: Mills 18

Finisce il terzo quarto con il punteggio di 51-55, è ancora grandissima battaglia a Pechino!

51-55 RICKY RUBIO! Ancora lui dalla media, poi prende anche sfondamento da Mills con 0″4 rimasti!

“Assist” di Mills per Rubio, che poi rischia a sua volta di perdere il possesso a sua volta e viene salvato con la rimessa

49-55 Realizza il libero del tecnico Mills, palla che resta all’Australia

Fallo tecnico fischiato contro Ricky Rubio, reo di proteste causate da una stoppata di Baynes a suo dire irregolare (e aveva torto). 19″7 alla penultima sirena

49-54 Complicato tiro dalla media di Ribas, ma va a segno! Ultimi 45 secondi del quarto

47-54 Che partita che sta giocando Kay! Raccoglie il rimbalzo in attacco di Mills e segna!

47-52 SERGIO LLULL! Due rimbalzi in attacco della Spagna, arriva la tripla ed arriva anche il time out chiamato da Lemanis con 1’42” prima dell’ultimo mini-intervallo

44-52 2/2 Rubio

Rubio si fa volare addosso Ingles, due tiri liberi

42-52 2/2 Kay

Si ricomincia con il rimbalzo in attacco di Kay che trova sia il fallo di Ribas che i due tiri liberi, perché la Spagna è (al pari dell’Australia) in bonus

Quando si riprenderà mancheranno 2’43” alla penultima sirena

C’è un momento di pausa a causa di alcuni problemi con i cronometri

Fallo di Ribas su Goulding che cerca di penetrare dal lato sinistro verso il canestro, Australia che non sta riuscendo ad allungare definitivamente anche per via di alcune forzature di troppo di Mills, pur autore finora di una signora partita

42-50 Giro e tiro di Gasol, che non molla nulla!

Emblema del momento confusionario della Spagna: persa banalissima a metà campo di Llull che regala il possesso all’Australia con 4’10” da giocare nel terzo periodo

40-50 1/2 Llull

Secondo fallo di Bogut che cerca di fermare Llull mentre penetra, ci sono due tiri liberi

I due punti dell’autocanestro di Gasol sono stati accordati a Mills, che dunque nelle statistiche ne ha 18

39-50 KAY! Appoggio facile al vetro, time out di Scariolo con 4’50” da giocare nel terzo quarto!

39-48 Autocanestro di Marc Gasol, colpo di enorme sfortuna su palla vagante

CHE STOPPATA DI GASOL SU KAY!

39-46 1/3 Mills, ma c’è il rimbalzo in attacco australiano

Esce male Rudy Fernandez sulla tripla di Mills, sono tre tiri liberi per il miglior realizzatore australiano

39-45 Vola a rimbalzo e sopra tutti Claver, sono due punti (con fischio per un libero aggiuntivo che ci poteva stare, ma anche il mancato tocco del numero 10 poteva starci visto che si arrivava da tripla teoricamente sbagliata da Rudy Fernandez)

37-45 Vola fino al ferro Mills, sono 16 per lui!

Coppia di palle perse da una parte e dall’altra non esattamente bella da vedere, 7’30” alla fine del terzo periodo

37-43 BAYNES! Piazza la tripla che ricaccia indietro la Spagna sullo scarico di Mills

37-40 MARC GASOL! Cinque di fila per lui, stavolta gli spagnoli sembrano davvero trovare la reazione con lui e Rubio che agisce nell’ombra ma non troppo!

34-40 Gasol prova a tenere attaccata la Spagna!

32-40 Bucata la difesa spagnola, Ingles ringrazia dalla linea di fondo e serve Mills nell’angolo: tripla!

Primo possesso del terzo quarto per la Spagna

Squadre pronte a tornare in campo, ci sono 20 minuti di distanza dal possibile rinnovamento di una storia iberica o dall’inizio di un nuovo racconto, quello down under!

Pochi minuti all’inizio del terzo quarto!

Highlights dai primi due quarti

TOP SCORER – SPAGNA: Rubio 9; AUSTRALIA: Mills 11

Finisce il secondo quarto, Australia avanti di 5 punti con un ottimo Patty Mills e con capacità di gestire meglio una partita diventata molto fisica e con molti errori

32-37 2/2 Gasol

Rubio e Marc Gasol sono l’unico problema al momento per l’Australia, c’è il fallo di Dellavedova che manda in lunetta il centro iberico con 15″5 da giocare prima dell’intervallo lungo

Claver passa sopra, in tutti i sensi, Dellavedova: fallo normale, ma poteva essere qualcosa di più. Ultimo minuto del quarto

30-37 ANCORA MILLS! Primo in doppia cifra dell’incontro con la tripla dall’angolo!

30-34 Rudy Fernandez sbaglia da tre, segue il rimbalzo e segna dalla media! 1’40” prima di tornare negli spogliatoi

Raddoppio spagnolo su Dellavedova, Rudy Fernandez riesce a prendere il fallo in affatto e, in una situazione difficile per gli iberici, a lucrare un altro possesso

28-34 Dormita della difesa spagnola, ne approfitta Kay

28-32 2/2 Claver

Gran palla di Rubio vicino a canestra per Claver, costretto al fallo Baynes, ci sono due tiri liberi

26-32 Rubio quasi da solo all’inizio del pitturato! Time out Australia con 3’47” prima dell’intervallo

Grande confusione della Spagna, che non riesce a superare le difficoltà poste dalla difesa australiana: ultimo episodio, cerca la penetrazione Juancho Hernangomez, sfondamento (al limite) preso da Mills

24-32 CREEK! E l’Australia continua nel suo tentativo, è a +8!

24-30 LANDALE! Prova la fuga l’Australia!

24-27 Riprende a segnare dalla media Rubio!

22-27 La vera ovazione però la merita Patty Mills, 8 punti per lui, penetrazione e time out chiamato da Scariolo con 6’15” all’intervallo!

Il pubblico saluta con un’ovazione l’apparizione sui maxischermi di Kobe Bryant, presente nell’arena

22-25 Grande palla di Baynes per Mills, +3 Australia!

7’08” all’intervallo, e su entrambi i fronti si è letteralmente inserito un tappo nel canestro

Stavolta sono le difese a prevalere: palla persa di Oriola da una parte, infrazione di passi di Creek dall’altra

22-23 Gran palla di Dellavedova per Kay, ancora vantaggio Australia

Primi 34 secondi di secondo quarto piuttosto confusi

TOP SCORER – SPAGNA: J. Hernangomez 8; AUSTRALIA: Dellavedova 6

22-21 SERGIO LLULL! LA TRIPLA DA NOVE METRI! Con un ottimo blocco di Juancho Hernangomez per chiudere il primo quarto!

Scambio di palle perse a dir poco rivedibili di entrambe le squadre, con 5″4 sul cronometro l’ultimo tiro del primo periodo ce l’ha la Spagna

19-21 Bogut stavolta si mette in proprio!

19-19 A segno Llull dalla zona della lunetta!

17-19 Ancora Dellavedova, ancora tripla, ancora sorpasso Australia! Ultimo minuto del quarto

17-16 Arresto e tiro di Ribas che si deposita nel canestro, 1’30” alla prima sirena

15-16 2/2 Goulding

Gran passaggio dietro la schiena di Bogut per Goulding, costretto al fallo Oriola, ci sono due tiri liberi per l’ex Torino

Primo momento di scarsa vena al tiro di entrambe le squadre, con 2’24” da giocare nel quarto d’apertura

15-14 Bogut di mano sinistra, arriva anche il suo momento!

15-12 2/2 Gasol, 4’04” alla fine del primo periodo

Marc Gasol viene pescato benissimo con il taglio nel pitturato da Rubio, Bogut è obbligato al fallo per mandarlo in lunetta

13-12 Ritrova il vantaggio la Spagna con Rubio!

11-12 DELLAVEDOVA! Ancora tripla, è sorpasso Australia!

11-9 Replica da tre di Chris Goulding!

11-6 Tripla direttamente dalla ricezione sulla rimessa: Juancho Hernangomes on fire!

Si ferma il gioco perché sul successivo tocco di Landale che manda fuori il pallone ci sono da risistemare i cronometri

8-6 Lacrima dalla media di Mills, tre giri sul ferro del pallone e canestro

8-4 Circolazione veloce spagnola, tripla di Juancho Hernangomez

5-4 Parabola altissima dai quattro metri di Mills, e con il tabellone arrivano anche i primi due della sua partita a 7’40” dalla fine del primo quarto!

5-2 Penetrazione di Ingles che poi rilascia con la mano sinistra: subito spettacolo a Pechino!

5-0 Transizione veloce spagnola: conduce Rubio, chiude Juancho Hernangomez con la schiacciata!

3-0 Rubio sbaglia l’appoggio, ritrova la palla tra le mani, tripla!

Primo possesso Spagna

10:01 Squadre intorno ai loro coach: si sta per iniziare!

10:00 QUINTETTI – SPAGNA: Rubio Fernandez Claver J. Hernangomez Gasol AUSTRALIA: Mills Dellavedova Ingles Baynes Landale

9:58 Finisce la cerimonia degli inni nazionali in quel di Pechino, tra pochi minuti la palla a due!

9:56 Nella terna arbitrale c’è l’italiano Tolga Sahin, uno dei decani della classe dei fischietti del nostro Paese

9:53 Squadre in campo per la cerimonia degli inni nazionali seguita alla presentazione!

9:50 Dieci minuti all’inizio della sfida in quel di Pechino. Tre anni fa questo incontro fu finale per il terzo e quarto posto alle Olimpiadi di Rio 2016: vinse la Spagna 89-88

9:45 Per la Spagna il principale tema di attenzione si chiama Patty Mills, 22.2 punti a gara in questi Mondiali, terzo miglior realizzatore dei Mondiali, ma primo tra quelli che sono andati oltre le 5 partite di prima e seconda fase o girone di classificazione. Per l’Australia il problema centri può essere assorbito in maniera leggermente maggiore grazie alla presenza dell’esperto Andrew Bogut, prima scelta assoluta del draft NBA 2005

9:40 Questi i roster delle due formazioni impegnate oggi
SPAGNA
1 Quino Colom (1988, 196 cm) – play, Valencia (Spagna)
5 Rudy Fernández (1990, 194 cm) – ala piccola, Real Madrid (Spagna)
8 Pau Ribas (1987, 197 cm) – play, Barcellona (Spagna)
9 Ricky Rubio (1990, 194 cm) – play, Phoenix Suns (USA – NBA)
10 Victor Claver (1988, 207 cm) – ala grande, Barcellona (Spagna)
13 Marc Gasol (1985, 217 cm) – centro, Toronto Raptors (Canada – NBA)
14 Willy Hernangómez (1994, 211 cm) – centro, Charlotte Hornets (USA – NBA)
18 Pierre Oriola (1992, 208 cm) – ala grande, Barcellona (Spagna)
22 Xavi Rabaseda (1989, 201 cm) – ala piccola, Gran Canaria (Spagna)
23 Sergio Llull (1987, 194 cm) – play-guardia, Real Madrid (Spagna)
33 Javier Beiran (1987, 203 cm) – ala piccola, Gran Canaria (Spagna)
41 Victor Claver (1988, 207 cm) – ala grande, Barcellona (Spagna)
Coach: Sergio Scariolo (Italia)

AUSTRALIA
2 Nathan Sobey (1990, 188 cm) – guardia, Brisbane Bullets (Australia)
3 Cameron Gliddon (1989, 197 cm) – guardia, Brisbane Bullets (Australia)
4 Chris Goulding (1988, 192 cm) – guardia, Melbourne United (Australia)
5 Patty Mills (1988, 183 cm) – play, San Antonio Spurs (USA – NBA)
6 Andrew Bogut (1984, 213 cm) – centro, Sydney Kings (Australia)
7 Joe Ingles (1987, 203 cm) – ala piccola, Utah Jazz (USA – NBA)
8 Matthew Dellavedova (1990, 192 cm) – play, Cleveland Cavaliers (USA – NBA)
11 Nick Kay (1992, 206 cm) – ala grande, Wellington Saints (Nuova Zelanda)
12 Aron Baynes (1986, 208 cm) – centro, Phoenix Suns (USA – NBA)
20 David Barlow (1983, 203 cm) – ala, Melbourne United (Australia)
34 Jock Landale (1995, 211 cm) – centro, Zalgiris Kaunas (Lituania)
55 Mitch Creek (1992, 196 cm) – ala piccola, South East Melbourne Phoenix (Australia)
Coach: Andrej Lemanis (Australia)

9:35 Cerca la seconda finale iridata della sua storia la squadra di Sergio Scariolo, mentre per quel che riguarda gli uomini allenati da Andrej Lemanis (con Luc Longley, ex colonna dei Bulls di epoca Michael Jordan) c’è il tentativo di spezzare il duopolio Europa-Americhe finora dominante negli ultimi atti mondiali

9:30 Buon mattino a tutti i lettori di OA Sport, e benvenuti alla DIRETTA LIVE di questa semifinale dei Mondiali di Cina 2019 che apre il programma della giornata odierna.

L’analisi delle semifinalisteLe statistiche dei quarti di finale 

Buongiorno e benvenuti alla DIRETTA LIVE di Spagna-Australia, prima semifinale dei Mondiale di basket 2019. Una sfida affascinante e che promette grande spettacolo.

Le Furie Rosse si presentano a questa semifinale dopo la vittoria con la Polonia nei quarti di finale. La Spagna è cresciuta di condizione con il passare del Mondiale e ha mostrato il meglio proprio dalla seconda fase, soprattutto con la splendida vittoria contro la Serbia, che ha sicuramente agevolato il tabellone della squadra di Sergio Scariolo (presa la Polonia ed evitata l’Argentina). E’ il Mondiale finora di Ricky Rubio, leader degli spagnoli, ma importantissima ora la grande esperienza dei vari Marc Gasol, Sergio Llull e Rudy Fernandez. La Spagna sogna di tornare all’oro tredici anni dopo l’ultima volta.

Dall’altra parte, invece, l’Australia è ancora imbattuta. Un Mondiale eccezionale quello di Mills e compagni, capaci anche di battere nella prima fase la Lituania, poi anche la Francia nella seconda e di avere la meglio della Repubblica Ceca nei quarti. Proprio il giocatore dei San Antonio Spurs è stato finora il grande protagonista, trascinando gli Aussie fino a questo punto del torneo e ad una medaglia che sarebbe storica. Insieme a lui un grande gruppo con anche Matthew Dellavedova, Joe Ingles, Andrew Bogut, tutti giocatori protagonisti in NBA.

La palla a due di Spagna-Australia, prima semifinale dei Mondiale di basket 2019, sarà alzata alle ore 10.00. Buon divertimento con la DIRETTA LIVE di OA Sport! 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Credit: Ciamillo

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Volley, Europei 2019: la Grecia ai raggi X. Athanasios Protopsaltis guida gli ellenici. Occhio a Nikos Zoupani

Serie A calcio, calendario terza giornata: quali partite su Sky e DAZN. Orari, programma, tv e streaming