Ciclismo, Europei 2019 a cronometro Juniores: Tiberi e Piccolo tra i favoriti,  se la giocheranno con Brenner e Boven

CLICCA QUI PER LA DIRETTA LIVE DELLA CRONOMETRO JUNIORES MASCHILE

L’appuntamento è fissato per mercoledì 7 agosto quando, alle 11.15, si presenterà sulla pedana di partenza il primo atleta della cronometro individuale juniores degli Europei di ciclismo 2019. La prova contro il tempo degli atleti più giovani in gara nella rassegna continentale di Alkmaar (Olanda) si svolgerà su un percorso di 22.4 Km senza asperità altimetriche, ma caratterizzato da lunghi rettilinei. Immersi tra i tulipani saranno tanti gli atleti pronti a giocarsi le proprie carte per il successo della prova a cronometro.

Nel lotto dei possibili favoriti compaiono con prepotenza anche i due azzurri Andrea Piccolo e Antonio Tiberi. Ambedue, al secondo e ultimo anno di categoria Juniores, vorranno mettersi in mostra confermando i grandi risultati degli ultimi tempi. Andrea Piccolo, infatti, è stato già bronzo iridato a Innsbruck, quando condivise il podio con Remco Evenepoel, e in questa stagione ha vinto il campionato italiano di specialità. Antonio Tiberi, invece, ha conquistato due tappe, tra cui la cronometro individuale, alla recente Course de la Paix, gara internazionale svoltasi in Repubblica Ceca.

La concorrenza, però, non mancherà a partire dai teutonici Michel Hessmann e Marco Brenner, ambedue piazzati nelle cronometro delle più importanti corse internazionali, prima di arrivare ai transalpini Alex Baudin e Hugo Tuimire. Gli olandesi, padroni di casa, faranno affidamento sul talento di Casper Van Uden e del campione nazionale Lars Boven. Ci sono, poi, mine vaganti provenienti da paesi in cui il ciclismo non è certo una religione e che per questo potrebbero risultare piacevoli sorprese come l’estone Gleb Karpenko o l’ucraino Andrii Ponomar.

Di tutti questi nomi a vincere sarà chi meglio interpreterà i lunghi tratti rettilinei che i corridori dovranno affrontare, specie nel “ritorno” verso l’abitato di Alkmaar. Come spesso accade nelle categorie giovanili vedremo grandi frequenze di pedalata e alla fine chi troverà il ritmo migliore avrà la meglio sulla concorrenza.

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Federciclismo

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Ciclismo, Europei 2019: la startlist della cronometro individuale maschile. Per l’Italia Affini e Ganna

Beach volley, Europeo 2019 Mosca. Tris azzurro: tutto facile per Rossi/Carambula e Lupo/Nicolai!