Show Player

MotoGP: Valentino Rossi alla peggior prima metà di stagione della carriera, serve una svolta dopo la pausa



È tempo di vacanze per i piloti del Motomondiale, i quali hanno a disposizione quasi un mese di pausa dalle gare per ricaricare le batterie in vista del tour de force finale della stagione a partire dal 4 agosto con il Gran Premio della Repubblica Ceca a Brno. Valentino Rossi è sicuramente uno dei centauri che aveva bisogno di staccare la spina per poi ripresentarsi al via della seconda parte di campionato con grande motivazione dopo aver disputato il peggior avvio stagionale della carriera nella classe regina. Probabilmente non dal punto di vista del potenziale espresso, alla luce dei convincenti podi di Austin (in cui sfiorò la vittoria) e Termas de Rio Hondo, ma analizzando il numero di punti totali conquistati nelle prime nove gare delle venti stagioni disputate nella massima categoria del Motomondiale, quella attuale risulta essere la più deludente partenza della carriera del “Dottore”.

Sono 80 i punti raccolti da Rossi fino a questo momento nel 2019, peggio degli 82 punti conquistati a metà della seconda stagione in Ducati del 2012 e soprattutto peggio dei 90 punti accumulati con la Yamaha nel 2010 nonostante l’incidente del Mugello (frattura di tibia e perone) che lo costrinse a saltare diversi round prima della pausa estiva. Sicuramente il nove volte campione del mondo paga a caro prezzo i tre “zeri” consecutivi messi a referto in Italia, Catalogna (incolpevole nella carambola provocata da Lorenzo) e Olanda, ma è evidente il suo calo prestazionale arrivato dopo il buon quinto posto di Le Mans. I problemi di Rossi nascono dal venerdì e poi è sempre più difficile inventarsi qualcosa partendo dalle retrovie la domenica considerando l’altissimo livello raggiunto dai team e dai piloti attuali presenti in griglia. Serve una svolta a partire da Brno per risollevare le sorti di una stagione finora estremamente deludente.

Loading...
Loading...

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Valerio Origo

Loading...

Lascia un commento

scroll to top