Show Player

Giro d’Italia 2019, Sho Hatsuyama è la maglia nera: ultimo in classifica a 6 ore da Carapaz! Succede a Fonzi



Il giapponese Sho Hatsuyama concluderà il Giro d’Italia 2019 in ultima posizione: l’alfiere della Nippo-Vini Fantini-Faizanè occupa al momento il 142esimo posto a 6h03:31 di distacco dalla maglia rosa Richard Carapaz, 4’03” peggio del penultimo in classifica (l’australiano William Clarke). Il simpatico 30enne, campione nazionale 2016 e alla sua prima partecipazione in un Grande Giro, ha onorato l’impegno fino all’ultimo e oggi si toglierà la soddisfazione di concludere il Giro d’Italia (dovrà correre entro il tempo massimo nella cronometro conclusiva di Verona, non dovrebbe avere particolari problemi).

Sho Hatsuyama indosserà virtualmente la maglia nera, questo “premio” non esiste più ufficialmente ma in maniera platonica viene sempre riconosciuto all’ultimo della classifica generale. Il nipponico succede nello speciale albo d’oro a Giuseppe Fonzi. La maglia nera è stata ispirata da Giuseppe Ticozzelli, calciatore che nel 1926 decise di partecipare al Giro d’Italia vestendo la maglia nera con la stella bianca del mitico Casale (squadra che vinse lo scudetto nel 1914) per cui giocava ai tempi. La sua prestazione non fu eccezionale, concluse solo tre tappe prima di ritirarsi.

Loading...
Loading...

La maglia nera ebbe soltanto cinque anni di vita, tra il 1946 e il 1951, e venne poi riproposta soltanto nel 1967 nella cinquantesima edizione della Corsa Rosa. Così poco è bastato per renderla indimenticabile e ricordata a così tanti anni di distanza. I duelli tra Sante Carollo e Luigi Malabrocca si sono tramandati di generazione in generazione, giungendo fino ai giorni nostri.

 

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Markus Wissmann / Shutterstock.com

Loading...

Lascia un commento

scroll to top