Show Player

Ciclismo, Risultato Campionati Italiani cronometro 2019: Filippo Ganna beffa Alberto Bettiol di un secondo! Fuori dal podio Moscon



Bedonia battezza Filippo Ganna (Team Ineos) che diventa il più giovane campione italiano a cronometro della storia. I secondi che lo avevano condannato lo scorso anno quest’anno gli sono a favore, battuto per solo un 1″ il vincitore del Giro delle Fiandre Alberto Bettiol (EF Education First). Decisivo il vantaggio accumulato nei primi due terzi di gara che gli permette di vincere nonostante la grande rimonta dell’avversario toscano. Questo è il primo colpo vero su strada di un predestinato che ora potrà finalmente mettere le ali. Delude le attese della vigilia il campione uscente Gianni Moscon (Team Ineos) che finisce quinto a 40″ da Ganna. Nota estremamente positiva è invece la prestazione di Edoardo Affini (Mitchelton-Scott) che termina appena giù dal podio con un distacco di 32″.

Dopo che nel 2018 una serie di eventi avevano portato il Campionato Italiano a cronometro a Cavour nel mese di ottobre, quest’anno si è tornati alle origini con il programma della prova individuale a precedere il gran finale di domenica. Un percorso vallonato di 34.3 km, reso ancora più impegnativo dalle temperatura africane, è stato il palcoscenico per la battaglia tra i nostri migliori specialisti. Gianni Moscon (Team Ineos), Filippo Ganna (Team Ineos) e Alberto Bettiol (EF Education First) erano i grandi favoriti della vigilia. A ruota seguivano Alessandro De Marchi (CCC Team) Fabio Felline (Trek-Segafredo), ambedue con credenziali scemate con il passare dei chilometri.

Il primo tempo davvero importante lo fa segnare Edoardo Affini (Mitchelton-Scott) che si atteggia alla grande concludendo in 41′ 57″ a 49,135 km/h. Poco dopo di lui è la volta di Alberto Bettiol a prendersi la leadership con il tempo di 41’22” a 49,746 km/h con una grandissima ultima parte di gara, segno evidente di un’ottima condizione in vista del Tour. L’arrivo di Filippo Ganna (Team Ineos) cambia definitivamente la leadership, il colpo di reni gli regala in successo in 41’22” alla media di 49.759km/h. Deludono con il passare degli arrivi gli altri protagonisti annunciati con il solo Alessandro De Marchi (CCC Team) a conquistare il podio con un distacco di 26″ dal vincitore. Pessima la prova del bi-campione uscente Gianni Moscon che è costretto alla quinta posizione lontano dalle posizioni che contano.

RISULTATI E CLASSIFICA COMPLETA CAMPIONATO ITALIANO A CRONOMETRO 2019

Filippo Ganna (Team Ineos) 41’21”
Alberto Bettiol (EF Education First) a 1″
Alessandro De Marchi (CCC Team) a 26″
Edoardo Affini (Mitchelton- Scott) a 32″
Gianni Moscon (Team Ineos) a 40″

Loading...
Loading...

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top