Volley femminile, Semifinali Scudetto 2019: Conegliano travolge Monza in gara-2, Pantere sul 2-0 e vicine alla finale

Conegliano ha travolto Monza per 3-0 (25-19; 25-12; 25-22) nella gara-2 delle semifinali scudetto di volley femminile, si è portata sul 2-0 nella serie e ha ipotecato la qualificazione alla finale che assegnerà il tricolore: basterà vincere gara-3, in programma tra due giorni sempre al PalaVerde, per staccare il pass altrimenti tutto sarà rinviato a gara-4 alla Candy Arena. Le Campionesse d’Italia sono semplicemente state insuperabili come è successo l’altro ieri, le Pantere hanno surclassato l’avversario in ogni frangente e hanno chiuso la pratica in appena 76 minuti di gioco. Il divario tecnico tra le due formazioni sembra essere enorme, la finalista della Champions League non ha lasciato scampo al Saugella che fatica a trovare i mezzi per contrastare la corazzata rivale.

Spettacolare partita dell’opposto Samanta Fabris (18 punti), della centrale Robin De Kruijf (13, 3 muri), delle schiacciatrici Miriam Sylla (8) e Kimberly Hill (10) tutte ben imbeccate da Joanna Wolosz mentre a Monza non è bastata Serena Ortolani, unica in doppia cifra con le sue 10 marcature.

Partenza a razzo di Monza con tre muri di Hancock che stampa Hill (4-1), Adams firma l’ace del 7-2 e le brianzole conservano il vantaggio fino al 9-5 con il primo tempo di Melandri. Conegliano recupera con due buoni colpi di Fabris (8-11), De Kruijf mette giù un gran fast, Fabris pesca un bel mani fuori e Ortolani sbaglia: pari a quota 14. Le venete mettono subito il turbo con la solita Fabris e la free-ball di De Kruijf (15-13), pipe di Hill e attacco di Sylla (20-16): l’Imoco alza il ritmo, Monza non riesce a reagire e chiude De Kruijf con una fast.

Nel secondo set Conegliano allunga subito con un ace di Fabris, un diagonale stretto di Sylla, la pipe di Hill e il muro di De Kruijf (7-2). Imoco incontenibile e in totale controllo del set: ace di De Kruijf, muro di Danesi (14-6), ace di Tirozzi (16-6) e addirittura chiusura a quota 12 (vincente di Lowe).

La terza frazione risulta più combattuta, le padrone di casa si issano sul 9-5 (muro di Sylla e pipe di Hill di assoluto rilievo), le brianzole hanno approfittato di un piccolo passaggio a vuoto delle venete per rientrare (pari a quota 14) e hanno addirittura operato il sorpasso sul 18-17 (attacco di Orthmann). Le ragazze di Santarelli ritrovano il break grazie a due punti consecutivi di Fabris (21-19), poi De Kruijf stampa Buijs, Tirozzi firma l’ace del 24-21 e De Kruijf chiuderà con una fast.

 

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Roberto Muliere

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Gigi Buffon vince lo scudetto col PSG e vola in doppia cifra: dieci titoli in carriera, nove con la Juventus

Tennistavolo, Mondiali individuali Budapest 2019: bene gli italiani nella prima giornata delle qualificazioni